Renato Caruso a #leintervistesuldivano LP e Libro

Per Renato Caruso a #leintervistesuldivano LP e Libro

di Fabio Ricci

Il perenne equilibrio tra il suo lato musicale ed matematico/informatico, di Renato Caruso ha prodotto, due lavori nel 2021. Il primo è un LP dal titolo “Grazie Turing” dominato dalla sua chitarra. Mentre è uscito anche il suo libro dedicato a questa sua dicotomia tra numeri e note, dal titolo “# Diesis o Hashtag”. In dicembre è anche stato pubblicato il video, per la regia di Gianmaria Gaetano, del brano “La tela di Godel”.

Renato Caruso a #lintervistesuldivano 

Intervistare gli amici non ho ancora capito se è più facile o più difficile. Propendo per la seconda, conoscendoli, ci si perdono domande più particolari. Però con Renato è sempre piacevole dialogare, ha sempre tante cose da dire. Con il suo modo pacato e riflessivo snocciola tutt’altro che banalità. Sempre incoraggiante e prodigo di consigli, si racconta anche nella sua veste di educatore. Essendo anche professore, è dedicato all’informatica quanto alla musica nel resto della sua giornata. Senza dimenticarsi mai quanto sia bravo quando prende in braccio la chitarra ed entra nel mondo musicale per intero. 

Grazie Turing – “# Diesis O Hashtag?”

“Grazie Turing” è un disco composto da Renato Caruso registrato presso Armonia Studio di Diego Di Lana, prodotto e arrangiato da Pino Di Pietro e mixato e masterizzato da Pino Di Pietro e Vinx Lacerenza presso Pro Music Tool Box. La cover dell’album è impreziosita dall’opera “Think Different” dell’artista Giuseppe Veneziano, uno dei massimi esponenti della “New Pop” italiana. “# Diesis O Hashtag?” è disponibile nelle librerie e negli store digitali, edito da OneReed. Con la prefazione dello scrittore e giornalista della scienza e dello spazio Giovanni Caprara, illustre firma del Corriere della Sera, il libro cerca di avvicinare, tra aneddoti sulla musica e sulla scienza, il lettore a queste due discipline che hanno più punti in comune di quanto si potrebbe pensare. Il libro si struttura come un dialogo tra due amici, una fisica teorica e un musicista. Il libro è impreziosito da due artwork, realizzati ad hoc per il progetto, che rispecchiano perfettamente l’anima del testo. L’opera presente sulla copertina, “Pokémon Go”, è stata realizzato da Giuseppe Veneziano, mentre quella sulla quarta di copertina, “Ipotesi musicale in chiave di Sol” è a cura di Lucrezia Ruggeri.

Renato Caruso

Biografia

Renato Caruso, classe 1982, suona dall’età di 6 anni: chitarra e pianoforte sono i primi strumenti ai quali si avvicina. Il chitarrista e compositore lavora per cinque anni presso l’accademia musicale di Ron, “Una Città Per Cantare”, come docente di chitarra classica, acustica ed elettrica, teoria e solfeggio, informatica musicale e responsabile web. Renato Caruso nel corso della sua carriera si esibisce con artisti del calibro di Ron, i Dik Dik, Red Ronnie, Alex Britti e Fabio Concato. Nel 2015 pubblica il suo primo libro “LA MI RE MI” (Europa Edizioni): un breve saggio-discorso sulla musica e il suo intreccio innovativo con le tecnologie informatiche. Nel 2016 esce il suo primo album di chitarra acustica “ARAM”. Il chitarrista crotonese è l’inventore del genere musicale“Fujabocla”, che mescola vari stili musicali tra cui il funk, il jazz, la bossa nova e la classica. Nel maggio 2018 pubblica il suo secondo album solo guitar “PITAGORA PENSACI TU”. A luglio dello stesso anno apre il “Fiuggi Guitar Festival”, il più importante festival chitarristico d’Italia, a settembre si esibisce nell’ambito del “City of guitars”, il prestigioso festival internazionale dedicato alle sei corde di Locarno (Svizzera) e ad ottobre è tra gli ospiti del “MEI- Meeting delle Etichette Indipendenti” di Faenza.Nel marzo 2019 apre con Ylenia Lucisano una data di “Off the record” (la serie di concerti di Francesco De Gregori al Teatro Garbatella di Roma). Renato Caruso è compositore e chitarrista per diversi artisti. Attualmente lavora presso diverse accademie come docente di chitarra classica, acustica, T&S e informatica musicale.

