Cinzia Brugnola parla dei suoi “Sogni Liquidi” #leintervistesuldivano #intervistemilanesi

Cinzia Brugnola parla dei suoi “Sogni Liquidi”

Questa sera, venerdì 24 maggio 2019 e sabato 25 alle ore 21, presso il “AltaLuceTeatro” di Milano ci sarà lo spettacolo di e con Cinzia Brugnola dal titolo “Sogni Liquidi”. Regista è di Ettore Distasio vera colonna per la nostra attrice in questo lavoro. Si ride e si pensa con questa talentuosa attrice che ho incontrato ed ospitato sul mio divano per #leintervistesuldivano (video intervista qui sopra). Lo spettacolo è un progetto nato all’interno di un laboratorio di Scrittura e Realizzazione Scenica organizzato da Residenza Idra. Un percorso di Alta Formazione in cui i partecipanti sono stati affiancati nella scrittura e messa in scena da esperti del settore come Giuliana Musso, Renata Ciaravino, Davide Carnevali, Licia Lanera e Massimiliano Speziani

cfd95808-f064-4a7b-addf-f53941b40d5d.jpg

Sogni liquidi

In una stanza Giovanna sta aspettando l’arrivo del suo quarantesimo compleanno. Il 15 agosto la città è vuota ma lei è abituata a festeggiare da sola, con pochi amici o con i genitori. 40 anni. Un traguardo? Un punto di non ritorno? Nell’attesa Giovanna inizia a fare un bilancio. E’ soddisfatta? Cosa manca? I meravigliosi sogni d’infanzia si sono realizzati? Con ironia la nostra protagonista si mette a nudo. Poterebbero essere 30, 40, 50,60…quel compleanno a cui non avreste mai voluto arrivare o forse si? Questo progetto vuole essere un’indagine sull’ostacolo, sul non farcela, sul perdere, sul cadere. Uno sguardo sul sogno, la fantasia, l’illusione e su cosa succede quando questi vengono a mancare. Quando svaniscono i sogni cosa resta? Non siamo più combattenti immortali, supereroi invincibili, principesse sul cavallo bianco? Perchè sogniamo quello che sogniamo? E cosa significa un sogno infranto? E’ un sogno tradito? Ma sono io che ho tradito il sogno o è il sogno che ha fregato me?

Info

€15 +€2 di tessera associativa , ridotto € 12 +€2 Alzaia Naviglio Grande 192
Prenotazione consigliata 3487076093 alt@altaluceteatro.com

http://www.duchessarossa.altervista.org/duchessarossa/Benvenuto.html

https://www.facebook.com/duchessarossa/

https://www.facebook.com/cinzia.brugnola

https://www.instagram.com/cinziabrugnola/

Annunci

Flavio Oreglio a “Risate da Oscar” #intervistemilanesi

Flavio Oreglio a “Risate da Oscar” #intervistemilanesi

Sarà il cabaret a chiudere la stagione di “Risate da Oscar”, al Teatro Oscar di Milano, toccherà a Flavio Oreglio infatti l’ultima edizione di questa bella manifestazione. Sempre aperta e presentata da Bruce Ketta (grande Matteo), sarà oggi, Sabato 19 maggio 2019 dalle ore 21, con lo spettacolo “Una vita contromano” che il chitarrista porterà il cabaret in teatro. Allergico alla parola “comico”, se detta nei suoi confronti, ma con un grande amore e passione per la storia del cabaret che non solo racconta ma al quale ha dedicato una fondazione a Peschiera Borromeo che trovate qui: https://archiviocabaret.it

1d6e90fb-50d2-4bab-9e12-26cae68f7ccd

Risate da Oscar

Sono stato a diverse serate della manifestazione organizzata da KarmArtistico, l’agenzia di Francesco Ruta, serate dove il meglio dei comici e del cabaret di Milano si sono fatti valere e sono passati praticamente tutti da Eventi Milanesi per raccontarci il loro modo di fare ridere e comunque sempre pensare. Il pubblico ha sempre seguito con calore le esibizioni riempiendo sempre la sala, nulla da dire una stagione esaltante: bravi tutti. Qui sopra l’intervista con Flavio a chiudere anche per noi idealmente questa cavalcata che ha visto, tra gli altri, protagonisti: Giancarlo Kalabrugovich (per il momento record di visualizzazioni del nostro youtube), Leonardo Manera e Margherita Antonelli. Non semplice intervistare Oreglio, ma di certo nemmeno banale quello che dice, direi banale proprio mai. Davvero bravi tutti.

