“Attraversando Napoli” con Renato Caruso #milanostasera

“Attraversando Napoli” con Renato Caruso #milanostasera

Stasera ci sarà, a Milano presso il Latin Note di viale Certosa 131, una sera che il chitarrista Renato Caruso dedica a Napoli, come si evince dal titolo della serata “Attraversando Napoli” appunto. Ancora fresco dell’usica del suo “Pitagora pensaci tu”, sarà accompagnato dalla cantante/attrice Filly Lupo e dal mandolinista Raffaele Esposito. Oltre alle sue cose ci saranno omaggi alla grande musica partenopea da Malafemmena e Torna a Surriento” fino a Pino Daniele. Durante la serata ci saranno anche lettura di: Erri De Luca, Luciano De Crescenzo, Matilde Serao e poesie di Totò ed Eduardo De Filippo. Serata davvero notevole, Già solo sentire suonare Renato vale la pena, qui sopra l’intervista che abbiamo realizzato all’uscita del CD pubblicato da iCompany, prodotto da Simone Coen e distribuito da Self. Il garbo in cui l’artista, trapiantato a Milano, suona e accompagna tanti artisti è proprio notevole. È arrivato ad un livello in cui non gli serve nemmeno alzare i toni ma sa quando accompagnare e quando essere protagonista. Oltre tutto è una carissima persona, cosa non così scontata in questo mondo. Ci siamo fatti una bella chiacchierata anche settimana scorsa nella puntata del mio programma a Radio Atlanta Milano (qui c’è il podcast) che lo presenta benissimo. Ci vediamo stasera?

WhatsApp Image 2018-12-05 at 20.39.04.jpeg

Info

www.renatocaruso.eu

www.facebook.com/renatocaruso.official

www.youtube.com/renatocaruso1982

Latin Note” di Milano (Viale Certosa, 131 – per prenotazioni: tel. 02 38001756, e-mail: info@latin-note.it  prima consumazione obbligatoria per chi non cena €15)

Annunci

X Factor 12 la finale! @Xfactor_Italia #skyuno

X Factor 12 la finale! @Xfactor_Italia #skyuno

DSC05609.JPG

Anche quest’anno una edizione record di X-Factor, partita sembrava in maniera difficile con le polemiche legate all’esclusione di Asia Argento. Quasi fosse arrivato un po’ il declino, invece la china è stata risalita con giovani talentuosi. Quello che stupisce ogni anno è che, grazie al lavoro di scouting, ci siano concorrenti sempre interessanti. In finale sono arrivati Anastasio (super favorito), i Bowland (appena dietro), Luna e Naomi. Queste ultime due bravissime ma in prospettiva fuori dal talent un po’ più difficili da piazzare, per la difficoltà di scrivere pezzi adatti alle loro voci. Anche se quello di Luna sta già spopolando in radio, grazie al testo scritto da Jake La Furia. Due che mi piacevano molto come Matteo Costanzo (eliminato alla prima puntata) e Martina Attili, che mi risulta abbia già firmato un contratto pluriennale ed è una ottima scelta per chi l’ha fatto sono stati eliminati. Per il resto direi che siamo al dunque con le cose più interessanti. Anastasio ha carisma e potetica, dato per vincente anche se è il meno “cantante” ma certo è il più ricco di x factor. I Bowland oltre ad essere persone deliziose, ieri ci ho scambiato 4 chiacchiere, sono musicisti e artisti già definiti. Solitamente quelli così pronti non arrivano ai live per molti motivi, uno su tutti che mancherebbe tutta la storia che il programma aggiunge al talento quello che gli manca, ma direi ottima eccezione. Di Luna, 16 anni, nulla da dire se non chissà se riuscirà ad avere poi pezzi all’altezza del suo enorme talento e della sua piccola grande forza. Discorso difficile per Naomi solo per la parte autoriale, speriamo trovino canzoni all’altezza delle sue notevoli qualità vocali. Con stasera si chiude anche quest’anno con il talent che mi diverte di più, ma da domani iniziano i nuovi casting!

DSC05600.JPG

La finale

Marco Mengoni che duetterà con i finalisti, super ospiti i Muse poi ci saranno anche Ghali e i Thegiornalisti il tutto mentre da quattro ne rimarrà uno soltanto. Ovviamente dal Forum di Assago in diretta sia su Sky Uno che su TV8 in chiaro. Fedez, Manuel Agnelli, Mara Maionchi e Lodo Guenzi hanno un concorrente per uno, nessuno è arrivato a mani vuote. Nella finale solitamente domina il fair play e le danze saranno condotte da Alessandro Cattelan. Prova del nove anche per Simone Ferrari che quest’anno si è occupato della direzione artistica.

