Il sogno di Violante e Paolo al Teatro Manzoni

Il sogno di Violante e Paolo al Teatro Manzoni

Titolo un po’ forzato per citare i due più noti, Violante Placido e Paolo Ruffini, per citare lo spettacolo che dal 28 Febbraio 2019 (fino al 17 Marzo), sarà in scena al Teatro Manzoni di Milano. Ovviamente si tratta del “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare con l’adattamento di Massimiliano Bruno. Il cast, quasi al completo, l’ha presentato direttamente al teatro milanese in una simpatica conferenza stampa. Si è intuito molto il legame tra gli attori, che lascia presagire tante risate e divertimenti in questa versione ancora più stralunata del solito. Certo che il Manzoni non si concede tregua, appena terminato Simone Cristicchi (strepitoso) parte subito stasera questa nuova cosa. Uno spettacolo “leggero” giusto per riprendersi dopo il testo impegnativo di queste sere. Ruffini e soci non prendono sottogamba questo testo, che per sua natura si presta, ma lo interpretano rendendolo il più “circense” possibile, nel sento della raccolta di freak alla Barnum.

DSC06129.JPG

Se noi ombre vi abbiamo irritato non prendetela a male, ma pensate di aver dormito, e che questa sia una visione della fantasia…noi altro non v’offrimmo che un sogno. Se noi ombre vi abbiamo irritato non prendetela a male, ma pensate di aver dormito, e che questa sia una visione della fantasia…noi altro non v’offrimmo che un sogno

DSC06121.JPG

Chi lo fa

Stefano Fresi, Violante Placido, Paolo Ruffini, AugustoFornari, Maurizio Lops, Rosario Petix, Dario Tacconelli, Zep Ragone, Sara Baccarini, Alessandra Ferrara, Antonio Gargiulo, Tiziano Scrocca, Daniele Coscarella e Maria Vittoria Argenti. Regia Massimiliano Bruno, Scene e Costumi Carlo De Marino, Musiche Roberto Procaccini, Light designer Marco Palmieri, Coreografie Annalisa Aglioti, Produzione esecutiva Fabrizio Iorio

Info

www.teatromanzoni.it

https://www.teatromanzoni.it/manzoni/it/spettacoli/sogno-di-una-notte-di-mezza-estate

Orari: feriali ore 20,45 – domenica ore 15,30

Biglietti: Poltronissima Prestige € 35,00 – Poltronissima € 32,00 – Poltrona € 23,00 – Poltronissima under 26 € 15,50

DSC06113.JPG

Annunci

Dall’India alla Bibbia a Pavia

Dall’India alla Bibbia a Pavia

Si terrà oggio, domenica 24 Febbbraio 2019, ci sarà la presentazione del libroDall’India alla Bibbia” scritto per Enigma Edizioni da Andrea di Lenardo con Enrico Baccarini. Qui sopra trovate la mia intervista di qualche mese fa con Enrico che parla di cose molto analoghe a questo. Editore anche di Hera Magazine, oltre che essere persona piacevolissima, è assolutamente da ascoltare. La conferenza si terrà in provincia di Pavia, per la precisione in Frazione Brusca 55 a Mezzanino con inizio alle ore 15. Sarà nella casa della scuola Kriya Yoga che Michela Brandolini ci illustra qui sotto.

La scuola Kriya Yoga

La nostra scuola diffonde le antiche arti marziali giapponesi e indiane; il maestro fondatore del metodo il Kaisho Maharishi Sathyananda tutt’ora vivente nel lontano 1973 codificò i Kata dell’ Ai Jutsu un arte marziale il cui significato profondo è la via dell’Amore ( kanji Ai) e dell’ Armonia; il metodo è in continua evoluzione e comprende esercizi  con l’utilizzo delle macchine e dei manubri e della Kinesis (moduli della Technogym). Nelle nostre scuole lo yoga ritrova la sua vera natura di arte marziale e come tale viene insegnata e praticata come una disciplina che va rispettata con impegno, dedizione, pratica costante.

