“The art Land” alla Fabbrica del Vapore

 

Presso la Fabbrica del Vapore di Milano, per tutto il giorno fino a questa sera post aperitivo, “The Art Land, la terra dell’arte” si presenta a Milano. Questo progetto è l’unione di 5 associazioni che operano da anni nel tessuto culturale e sociale della nostra città e si tratta di: Isolamusicaingioco, AceA Onlus, Art Too, Famiglia Margini e Lyra Teatro.

Conosciamoli

Conosciamoli da vicino, tre di loro, nel video qui sopra nell’intervista realizzata da Fabio Ricci per Eventi Milanesi. Ma soprattutto se leggete oggi (sabato 30 settembre) correte a vedere gli eventi che accompagneranno la giornata. Da qui intanto vi daremo notizie dei vari eventi, ma una oggi visita vale la pena

Cos’è questo centro?

Oltre ad ospitare le 5 associazioni nelle loro iniziative il centro, affidato dal Comune di Milano, sarà uno spazio polifunzionale dove non solo intrattenere e ricreare ma soprattutto aiutare a formare una sensibilità artistica che ci aiuti a ritrovare la via del bello. Grandi protagonisti saranno i bambini con tante iniziative dedicate a loro (tra cui un’orchestra di quartiere) ma certo non saranno gli unici. Un grande in bocca al lupo perché ci sembra proprio una bella iniziativa

Info:

Isolamusicaingioco – http://www.musicaingioco.com

AceA Onlus – http://www.aceaonlus.net

Art – Too – http://www.art-too.com

Famiglia Margini – http://www.famiigliamargini.com

Lyra Teatro – http://www.lyrateatro.it

Annunci

Cinquanta concerti per @lorenzojova dal 2016

_KD_5626

Cinquanta concerti cinquanta nuove date, per la serie parto piano, annunciati da poco le nuove date per il tupr europeo di Jovanotti, che partirà appena sarà uscito il nuovo LP prodotto da Rick Rubin (spaventatevi guardando cosa ha prodotto negli ultimi 30 e più anni) che è al debutto con un artista italiano. Uscirà per Universal

I concerti

Sempre con la Trident, dal 1990, Lorenzo e la sua band (Saturnino su tutti) sarà per i palchi italiani e di mezza europa e più date in località italiane “fino a prendere la residenza” che sembra la minaccia di uno stalker e invece è una buona idea per avere tanti spettatori con pochi spostamenti e soprattutto evitare gli stadi.

Le date del tour 2018

Febbraio: 12, 13, 15, 16, 18, 19, 21, 22, 24, 25 Mediolanum Forum, MILANO

Marzo: 3, 4 Rds Stadium, RIMINI 0, 11, 13, 14, 16, 17, 19, 20 Nelson Mandela Forum, FIRENZE

Aprile: 3, 4, 6, 7 Pala Alpitour , TORINO 13, 14 Unipol Arena BOLOGNA 19, 20, 22, 23, 25, 26, 28, 29 Palalottomatica, ROMA

Maggio 8, 9 Pala Art Hotel ACIREALE 15, 16, 18, 19, 21, 22 Arena di VERONA 25, 26 Palasele, EBOLI

Giugno 1,2 Pala Prometeo, ANCONA 16 Porsche Arena STUTTGART 19 Stadthalle, WIEN 21 Hallenstadion, ZURICH 23 Forest National, BRUXELLES 30 Pala Resega, LUGANO

Info:

tel. 02/760851

http://www.tridentmusic.it

info@tridentmusic.com

https://it.wikipedia.org/wiki/Rick_Rubin

“Chi m’ha visto”

9C3A1724

Chi m’ha visto” è il film per la regia di Alessandro Pondi con Pierfrancesco Favino e Giuseppe Fiorello. Con loro Mariela Garriga, Dino Abbrescia e la fantastica Sabrina Impacciatore sempre grande in queste parti macchiettistiche, insostituibile.