Info

www.renatocaruso.eu
/www.facebook.com/renatocaruso.official/
www.youtube.com/renatocaruso1982

Questa sera Michele Mud al Bovisa Urban Garden

Questa sera Michele Mud al Bovisa Urban Garden

Il cantautore Michele Mud, che abbiamo premiato come migliore LP del 2020, sarà questa sera al Bovisa Urban Garden di Milano grazie anche ad Anthill Booking. Con la sua chitarra farà pezzi tratti dai suoi LP, sicuramente ci butta dentro una cover a modo suo e magari qualche pezzo nuovo. Se siete li a chiedervi come passare il sabato in maniera intelligente, non fossilizzandovi sul divano… beh ci siamo capiti vero?

Michele Mud

Cantautore in bilico tra Mantova e l’Emilia è l’erede della scuola italiana degli anni 70, portando una freschezza internazionale di garbo e qualità. Giusto per darvi un’idea, ma ascoltatelo ne vale la pena, è una sorta di James Taylor nazionale. Quel solco li, insomma ci siamo capiti. Il suo “L’amore non ha ragione” ci è piaciuto così tanto da istituire appunto, un premio. Il primo per Eventi Milanesi

Vista interna del Bovisa Urban Garden

Bovisa Urban Garden

Questo spazio nuovo si sta imponendo per diverse cose. Primo è un posto delizioso, nelle stagioni che lo consentono ha anche uno spazio nel cortile d’altri tempi. Mi ricorda molto certe atmosfere anni 70. Oltre al posto sono deliziosi loro, tutti giovanissimi con grande passione. L’abbiamo scoperta, con Melody Bach, per una colazione e ce ne siamo subito innamorati. 

Una colazione da ricordare

Info 

www.instagram.com/michelemudmusic/

www.facebook.com/michelemudmusic

www.instagram.com/bovisaurbangarden/

www.facebook.com/bovisaurbangarden

Bidoo porta un pomeriggio di sorrisi a Rozzano

Bidoo porta un pomeriggio di sorrisi a Rozzano

Il comune di Rozzano ha organizzato, con Bidoo, un pomeriggio di sorrisi per bambini e nonni del comune della periferia di Milano. “Natale per tutti” è il nome dato all’iniziativa sociale, l’idea è quella di fare sentire unita la cittadinanza regalando giochi ai bambini e dolci natalizi. Il video che accompagna qui è indicativo dell’atmosfera della giornata.

Volti social

Oggi i social sono più vicini della tv, così a Rozzano si è pensato bene di ingaggiare tre volti noti in tre ambiti molto differenti: Diamante (Isola dei Famosi, ExOnTheBeach), RealEnzuccio (comico) e Ayoubelbub (tiktoker). Ad aiutarli un qualche Dibooelfo, con la collaborazione della polizia municipale. Tutti vicini ma non troppo, per restare in tema con il momento sempre un po’ delicato. L’assalto ai doni è stato quindi più che civile, senza sminuire il momento che resta d’allerta. 

Soprattutto i bambini

I più piccoli hanno subito, più di tutti, la situazione legata a questa pandemia. Molti tra materna e primaria hanno vissuto questa situazione per la metà o quasi della loro vita, saranno i loro primi ricordi. Pensate che fortuna, poveri. Ma almeno un barlume di normalità, con tanta voglia di festeggiare e ridere, l’hanno vissuta grazie a questa idea. Per Bidoo non è la prima, già con Francesco Facchinetti, nel 2020, ci fu una iniziativa analoga a sostegno dei senza tetto milanesi.

Info

https://it.bidoo.com

L’ultimo girone, infernale, dei Litfiba ecco il tour 2022

L’ultimo girone, infernale, dei Litfiba ecco il tour 2022

di Fabio Ricci

Oggi a Milano, in una conferenza stampa, Piero Pelù e Ghigo Renzulli hanno presenato l’ultimo tour dei Litfiba. L’ultimo girone, così si chiama strizzando gli occhi a “El Diablo”, metterà il sigillo a 40 più 2 anni di carriera. Per ovvie ragioni legate alla pandemia il progetto è rimasto per due anni nel cassetto così siamo arrivati ai 42 anni. Ma poco importa, quello che conta è che sarà una conclusione degna della loro carriera

Piero Pelù e Ghigo Renzulli raccontano "L'ultimo girone" dei Litfiba tour 2022
Piero Pelù e Ghigo Renzulli raccontano “L’ultimo girone” dei Litfiba tour 2022

Iniziò tutto da Lodi

Per me chiaramente, era il 4 Giugno 1988, con un accredito stampa della mia prima radio fui invitato a vedere questa band che avevo già scoperto. In questo gli amici sono sempre preziosi. Ad aprire i Timoria tutto con la regia di Francesco Caprini e Divinazione. Anni irripetibili per molti versi, come lo dice a più riprese Piero nel video della conferenza. Anni dove una piccola rock band poteva permettersi di essere schierata, socialmente prima che politicamente ed avere il carisma per potere dire e fare davvero qualsiasi cosa. Ora si canta poco se non di robetta, ma questo è un altro discorso.