Info

https://www.kriyayogapv.it/

https://kriya-yoga.business.site/

http://www.enigmaedizioni.com/shop/index.php?rt=product/product&product_id=167

//rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?lt1=_blank&bc1=000000&IS2=1&bg1=FFFFFF&fc1=000000&lc1=0000FF&t=fabioricci-21&language=it_IT&o=29&p=8&l=as4&m=amazon&f=ifr&ref=as_ss_li_til&asins=B07DTLVYX2&linkId=2221cfb89edfc4e8130e4ec4edeacfde

Sean White porta l’Opera Wu Jiangsan a Milano #chinaweekmilano

Sean White porta l’Opera Wu Jiangsan a Milano

Domenica 24 febbraio 2019, presso il Teatro dal Verme di Milano (ingresso gratuito), ci sarà l’Opera Wu Jiangsan, nel contesto della China Week Milano. Voluta da Zhang Changxiao conosciuto artisticamente cone Sean White, autore del best sellers “Creuza de Mao” libro che introduce i cantautori italiani ai cinesi spiegandone i testi e raccontandoli. La storia di Sean è simile a quella di molti suo connazionali che sono venuti in Italia per studiare. Ma è stato folgorato sulla via della Musica Italiana, così ha abbandonato gli studi ingegneristici al Politecnico per dedicarsi all’arte. Il suo lavoro è essere da tramite tra i due paesi, sia portando la nostra cultura in Cina, sia portando quella cinese qui da noi. L’Opera Wu è un’eccellenza della sua città di origine sarà proprio una serata magica domenica. La “China Week Milano” è la settimana culturale cinese, organizzata dal “Centro dell’Interscambio culturale Italia-Cina” e sostenuta dal Comune di Milano e dal Consolato Generale Cinese. L’evento è realizzato in collaborazione con LongMorning Music Group, associazione fondata da White insieme al collaboratore Mao Xuanxuan (leader della band cinese Walking Ears), per promuovere gli artisti italiani in Cina. Sono stato ad incontrarlo nel suo ufficio che, guarda caso, è proprio nel mio quartiere. Domenica ci sarò sicuramente, anche perché come leggete qui sotto sarà molto interessante.

ChinaWeekMilano_b.jpg

Lo spettacolo

Durante lo spettacolo si esibiranno sul palco artisti cinesi e italiani, che intratterranno il pubblico con diverse esibizioni emozionanti e coinvolgenti. Questo l’ordine della serata: la performance “Broken Bridge”, gli spettacoli di arti marziali “Three Crossroads”, l’esibizione di opera tradizionale “The Picking Jade Bracelet”, l’opera kunqu “Day Girl Sanhua”, le performance “Tuen Mun Xunzi” e “Zhong Yu Married Sister”, la danza tradizionale del leone“Golden Lion Chengxiang”, la danza “Nianbadu Lamp Array” e la performance “Changing Face and Playing Teeth”.

Info

www.facebook.com/Music-Marco-Polo-Zhang-Changxiao-138018653661218

https://www.facebook.com/events/2034689113289726/

Teatro dal Verme di Milano Via S. Giovanni sul Muro ore 20 (ingresso libero)

SeanWhite2_b.jpg

Rosmy a Milano

Rosmy a Milano

Questo pomeriggio, dalle ore 18, Rosmy sarà al Mondadori Megastore di via Marghera 28, per presentare il suo “Universale”. Ne ho già parlato qui, non si può che parlarne bene. Dal vivo ci sarà Renato Caruso con la sua chitarra e Mattia Boschi con il suo violoncello. Io passo sicuramente!