Info

Francesco Ruta 331743 5613 – karmusicalive.f@gmail.com

Prevendite on-line al link https://prevenditekarmartistico.ecwid.com

Prezzo € 10,00 (+ € 2,00 di prevendita) – Ingresso in teatro per il pubblico dalle h.19,30 alle 20,50 – Durata spettacolo h.21,00 – 22,30 circa

www.archiviocabaret.it

Alberto Corba con Ionesco all’ArtRiver #leintervistesuldivano

Alberto Corba con Ionesco all’ArtRiver

Alberto Corba, attore e regista, porterà il lavoro di Eugene Ionesco, con un seminario, presso l’ArtRiver di Milano esattamente Sabato 25 maggio 2019. La sera è previsto anche uno spettacolo, che può essere seguito indipendentemente, con Filippo Massaro e Camilla Giacometti, dal titolo “Delirio a due”. Ho colto l’occasione per incontrare Alberto e parlare di Ionesco ma anche della sua concezione di Teatro e non solo, ma anche del suo Teatro dei Lupi. Il seminario è adatto a tutti a fine serata il classico brindisi conviviale.

Filippo Massaro e Camilla Giacometti

Filippo Massaro e Camilla Giacometti

Ionesco ed io

“Dio è morto, Marx è morto ed anche io non mi sento molto bene” Questa citazione, spesso attribuita a Woody Allen, è in realtà di Eugene Ionesco. Allen, come molti altri grandi del cinema, del teatro e della letteratura, è stato profondamente influenzato da Ionesco. Questo laboratorio applicato è una è una proposta originale per raggiungere Ionesco dietro il suo linguaggio assurdo, dietro i suoi dialoghi apparentemente scoordinati, dietro la sua logica inconsueta… per non dire grottesca. Ionesco, è controverso, complicato. Ha un umorismo che non sempre viene compreso: porta al pubblico il ”dramma del linguaggio” come strumento per realizzare la coesistenza dei contrari. Il laboratorio è aperto a tutti gli appassionati di teatro, di letteratura e di arte. È rivolto a chiunque voglia approfondire il lavoro di uno dei più grandi di sempre con una prospettiva nuova, un approccio originale.

Filippo Massaro e Camilla Giacometti

Filippo Massaro e Camilla Giacometti

Info

https://www.facebook.com/events/275087613441224/

www.artriver.it

Art River c\o Fonderia Napoleonica Eugenia Via Tahon de Revel 21 Milano – MM Zara
Sabato 25 maggio Seminario 10:00 – 18:00 con un’ora di pausa pranzo Spettacolo ore 21:00
Offerta Solo Seminario:60 Euro compresa tessera
Offerta Seminario+Spettacolo: 65 Euro compresa tessera
Solo spettacolo e rinfresco a seguire:12 Euro più tessera 3 Euro
Prenotazioni: reserve@artriver.it – 3204108292

Pinhdar a Milano all’Ohibò #intervistemilanesi #leintervistesuldivano

Pinhdar a Milano all’Ohibò

I Pinhdar suoneranno venerdì 31 Maggio 2019 all’Ohibò di Milano, il duo milanese, composto da Cecilia Miradoli e Max Tarenzi aprono questa nuova fase della loro carriera proprio nel capoluogo lombardo. Dopo avere girato in lungo e in largo per il mondo con la loro musica, arrivano sul divano a raccontarci chi sono. Nell’intervista oltre alla loro musica non si può che raccontare anche il festival “A Night Like This” di Chiaverano in provincia di Torino. Dopo un meritato caffè ci siamo dedicati a conoscerci meglio. Oltre che molto interessante il loro ultimo lavoro, elettronica e pop rock davvero raffinato, lo sono anche loro. Pure simpatici che non è una dote necessaria per gli artisti, ma per me è un punto in più. Dal vivo saranno accompagnati da un lavoro visual realizzato da un collettivo di giovani registi guidati da Samuele Romano, che ha diretto il video di “Toy” il primo singolo.