DSC05579.JPG

I brani

Anastasio, della squadra Under Uomini di Mara Maionchi, unisce la rabbia rap allo spessore da cantautore e ha scelto come suo Best of: Se piovesse il tuo nome, Generale eThe Wall. Lo studente ventunenne di Meta di Sorrento si è presentato alle selezioni con il suo inedito La fine del mondo, che è il pezzo da lui scritto con il quale spera di aggiudicarsi il titolo di vincitore della dodicesima edizione del talent di Sky.

Lodo Guenzi, giudice dei Gruppi, porta al Forum i Bowland, la formazione iraniano-fiorentina composta da Saeed Aman (35 anni) alla chitarra e alla tastiera, Pejman Fani (35 anni) che suona ammennicoli ritmici e Leila Mostofi (31 anni), la voce del gruppo. I tre hanno scelto per il Best of: Sweet Dreams (Are Made of This), Senza un perché e Seven Nation Army.Il loro inedito è Don’t Stop Me.

A rappresentare le Under Donne di Manuel Agnelli c’è la sedicenne sarda Luna. Nel suo percorso Luna ha dimostrato di essere un’artista molto versatile per la sua età, cantando e rappando al pianoforte. Il suo Best of include i brani Mica Van Gogh, God is a Woman e Blue Jeans, mentre il suo inedito è intitolato Los Angeles.

Infine Naomi, la ventiseienne napoletana che si è presentata alle audizioni con il suo background lirico per poi rivelarsi anche una rapper straordinaria. Dopo aver proposto il suo inedito Like The Rain (Unpredictable), Naomi ha mostrato una grinta che ha sorpreso tutti, anche il suo giudice Fedez quest’anno alla guida degli Over. In finale porta i suoi Best of: Bang Bang, Look at me now e Never enough.” Questo l’ho lasciato direttamente dal comunicato stampa visto che era scritto già bene. 

DSC05588.JPG

Info

X Factor 2018 è un programma di Peppi Nocera, Lorenzo Campagnari, Marco Curti e Antonio Vicaretti. A cura di Andrea De Cristofaro. Regia di Luigi Antonini. Direttore della fotografia Ivan Pierri. Scenografie Luigi Maresca. Direttore artistico Simone Ferrari.

www.xfactor.sky.it

www.facebook.com/xfactoritalia

www.instagram.com/xfactoritalia

Twitter: @Xfactor_Italia

Hashtag ufficiale: #XF12

articolo di www.fabioricci.it

Panetta e di Pisa a “Fabbrica di Note”

panetta-di-pisa.jpg

Panetta e di Pisa a “Fabbrica di Note”

Il duo formato dalla voce di Daniela Panetta e dalle chitarre di Sandro di Pisa saranno protagonisti alla rassegna jazzistica “Fabbrica di Note”. Nella serata del 12 dicembre 2018, alle ore 21, si terrà alla Fabbrica del Vapore di Milano il concerto. L’apertura, con tanto di drink di benvenuto, sarà alle ore 20 e il Maestro Giovanni Bataloni aprirà la sera con l’interessante “Random notes – Jazz choir“. Il tutto organizzato dall’associazione Isolamusicaingioco.

Info

Apertura ore 20 inizio serata dalle 21 ingresso 10 € ridotto (under 25 – over 65) 7€

Prenotazioni 338 8449102 cmazzei69@gmail.com

Danila Satragno workshop a Torino

It's World Whiskey Day!.pngDanila Satragno workshop a Torino

Il 18 dicembre 2018 ci sarà a Torino in via Lombroso 16 dalle ore 16, il workshop dedicato al sistema Vocal Care di Danila Satragno. Da poco è disponibile, per Sperling & Kupfer, il suo “Tu sei la tua voce”, scritto con Roberto Re che sarà presentato dalle ore 18. Ne abbiamo parlato qualche settimana fa e qui sotto riproponiamo la nostra chiacchierata per le #intervistemilanesi.

Vocal Care

Danila Satragno non è una insegnante di canto, nel senso stretto, si occupa di tanti aspetti che, oltre a rendere molto più efficace la vocalità, ne prevengono possibili infortuni e posso anche limitare se non arrivare a risolvere anche problemi seri che spesso si affrontano solo con il bisturi. Ma a tagliare si fa sempre tempo, compromettendo per sempre alcune caratteristiche. Ecco che già dal suo libro si capisce quando sia importante occuparsi della propria voce. Come va allenata come qualsiasi atleta fa con le altre parti del corpo. Curare la voce, permettere un’espressione più libera e nel contempo preservarla è un valore enorme. Tutti noi musicisti sappiamo quanto lo studio e un buon maestro ci abbiano giovato, stupidamente i cantanti quasi sempre questo aspetto lo trascurano. Accorciando le carriere e compromettendo davvero la qualità della loro voce. Il suo metodo si chiama proprio “Vocal Care”, proprio prendersi cura della voce. Il libro non è solo per cantanti ma per chiunque dal teatro alla radio, dai reading ai discorsi aziendali usa la voce nel suo lavoro.