I Litfiba oggi

Tante canzoni

Troppe per un concerto, così la scaletta varierà, non vorrei essere in loro con i fans più accaniti. Lasciare fuori qualcosa sarebbe e sarà un delitto, solo “17 Re” potrebbe essere eseguito interamente da solo. Quindi spazio ad uno zoccolo duro di pezzi indispensabili e altri che ruoteranno. Non sarà il modo per costringerci a vedere più date? Potrebbe essere. Abitando dietro l’Alcatraz a Milano farò questo sforzo per arrivare fino al club più iconico del rock milanese. 

I musicisti

Sul palco da: Luca “Luc Mitraglia” Martelli alla batteria, Fabrizio “Simoncia” Simoncioni alle tastiere e Dado “Black Dado” Neri al basso. Questi sono i certi, ma ci saranno ospiti, tanti, senza dimenticare chi ha fatto la storia della band come Aiazzi e soprattutto Marroccolo. Io voto anche il mio amico Mauro Sabbione anche per averlo qui vicino e non in giro per il mondo. Vabbè ci siamo capiti, io sarò in prima fila, come allora e come tanti altri concerti dei Litfiba. “Si può vincere una guerra in due” da solo non è la stessa cosa.

Le date

26 aprile 2022 – PADOVA- Gran Teatro Geox

27 aprile 2022 – PADOVA – Gran Teatro Geox

03 maggio 2022- NAPOLI – Casa Della Musica

04 maggio 2022 – NAPOLI – Casa Della Musica

10 maggio 2022 – ROMA – Atlantico Live

11 maggio 2022 – ROMA – Atlantico Live

16 maggio 2022 – FIRENZE – Tuscany Hall

17 maggio 2022 – FIRENZE – Tuscany Hall

24 maggio 2022 – MILANO – Alcatraz

25 maggio 2022 – MILANO – Alcatraz

biglietti: www.ticketone.it – www.ticketmaster.it

Info 

www.litfiba.net

www.instagram.com/litfibaofficial

www.facebook.com/litfibaufficiale

Parte stasera The Voice Senior

Parte stasera The Voice Senior

Torna stasera The Voice, Rai 1 prime time, il talent ex Rai 2 dedicato alla musica. Dopo un primo, forse inaspettato successo della precedente edizione dedicata ai non più giovani, torna la formula senior. A condurre sarà Antonella Clerici, che tra l’altro registra nello stesso studio il suo programma diurno (le avranno messo un letto?), padrona di casa accogliente per cantanti e famigliari.

Giudici e presentatrice

La formula senior

Come dico spesso questi programmi soprattutto raccontano storie, The Voice, in Italia, non ha mai prodotto artisti che siano arrivati al successo. Problema di scouting forse, ma di fatto non si è mai scoperto molto talento. Un po’ la formula chissà. A questo punto si è pensato di andare verso artisti che, talento a parte, si sono arresi. Si tratta di ultra sessantenni, non di giovani che hanno sogni, ma tanta volta di rivalsa

L’inossidabile Orietta Berti

I giudici 

Ci saranno Orietta Berti, Loredana Berté, Gigi D’Alessio e Clementino. Loredana deve difendere il suo primo posto, mentre Clementino è la quota “giovani”, non giovanissimi. Credo che pensare di avere spettatori su Rai 1 di venerdì sera e per un programma del genere sia illusorio. Perché un ragazzo dovrebbe appassionarsi a dei potenziali nonni che cantano? 

Il format

Come dicevo più che musica alla fine i talent raccontano storie, soprattutto questo. Il meccanismo è sempre delle sedie girate e i giudici sentono cantare senza vedere chi è sul palco. L’unica cosa che conta è quello che sentono, se il cantante piace si pigia il pulsante e gira la sedia. Se si girano più giudici è il concorrente a scegliere il giudice più affine.

Jazz Noir, il film su Chet Baker, nei cinema per tre giorni

Jazz Noir, il film su Chet Baker, nei cinema per tre giorni

Sarà per la prima volta nei cinema italiani, nelle il 22, 23 e 24 Novembre 2021 grazie a Wanted Cinema, il film sulla tragica fine del grande jazzista Chet Baker. Firmato da Rolf van Eijk la pellicola racconta, si lo so che ormai sono digitali, la fine del trombettista. Attraverso gli occhi di un detective (Lucas) che percorre dei binari, tutto sommato, paralleli alle stesse miserie e difficoltà umane del musicista. Non è un film dove ci si diverte, è un film dove ci si fa un sacco di domande, sulla sensibilità (e la droga) che riduce in ginocchio anche talenti immensi.