Chi sono i Pinhdar

Pinhdar è il nuovissimo progetto di Cecilia Miradoli e Max Tarenzi, già fondatori della rock band Nomoredolls e del festival A Night Like This.È un viaggio musicale articolato e maturo tra art rock, new wave ed elettronica per raccontarsi e mettersi ancora alla prova.Come Nomoredolls, Cecilia e Max iniziano il loro percorso producendo il primo ep in UK per poi trovare la loro strada negli USA, dove conquistano pubblico attraverso una serie di tour intensivi della East Coast. Suonano nel tempio del rock di New York, il CBGB’s, ma anche al Knitting Factory, Piano’s, Arlene’s Grocery e, tra New York e Los Angeles, producono il loro album omonimo (“Nomoredolls” – EMI) per poi tornare in Europa con concerti in Inghilterra (Astoria di Londra) e Spagna (Joy Eslava di Madrid). Con A Night Like This Festival (www.anightlikethisfestival.com) diventano organizzatori, ideando e producendo un evento che nasce come appuntamento per appassionati di musica indie internazionale ma che, nelle sue 6 edizioni, si evolve diventando uno dei festival indipendenti di riferimento e una delle 10 location più suggestive in Italia dove ascoltare musica (Rockit). Il disco omonimo è stato registrato interamente da loro e prodotto da Max nel loro studio d Milano. Le tracce sono poi state affidate per il mix a Chris Brown (fonico di Londra con 20 anni di esperienza presso gli Abbey Road Studios e collaborazioni con centinaia di artisti del calibro di Radiohead e Muse) e a Dan Coutant di Sun Room Audio (NY) per il mastering ed è ora disponibile in tutti gli store digitali.

Info

https://www.facebook.com/Pinhdar/

www.anightlikethisfestival.com

Circolo Ohibò – Via Brembo, ang. Via Benaco, 1 (Milano)

Apertura porte ore 21:00 da via BremboIngresso gratuito riservato ai soci con tess. ARCI (obbligatoria) info@associazioneohibo.it

Questa sera si ride all’Après-coup

Questa sera si ride all’Après-coup

Lucia Vasini

Lucia Vasini

Serata stand up, comicità e cabaret (che poi sono praticamente la stessa cosa) all’Après-coup di Milano questa sera venerdì 10 maggio 2019, secondo eventi presentato dalla strepitosa Francesca Puglisi. La serata è un laboratorio vero e proprio dove di volta in volta gli artisti presentano le loro cose, con una grande disponibilità anche al confronto. Il locale ha una sola entrata e no possono scappare! Scherzi a parte l’atmosfera deliziosa di questo posto, l’ottima cucina e il personale davvero carino rendono questo venerdì sera da non perdere. Lo dico perché ci sono, appunto, stato qualche settimana fa a vedere il primo di questi eventi. Nel video sopra la chiacchierata per le #intervistemilanesi con Francesca di qualche mese fa.

Laura Formenti

Laura Formenti

Chi ci sarà questa sera

Questa sera si esibiranno: Laura Formenti, Davide Calgaro, Davide Zilli e Lucia Vasini. Partiamo dalla ciliegina ovvero Lucia Vasini mito del teatro e del ridere milanese. Mi ero accorto della sua bravura ai tempi di “Kamikazen – Ultima notte a Milano”, film di culto di Gabriele Salvatores nel quale il cast è da commozione, del 1988 (Lucia era appena uscita dalle elementari per altro). Davvero divertente anche Laura Formenti di madre tedesca, con la sua comicità oltre che sulla nota biografica, anche sul rapportarsi con i maschietti, soprattutto nel sesso. Uomini vi avverto usciamo male.

Info

Après-coup Via Privata della Braida, 5 02 3824 3105

www.apres-coup.it

Torna The Voice, stasera su @Rai2 #tvoi @ElettraLambo @THEREALGUE @_GigiDAlessio_ @InArteMorgan

Torna The Voice, stasera su Rai2

Torna stasera, martedì 23 aprile 2019 dalle 21.20, il talent di Rai2The voice of Italy” 2019 trasmesso anche da Radio 2. Giudici 4 debuttanti: Gigi d’Alessio, Elettra Lamborghini, Morgan e Gué Pequeno con Simona Ventura che conduce (prendendo di fatto il posto che fu di Costantino della Gherardesca). Unico esperto, che ha fatto anche X-Factor e Amici, è Marco Castoldi in arte Morgan per tutti gli altri è un vero debutto. A parte d’Alessio che oltre alla carriera arriva dal conservatorio, gli altri due lasciano un po’ a desiderare sia per qualità sia per esperienza. Guè almeno sa cosa siano successi e tour, la Lamborghini a musica pare zero, magari mi farò ricredere. Ma in questi programmi conta di più se si buca il video se si è personaggio, anche perché la parte musicale ha degli specialisti che sostengono il lavoro del team. Sarà una edizione il più social possibile, i giudici e Simona ne sono la prova, cosa che ormai è indispensabile. Nel video qui sopra la conferenza stampa di presetazione.