Info

www.rosmy.net

www.facebook.com/RosmyOfficialPage/

www.instagram.com/rosmyofficial

www.twitter.com/rosytemps

 

Omar Pedrini live con “Viaggio senza vento”

Omar1.jpg

Omar Pedrini live con “Viaggio senza vento”

Sono passati anni, tanti da quel 1993, quando i Timoria pubblicarono “Viaggio senza vento”. A partire da stasera Omar Pedrini si ricarica sulle spalle uno dei più bei lavori della sua band Timoria. Conoscendolo un po’ penso con molto piacere, con la solita passione. Non si è fatto fermare da nulla, nemmeno dalla salute (per fortuna), in questi anni. Sempre li, nella sua esigenza creativa e comunicativa. Quando eravamo giovani musicisti, ai tempi di “Scorribande” cose belle che faceva la politica per la musica, aprì un loro concerto nell’esotica Casalpusterlengo e ricordo l’ammirazione davanti alla sua schiera di chitarre. Strumento che l’accompagna da tutta la vita e che senza fai fatica a riconoscerlo se l’incontri per strada. Sono passati 25 anni e Universal Music l’ha celebrato con una uscita, nuova, mentre Omar lo fa riportando quelle canzoni dal vivo. Anche senza vento a favore anzi anche senza nessun vento. Perché la voglia di suonare davanti alle persone e raccontare le sue storie ancora non gli è passata.

//rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?lt1=_blank&bc1=000000&IS2=1&bg1=FFFFFF&fc1=000000&lc1=0000FF&t=fabioricci-21&language=it_IT&o=29&p=8&l=as4&m=amazon&f=ifr&ref=as_ss_li_til&asins=B07JJY4Z96&linkId=a139a6ec54627f79aa047f6fecdf2593

Date

22.02 NEW AGE, Roncade (TV)

23.02 LATTERIA MOLLOY, Brescia – SOLD OUT

24.02 LATTERIA MOLLOY, Brescia – SOLD OUT

02.03 SPAZIO 211, Torino

16.03 BLOOM, Mezzago (MB) – SOLD OUT

05.04 LIVE MUSIC CLUB, Trezzo sull’Adda (MI)

06.04 VINITALY AND THE CITY, Bardolino (VR)

19.04 HALL, Padova

27.04 LABORATORIO SOCIALE, Alessandria

03.05 TEATRO FILODRAMMATICI, Treviglio (BG)

Info

www.instagram.com/omarpedriniziorock/

https://www.facebook.com/omarpedriniofficial/

Booking – Tube Agencyinfo@tubeagency.it www.tubeagency.it(+ 39) 3358059072-3387048871

Paolo Kessisoglu

Per Genova “C’e da fare” di Paolo Kessisoglu

Per Genova “C’e da fare” di Paolo Kessisoglu

Il 14 agosto 2018 crolla una parte del Ponte Morandi di Genova, uno schiaffo arrivato quando l’Italia pensava solo alla classica grigliata di Ferragosto. Uno di quelli schiaffi indelebili, ad una città non comune, non banale. Genova è la mamma di tanti artisti italiani, non serve scomodare Fabrizio de Andrè, con le sue asperità come ogni città di porto. Paolo Kessisoglu, questa volta orfano del socio Luca, ha deciso di dedicarle una canzone che si chiama “C’è da fare” che è diventata un progetto. Prodotta con Fabio Gargiulo e mixata da Sabino Cannone e stata incisa con: Annalisa, Arisa, Boosta, Fiorella Mannoia, Gianni Morandi, Gino Paoli, Giorgia, Giuliano Sangiorgi, Ivano Fossati, Izi, J – Ax, Joan Thiele, Lo Stato Sociale, Luca Carboni, Malika Ayane,Mario Biondi, Massimo Ranieri, Mauro Pagani, Max Gazze’, Nek, Nina Zilli, Nitro, Raphael Gualazzi, Ron e Simona Molinari.