Info

www.vocalcare.it

www.facebook.com/VocalCare
www.facebook.com/danisatragno

www.instagram.com/vocal_care
www.instagram.com/danilasatragno

“Manola” al Vigentino

“Manola” al Vigentino

Manola”, ispirato dall’omonimo romando di Margaret Mazzantini, già portato a teatro da Sergio Castellito con Nancy Brilli, sarà in scena al delizioso Teatro del Vigentino di Milano (via Matera 5/7), noto per i suoi “Match d’Improvvisazione Teatrale”, sabato 15 e 16 dicembre 2018 alle ore 21.

image002.jpg

Manola

Ci spiega direttamente Isabella Cremonesi che: «Molti allievi e spettatori mi avevano chiesto uno spettacolo di prosa questa stagione, così ho pensato a Manola. Sono affezionata a questa seconda opera della Mazzantini che è stata mia materia di studio. Avevo portato un piccolo monologo come saggio per la scuola di teatro che avevo frequentato e mi è rimasto nel cuore tanto da riprenderlo anni fa, poco dopo l’apertura del Vigentino nel 2005: rientra in quel tipo di drammaturgia che adoro, ironica ma allo stesso tempo capace di esprimere messaggi profondi». Sul palco, con Isabella, a recitare il ruolo delle due gemelle Sara Balducci e Erika De Gregorio nate artisticamente proprio dai corsi della Cremonesi che interpreta proprio Manola. Personaggio, in gergo è praticamente uno spin off, che è citato nel libro ma non approfondito. Nello spettacolo è al centro della narrazione implementata con aggiunte di altre parti tratte da un testo del famoso psicoterapeuta James Hillman.

Info

Liberamente ispirato al romanzo di Margaret Mazzantini

Con Isabella Cremonesi, Sara Balducci, Erika De Gregorio

Regia Sergio Daolio

https://www.teatrodelvigentino.it

Pois Gras presenta le sue idee per Natale 2018

Idee per il Natale 2018

Botteghe Milanesi

Pois Gras presenta le sue idee per Natale 2018

Pois Gras, agenzia per eventi bizzarri e fotografia di Milano, ha presentato le sue idee per i regali di questo Natale 2018. Si tratta sostanzialmente di un “Corso di trucco per super mamme e donne dinamiche” e “Servizio fotografico per famiglie”, dove il talento di Paola Saia si espande per rendere due esperienze molto carine. Quello che fa la differenza è proprio questo, oltre alla location davvero duttile come si vede dal video qui sopra, che offre set già pronti adatti a raccontare i fotografati in altre epoche. Tutto sommano un giocare con l’immagine, che è sempre, ed ogni fotografo di qualità lo sa, una esplorazione del fotografato. Lascio alle parole della stessa Paola per la descrizione di questi due pacchetti.

Fabio Ricci con la giornalista Silvia Tironi Fabio Ricci con la giornalista Silvia Tironi

Il trucco

“Durante gli eventi Pois…

View original post 266 altre parole

Veronica Pompeo e la sua voce spettacolare #intervistemilanesi

Veronica Pompeo e la sua voce spettacolare

Viene da Matera una strepitosa cantante, anche se è riduttivo definirla così, visto che porta nella sua musica anche molto teatro. Si chiama Veronica Pompeo e ha presentato il suo “A provincial painter moods” (Rusty Records / distribuzione digitale Believe). Ispirato allo spettacolo di Dacia MariniA provincial painter modds” si adagia tra le note composte per questo dal pianista Domenico Capotorto. Veronica ha adagiato, con grazia infinita, parole e vocalizzi emozionanti ma molto eleganti. Questo senza snaturare quello che il pianista aveva composto. Mi ha ricordato certe sperimentazioni di Demetrio Stratos, esplorando i confini vocali passando da toni bassi a note pazzesche senza perdere mai il timbro. Aggiungete che è anche una bellissima donna, non resta che mettersi in fila per il suo prossimo spettacolo a Milano. Città nella quale l’ho incontrata per l’intervista che potete vedere qui sopra. Io l’ho messa in loop su Spotify e non smette di emozionare. Ultima nota, un bravo a Maurizio Rugginenti (Rusty) che sa investire sulla qualità e non guarda solo alla noiosa commercialità. Che certo è giusto ci sia in un catalogo, ma quanti hanno una qualità del genere tre le loro produzioni?

Info

https://www.facebook.com/VeronicaPompeoMusic/

@veronicapompeo

//rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?lt1=_blank&bc1=000000&IS2=1&bg1=FFFFFF&fc1=000000&lc1=0000FF&t=fabioricci-21&language=it_IT&o=29&p=8&l=as4&m=amazon&f=ifr&ref=as_ss_li_til&asins=B07F9ZBDB3&linkId=aab3cd3c690039a45736f1fd50f1770d