Di cosa parla

Il film, in uscita il 28 settembre 2017, racconta la storia di Martino Piccione, chitarrista super talentuoso ma relegato sempre lontano dai riflettori. Il musicista (Fiorello) decide di sparire per farsi notare aiutato dall’amico Peppino (Favino). Il tutto ambientato in un paese della puglia. I due protagonisti comunque strepitosi. Il film in fondo si regge sulla loro bravura a centrare i personaggi. Non era così facile.

Parodistico

Il film ha un effetto parodia, un siciliano e un romano che parlano in dialetto pugliese non può che accentuarne i tomi. Ma sono davvero fantastici, si tende a pensare che sia un film comico, si ride tanto. Invece la sottotraccia è tutt’altro che comica. Il poco rispetto per arte e artisti, il nulla della tv spazzatura. Il sentirsi accettati solo se ti riconoscono e per essere persone di valore. Il successo come moneta di scambio per la felicità.

Come finisce

Non ve lo dico, non è una di quelle recensioni stronze che alla fine tac! E vi tolgono il gusto. Vi dico solo che è un bel film. Location bellissima che da sola racconta delle storie. Film divertentissimo ma che fa riflettere e una scoppoletta ce l’assesta. Ah, quasi dimenticavo, ci sono un numero impressionante di cameo dei grandi artisti italiani: torna Martino!

Watt la musica milanese davvero giovane

Si chiamano Watt, come quelli che sprigionano suonando e sono quattro giovanissimi milanesi che hanno formato una band. In realtà suonano già da qualche tempo e hanno già alle spalle una esibiione all’Alkatraz e una a San Siro come supporto a Davide Van de Sfroos.

Decido io per me

Decido io per me” è il loro singolo attuale, accompagnato da un video (che è linkato sotto), del pezzo ho chiesto nell’intervista perché temevo, visto che è scritto molto bene, che fosse un po’ influenzato da dietro. Invece l’impressione conoscendoli è stata ottima, all’intervista erano solo loro con me, senza genitori o produttori pronti ad imboccarli o a suggerire parole adatte. Tanto le sanno molto bene da soli

La band

I Watt sono: Greta Rampoldi (voce), Luca Corbani (basso e voce), Matteo Rampoldi (batteria) e Luca Vitariello (chitarre e programmazione) e come si capisce tutti iniseme fanno più o meno la mia età (meno! EH!!!). Però la musica non è una questione di età ma di gusto e sensibilità. Certo un singolo è ancora poco, c’è tanto da fare ma mi pare che le idee siano chiare, se riusciranno a restare così uniti e decisi ne sentiremo parlare per un bel po’. A me piacciono sia loro sia quello che fanno… non mollate!

Info:

Facebook www.facebook.com/wattbandmilano/

www.youtube.com/watch?v=yYxx7K5wgmY il video

intervista di www.fabioricci.it

 

“Gaga: Five Foot Two” su Netflix

Netflix_LG_210817_Digital_27x40_FMv2_m

Arriva, da oggi disponibile, su Netflix il documentario dal titolo “Gaga: Five Foot Two” su Lady Gaga. Regia di Chris Moukarbel, che la racconta molto da vicino. Tra l’altro in un momento in cui gli alti e bassi della vita di tutti l’hanno fermata. Ma per poco se un po’ la si conosce credo che presto riprenderà a fare il rullo compressore.

Talento

Indubbiamente talentuosa, ha saputo in questi anni vestire le sue cose (termine appropriato sia come arrangiamenti sia personalmente) in maniera molto moderna ed accattivante. Ma basta ascoltarla al pianoforte (è una musicista sul serio non fa finta come molti) per capire che gli arrangiamenti non fanno i pezzi, ma al contrario esaltano canzoni di qualità. La ragazza sa anche scrivere.

Spettacolo

Certo live prevale lo spettacolo, il documentario racconta però anche il dietro le quinte un po’ in stile talent. Gli amici, le crisi, le gioie e la casa che per la prima volta vengono mostrare ad una telecamera. Senza dimenticare palchi e studi di registrazione. Interessante sicuramente anche se non siete un fan, se poi non vivete senza Gaga… attivate Netflix subito!

