Intervista ai @sonohraofficial che si raccontano @in_d_hub


(Fabio Ricci) Nello stesso contesto della loro presentazione del nuovo disco (“il viaggio”) presso l’IndieHub di Milano, ho intervistato i due fratelli che compongono i Sonohra e per la precisione Luca e Diego. Non c’è molto altro da dire se non… guardate il video qui sotto

“Il Viaggio” dei @sonohraofficial passa da Milano @in_d_hub per presentare l’album

IMG_1071

Oggi Luca e Diego Fainello, noti come Sonohra, hanno presentato il loro nuovo album “Il viaggio” a Milano presso Indiehub a Milano, con un piccolo showcase inframezzato da qualche domanda. Ho colto l’occasione anche per l’intervista (pubblicata qui sotto) ma intanto voleva parlare di questi due ragazzi che mi hanno stupito. È la prima volta che li vedo da vivo e hanno cancellato il ricordo di ragazzini un po’ da boy band senza grandi prospettive, anzi mi sono piaciuti molto. Tutto acustico, tutto suonato e cantato davvero per esaltare le qualità della voce di Diego, ottimo anche come chitarrista. Una grande cura della dinamica, dote musicale ormai desueta, rende davvero accattivante seguirli. Sono cresciti abbandonando forse delle forzature che gli avevano imposto tornando a tirare fuori quello che hanno imparato in centinaia di date live nei locali sul Garda, vicino alla loro Verona. Nel disco due perle nel pezzo che da il titolo al lavoro, “Il viaggio”, che è stato scritto con Enrico Ruggeri e suonato con i Modena City Ramblers. Qui sotto il video della versione del pezzo che hanno fatto per noi oggi

info:

http://www.sonohraofficial.com

https://www.facebook.com/sonohra

https://twitter.com/sonohraofficial

 

“A-Kar” lo Yoga con la voce a Milano Sabato 28

LInda P

Domani, sabato 28 giugno 2014, a Milano presso alzaia naviglio pavese 22, si terrà dalle 15 alle 19 il seminario di “Yoga e canto indiano – A kar: il suono per ri-conoscersi” tenuto da Linda Palazzolo (nella foto) sarà aperto a praticanti yoga, coristi, musicisti, ma anche semplicemente chi senta curiosità e voglia di sperimentarsi

info:

margherita.sabia@gmail.com

https://www.facebook.com/events/645713485516103

Nel giorno del loro debutto discografico i “5 second of summer” bloccano il centro di Milano

5SECONDSOFSUMMER_She Looks So perfect (10)

È una storia come tante di questi anni sono nomi che a noi (di altra fascia d’età) dicono poco eppure da stanotte migliaia di ragazzine stanno invadendo piazza del duomo per l’incontro con i “5 second of summer”. Tra poco, mentre scriviamo, saranno alla Mondadori in piazza del duomo per incontrare le fans e qualche sparuto fan, proprio nel giorno dell’uscita del loro omonimo album di debutto.

milano 5 second(foto “in diretta” di MimiJoy che ringraziamo)

Luke Hemmings (voce e chitarra), Michael Clifford (voce e chitarra), Calum Hood (basso e voce) e Ashton Irwin (batteria e voce) sono a Milano perché domani (sabato 28) e domenica (29) apriranno il concerto per i “One Direction” la boy band assemblata da Simon Cowell di x-factor con notevoli risultati.

info:

http://www.5sos.com

http://www.facebook.com/5secondsofsummer

http://www.twitter.com/5sos

http://www.youtube.com/hemmo1996

http://instagram.com/5sos a preferita

 

Tour per Stef Burns League e nuovo singolo

SBL live 1

Partirà nei prossimi giorni il “Roots & Wings Summer Tour” 2014 del chitarrista, noto al grande pubblico per accompagnare Vasco Rossi da parecchi anni, Stef Burns che ha appena pubblicato il nuovo singolo “Miracle Days” (Ultratempo/Self). In questo tour Stef Burns (voce e chitarra) è accompagnato da: Francesco Curatella (chitarra), Paola Zadra (basso) e Juan Van Emmerloot (batteria) ed ecco le date:

12 luglio BIER FEST | MISINTO (MB)

13 luglio IN… CANTO D’ESTATE (FESTIVAL MUSICA D’AUTORE) | SAN VENANZO (TR)

15 luglio GUITAR FESTIVAL | CASOLE VAL D’ELSA (SI)

18 luglio SAN VITO BEER FEST | SAN VITO DEI NORMANNI (BR)

19 luglio FLORIO IN FIERA | FOGGIA

24 luglio CENTRO CONGRESSI ACQUI TERME | ACQUI TERME (AL)

25 luglio ARAMENGO ROCK FESTIVAL | ARAMENGO (AT)

26 luglio I AM MUGGIA | MUGGIA (TS)

Info:

https://itunes.apple.com/it/album/roots-wings/id796351493

https://www.facebook.com/stefburnsofficial

Intervista a Tony d’Alessio (Guernica ed @apeescapee) @tonydalessio70 #apeescapee #xf7

tony d'alessio

(di Fabio Ricci) Tony il grande pubblico ti ha conosciuto come la voce degli Ape Escape, ma il tuo percorso musicale è iniziato lontano: la tua prima volta da cantante?