Come funziona

Come ormai si dovrebbe sapere il meccanismo è diverso nella fase di casting, i giudici ascoltano e scelgono senza vedere chi sta cantando, da li il titolo, al buio. Dovrebbe favorire la scelta della voce, anche se ben sappiamo che il personaggio ha una sua importanza, oggi più di sempre, anche nell’immagine e nel personaggio. Il gioco è al contrario perché poi il prescelto, sempre se è “reclamato” da più giudici, è lui a scegliere con chi andrà in squadra. A volte sorprende un po’ chi viene scelto, perché sembra molto lontano dal mondo del partecipante. Quest’anno su 8 puntate addirittura 5 saranno di Blind, rendendo il programma certo più snello ma forse molto, troppo, veloce nella seconda fase. Chi vince ha un contratto con la Universal.

Cosa non funziona

In Italia The voice non ha mai sfondato, quello che mi sembra il vero problema è il casting. Arrivano cantanti troppo da “piano bar”, tant’è vero che passato lo show nessuno ha lo spessore per emergere. Ma quando si sono viste eccellenze di qualità come i Bowland? Perché la professionalità della televisione nazionale non è da meno degli altri, la forza promozionale nemmeno, io credo proprio che il problema sia solo della fase precedente alla trasmissione. Per andare oltre qualche show televisivo non basta cantare bene o benino, serve uno spessore. Stasera sarò con le orecchie tese sperando di vedere un altro tipo di concorrenti dagli anni precedenti, l’impegno di Rai 2 meriterebbe.

Info

#TVOI

www.thevoiceofitaly.rai.it

https://twitter.com/THEVOICE_ITALY

https://www.instagram.com/thevoice_italy/

https://www.facebook.com/Thevoiceufficiale/

Fuwah a Milano #intervistemilanesi #leintervistesuldivano #milanostasera

Fuwah a Milano #intervistemilanesi #leintervistesuldivano #milanostasera

Maddalena Ghezzi e Luca Pissavini, voce e basso dei Fuwah, sono passati ad accomodarsi sul mio divano per raccontare del loro progetto cosmopolita. Stasera suoneranno a Milano presso il Residence Sociale ALDO DICE 26 X 1 in via via privata Valformazza 10 dalle ore 20, così ne approfitto per pubblicare questa intervista. Simpatici sicuramente ma soprattutto interessanti hanno portato avanti questo progetto non facile visto che Maddalena vive stabilmente a Londra. Anche di questo parliamo nel video, così come del progetto che ha unito 8 donne diverse con lingue diverse in 8 canzoni che compongono questo loro lavoro che stasera presentano live. La band è composta da Maddalena Ghezzi (voce), Luca Pissavini (basso), Filippo Cozzi (sassofono) e Gabrizio Carriero (batteria). Per quanto riguarda stasera (sabato 20 aprile 2019): cena sociale a 5 € dalle ore 20. L’inverno è ormai alle spalle ma continua la raccolta di sacchi a pelo e coperte per il prossimo anno. Se porti un sacco a pelo ceni gratis, con una coperta hai una consumazione gratuita, il concerto inizierà alle 21.30.

La band

Fuwah è nata dalla collaborazione tra la cantante Maddalena Ghezzi e il bassista e contrabbassista Luca Pissavini. Insieme hanno pubblicato FUWAH e FUWAH Songs per BUNCH Records. Negli anni la band si è allargata ed e ora include il sassofonista Filippo Cozzi e il batterista Fabrizio Carriero. Il nostro primo lavoro inedito insieme è Eŭropo: sen limoj un album in 8 lingue con testi scritti da 8 donne sul tema Europa registrato al Guscio Recording Studio di Milano nel 2018. L’album cerca di catturare un’immagine dell’Europa del 2018 dal punto di vista di 8 donne. Questo è un viaggio umano senza confini che ha come obiettivo di portare l’ascoltatore attraverso emozioni positive e negative per raggiungere speranza, comprensione e connessione.

Info

https://www.facebook.com/events/2045703118798945/ (evento)

https://www.facebook.com/FUWAHBand/
fuwah.band@gmail.com