Le rappresentati di Regione e Comune

Tutti i ricavi in beneficienza

Tutto quello che verrà ricavato sarà devoluto ad un’associazione, molto attiva nel capoluogo ligure, che si chiama Occupy Albaro. Paolo ci mette la mano sul fuoco, sostenuto anche da Sony e Siae che hanno fatto la loro parte. Da domani, Venerdì 22 febbraio 2019, sarà in tutte le Feltrinelli ma anche sulle piattaforme digitali. L’Associazione “Occupy Albaro” che gestirà i proventi, in accordo con Regione Liguria e Comune di Genova, destinerà quanto raccolto al progetto mirato alla riqualificazione territoriale e alla migliore vivibilità della Valpolcevera

Cosa ne dice Paolo

“C’è da fare” è nato dalla pancia, dal ventre, anche se mio e non quello di una donna, e per questo è come un figlio. Lo è stato nel periodo di gestazione circondato dall’affetto di tutti quelli che gli hanno voluto bene: i 25 cantanti che hanno donato la loro arte, i collaboratori che lo hanno seguito con dedizione e continua ad esserlo anche dopo la sua nascita ufficiale attraverso le cure e l’amore doverosi per sostenerlo e farlo crescere sano e forte. Il giorno del crollo del ponte Morandi mi trovavo lontano negli Stati Uniti e non potendo fare nulla, trovato un pianoforte in una libreria di San Francisco, mi sono seduto e ho scritto questa canzone per Genova di getto. Le note scivolavano giù dalle mie dita senza fatica, erano l’espressione della mia incredulità e del mio sgomento. Tornato in Italia ho ripreso quelle note che mi erano rimaste dentro e ho scritto il testo. Ne è nata una canzone d’amore per la mia città, uno stimolo a non mollare, a non chiudersi ma ad aprirsi chiedendo aiuto in un momento difficile

Info

Per fare una donazione con bonifico bancario:
iban: it79 a02008 01423 000 105496385
intestazione conto: occupy albaro – causale: cedafare

Trent’anni di Punkreas #intervistemilanesi #leintervistesuldivano @Punkreas_Band

Trent’anni di Punkreas #intervistemilanesi #leintervistesuldivano

Partono i 30 anni di celebrazioni per la grande carriera dei Punkreas, tornano con una data di presentazione del nuovo CD/Vinile di “InEquilibrio Instabile”, con tanto di Box Deluxe “Inequilibrio Instabile Inevitabile” per chi se lo merita. Il 2 Marzo 2019 saranno al Live Music Club di Trezzo sull’Adda (MI). Per l’occasione è venuto a sedersi sul mio divano per, appunto, #leintervistesuldivano il bassista Gabriele Mantegazza aka Paletta. Con Gabriele sono davvero 30 anni che ci si incrocia tra palchi, studi d’incisione e chissà dove. Chiacchierarci è stato un piacere, sicuramente non mancherò a Trezzo e anche all’instor. Il loro ultimo lavoro è molto orecchiabile, pure avendo chitarre e ritmo che la fanno da padrone, restano molto “cantabili”. I testi sempre attenti (U Soli su tutti) a quello che succede intorno. Ma oltre al sudore i ragazzi (hanno la mia età mica posso dire altro) hanno anche qualità nel cantato.

Instore Tour

05/02 – Feltrinelli Torino Stazione Porta Nuova – ore 18.00
06/02 – Feltrinelli Milano p.zza Piemonte – ore 18.30
07/02 – Feltrinelli Roma v. Appia – ore 18.00
14/02 – Feltrinelli Bologna p.zza Ravegnana – ore 18.00

Punkreas

“In questo presente fatto di precarietà e incertezza, immaginarsi un futuro migliore è già di per sé un atto rivoluzionario. E a noi son sempre piaciute le rivoluzioni. Al di sopra dell’odio, al di là di certe leggi, oltre il convenzionale… in equilibrio instabile”. (Punkreas)

Info

www.facebook.com/punkreasofficial
@Punkreas_Band
www.instagram.com/punkreas_official

//rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?lt1=_blank&bc1=000000&IS2=1&bg1=FFFFFF&fc1=000000&lc1=0000FF&t=fabioricci-21&language=it_IT&o=29&p=8&l=as4&m=amazon&f=ifr&ref=as_ss_li_til&asins=B07MQ9HBXH&linkId=7de2cd1cf3074d8646892b47e351cb97