“Cantavo già da bambino e studiavo il piano, a dieci anni scrivevo canzoncine piano e voce, a 11 anni ero voce bianca solista, a 12 suonavo con mio fratello per gioco, a 14 le mie prime band, a 17 il primo demotape in studio di registrazione che mi ha portato alla stampa nazionale dell’epoca (HM, Metal shock, etc) Con gli Incest of Society (Crossover, trash, Hard Core), poi il rock italiano con i Prolano Strasse ( dall 87 al 94), i primi cd con etichette discografiche con i Lost Innocence (trash metal progrssive) (1992/1998), gli Scenario con Filippo Marchegiani del Banco del Mutuo soccorso (playlist e disco del mese su diverse testate e distribuzione mondiale nel 2002), il Pozzo di San Patrizio (2 cd e due tour europei) fino al 2010, collaborazioni numerose in diversi generi….con la costante dei miei Guernica dagli anni novanta, inizialmente cari amici, poi mia unica passione, con i quali faccio cd dal 2002. Prima di X-factor avevo già esperienze molteplici ed importanti in stadi, palazzetti e locali storici”

Passati gli esordi qual è stata la tua formazione? Nella tua biografia anni di rock di tutti i tipi, chi ti ha influenzato?

“Il percorso, che caratterizza la mia formazione, è variegato e legato alla sperimentazione tipica del canto moderno. Venivo da una formazione classica, traumatizzato quasi dalla rigidità dei metodi relativi a quell’ambiente, ho poi deciso di studiare le nuove tecniche e farne un mio percorso, ispirandomi in questo al grande Demetrio Stratos, passando per Freddie Mercury, Devin Townsend, Mike Patton o Peter Gabriel

Quando hai deciso di partecipare ad un talent come x-factor e perché?

“Tre settimane prima del casting… perché? Per la visibilità, ovviamente! Infatti, avrete notato le magliette “Guernica” durante tutta la mia avventura”

Com’è un talent visto da vicino?

“È un meccanismo che non mi appartiene, ma mi ha divertito e dato occasione di lavorare in un ambiente di grandi professionisti! In più, ho potuto avere vicino persone fantastiche come Simona, Paola Folli, Elio , Morgan e Mika etc.”

Hai imparato qualcosa da questa esperienza?

“Si, ho capito ed imparato molto in riguardo al mondo televisivo….soprattutto che non conviene piegarsi a certe regole e non andare contro alla propria natura. Restare sempre me stesso è una regola inviolabile per me!”

Perché molti artisti talentuosi non arrivano al grande pubblico?

“Perché il mainstream è nelle mani delle Major! Non conta la qualità della proposta in questi ambienti, ma quanto ci si piega al mercato. Infatti c’è voluta la tv per me, i venticinque anni di carriera e gavetta non sarebbero bastati!”

Cosa consigli ai tuoi allievi (per chi non lo sapesse Tony insegna)? O meglio sono cambiati i consigli che dai dopo l’ultimo anno?

“Non smettete mai di studiare e formarvi, siate sempre voi stessi e non scendete a compromessi. Rispettatevi e fatevi rispettare, lavorate sempre col massimo impegno ed imparate a dire no quando serve! Questo era prima e questo è il consiglio oggi! Un saluto ed un sentito grazie a chi ha creduto in me!”

Grazie Tony e ti aspettiamo a Milano prestissimo!

info:

https://www.facebook.com/Guernicaband

https://twitter.com/tonydalessio70

https://twitter.com/apeescapee

 

Alle ore 20 Joe Bastianich a Milano all’Eataly #milanostasera

bastianich_04_

Questa sera Sabato 21 giugno alle ore 20 il Palco Smeraldo di Eataly ospita Joe Bastianich, nella sua veste meno nota di cantante e musicista come “frontman” dei The Ramps, che si esibirà in compagnia del suo percussionista, il cantautore e produttore Mike Seay, suo compagno di viaggio nel bellissimo programma di Sky Arte “On the Road”. Oltre a Mike, per la sua serata milanese, Joe ha voluto coinvolgere un musicista che non fa parte dei The Ramps, il pianista pugliese Roberto Esposito. Bastianich ha conosciuto Esposito proprio in occasione di uno degli appuntamenti musicali del Palco Smeraldo ed è rimasto colpito sia dalla sua bravura di interprete, sia dalla sua grande versatilità di musicista disposto a non prendersi troppo sul serio.