Info:

www.Netflix.com

www.ladygaga.com

Van Gogh per tre giorni al cinema

LovingVincent_POSTER_100x140

Torna nei cinema, dopo il successo di “Van Gogh Alive – The Experience”, un film dedicato a grande pittore olandese. “Loving Vincet” sarà nelle migliori sale italiane ad ottobre il 17,17 e il 18. Opera che ha vinto il Premio del Pubblico al Festival d’Annecy, tra l’altro.

Di cosa si tratta

Scritto e diretto da Dorota Kobiela & Hugh Welchman, Loving Vincent è infatti il primo lungometraggio interamente dipinto su tela, nel senso che è nato elaborando i quadri dipinti del pittore.

Arte al cinema

Nexo nel contempo ha annunciato altri titoli, che possono anche essere richiesti per le scuole organizzando visioni al mattino (contattandoli) e sono:

25, 26, 27 settembre Hokusai dal British Museum

16, 17, 18 ottobre Loving Vincent

7, 8 novembre Bosch. Il giardino dei sogni

27, 28 e 29 novembre Canaletto a Venezia

12 e 13 dicembre Julian Schnabel. A Private Portrait

Prenotazioni

Per le prenotazioni su necessario scrivere direttamente progetto.scuole@nexodigital.it o chiamarli al tel 02 805 1633

Info

http://www.nexodigital.it

X Factor 2017 parte stasera la nuova edizione #xf11

Non a caso X Factor italiano è uno dei pochi nel mondo ancora in onda, su Sky Uno in prime time ogni giovedì da questa sera. Dicevo non è un caso perché è sicuramente il migliore sotto ogni aspetto. A iniziare dalla possibilità di eseguire inediti (quest’anno dall’ottava puntata) che indicano già una direzione alla carriera di questi talenti.

Quanto talento

Ogni anni mi stupisce la quantità di talenti davvero notevoli che il programma scova, dopo 7 edizioni e 500.000 persone provinate da quanto è con Sky. Abbiamo visto in anteprima e devo dire che anche qualcuno scartato io l’avrei portato avanti, due giovani uomini soprattutto davvero interessanti. Certo dal primo provino al secondo molti cadono rovinosamente (magari sanno fare in maniera eccelsa solo quello).

I giudici

I giudici confermati Fedez e Manuel Agnelli saranno affiancati da Mara Maionchi e Levante. Di Mara che dire? L’adorano tutti anche se è spesso molto schietta, perché la sua sincerità e la sua assoluta trasparenza l’hanno portata ad essere amata davvero da tutti. Resta anche di una simpatia non comune. Levante è tutta da verificare, la donne spesso al tavolo dei giudici sono uscire tritate, a volte avendoci messo molto del loro come Arisa l’anno scorso. Di certo è un’artista emergente molto interessante, se avrà lo spessore per essere anche un mentore lo scopriremo, altrimenti l’anno prossimo ne troveranno un’altra. Giudizio, se mai si può parlare di “giudizio”, sospeso

Chi presenta

Alessandro Cattelan una certezza, per me è sempre il migliore sulla piazza (non faccio il tifo per lui solo perché siamo vicini di casa giuro!) e spero proprio che Sky se lo tenga stretto, visto che con molta difficoltà (leggere mai) guardo Rai o Mediaset.

Social e Strafactor

Elio conduce Strafactor, serve aggiungere altro? Personaggi al limite del conosciuto umano verranno trovati o rispescati per il dopo programma. Se è tardi e crollate, registratelo che c’è sempre da ridere (partirà subito). Mentre la solita nutrita selva di social e oltre sarà ad affiancare il talent. Quest’anno su spotify compilation con pezzi dei concorrenti, per esempio. Così come #xf2017 o #xf11 saranno i trend topic su twitter per chi vuole commentare live. Il venerdì sarà in chiaro, fino ai Live, su TV8 sul digitale terrestre, anche se non ve lo meritate!

Info:

xfactor.sky.it

Twitter: @Xfactor_Italia

Hashtag ufficiale: #XF11

Facebook: ‪facebook.com/xfactoritalia

X Factor Italia – Home | Facebook

facebook.com

X Factor Italia. 1.1M likes. Iscriviti su http://xfactor.sky.it/casting

Instagram: ‪instagram.com/xfactoritalia