Jazz Noir

Si tratta di un lavoro davvero doloroso, intimamente doloroso. Qualche ingenuità o scelta particolare (la prostituta confessionale) che non ho capito, il film fa capire quale possono essere state le difficoltà umane di Baker. Dolore e ancora dolore, infinito dolore. Unica luce la musica, registrazioni originali e la forte interpretazione di Steve Wall (anche frontman della band The Walls and The Stunning), comunque credibile a raccontare il degrado umano e la grandezza della musica in una dicotomia davvero forte. 

Nick the Nightfly (MonteCarlo è radio ufficiale dell’evento) e Lorenzo Fantini di WC

Wanted Clan

«Abbiamo scovato per caso questa pellicola durante un viaggio ad Amsterdam. Amo gli olandesi perché sono ambiziosi e con la mente aperta, non si negano nulla, però sono molto rigorosi e mai banali. È realistica e ricercata la parte dedicata a Chet Baker, particolare la scelta di dedicare il film ai suoi ultimi anni e non a quelli del grande successo. È un film pieno di dolore e di senso di colpa nordico, autenticamente blues, ma credo sia un lavoro profondamente onesto e pieno di amore per la musica e per Chet» afferma Lorenzo Fantini, direttore artistico del Wanted Clan, che ha la base a Milano in via Atto Vannucci 3. Posto assolutamente da visitare su due piani, sopra locale e musica sotto mini cinema, adorabile!

Dove trovare il film

L’elenco delle oltre 80 sale aderenti in tutta Italia è consultabile qui http://wantedcinema.eu/movies/jazz-noir/. Le proiezioni che si terranno nei cinema di Milano sono state inserite all’interno delcalendario della MILANO MUSIC WEEK 2021, la settimana dedicata alla musica e ai suoi protagonisti in programma dal 22 al 28 novembre con un ricco palinsesto di appuntamenti tra panel, incontri, workshop, concerti e showcase, dj set e proiezioni, diffusi in tutta la città e anche in streaming. Non mancheranno in tutta Italia appuntamenti speciali nei cinema con concerti e letture dedicate a Chet Baker, alla sua musica e ai suoi scritti.

Cast:

Steve Wall (Chet Baker), Gijs Naber (Detective Lucas), Raymond Thiry (Simon), Arjan Ederveen (Dr Feelgood), Lynsey Beauchamp (Sarah), Paloma Aguilera Valdebenito (Lois).

Info

http://wantedcinema.eu/

www.instagram.com/wantedcinema/

La Medianità raccontata con Manuela Pompas

La Medianità raccontata con Manuela Pompas

Nuovo convegno del vulcano Manuela Pompas, la giornalista che da sempre si occupa di tutto quello che possiamo definire “non tangibile” questa volta si occupa di Medianità. Il titolo è completato da “scoprire l’invisibile”, quello che è celato agli occhi, Si mette alla ricerca dei cari che non ci sono più, di guide e angeli aiutando a trovarli vicino a noi. Sarà, ahimè, online Sabato 20 e Domenica 21 Novembre 2021 e vedrà oltre a Manuela molti esperti raccontare esperienze e non solo per dipanare la nebbia su questo mondo.

Manuela Pompas a #leintervistesuldivano

Come di consueto è venuta a trovarmi sedendosi sul divano di casa, raccontando e sempre molto raccontandosi. Nel video qui sopra trovate quello che ci siamo detti, senza spoilerare troppo, approfondendo la sua visione. Poi Manuela è sempre generosa e si racconta volentieri, mai noiosa anche alla terza visita ha sempre qualcosa da dire. Ma chi la conosce lo sa, non serve che lo ribadisca!

Mondi paralleli, le scienze di frontiera, la strada della sensitività.

Questa volta affronteremo la medianità, cioè la possibilità di comunicare con i trapassati e, in particolare, con i nostri cari, il nostro spirito guida, i piani del divino, ovvero il mondo dell’invisibile che ci circonda e di cui facciamo parte. Alcune persone nascono con il dono della sensitività o della medianità, altre li attivano dopo un lutto, un incidente, un coma. Ma tutti possiamo sviluppare questi talenti, attraverso delle tecniche, un cammino evolutivo o l’aiuto delle guide spirituali. Il convegno è rivolto a chi è attratto dall’aldilà, a chi ama il mistero, a chi vuole conoscere il suo spirito guida, a chi vuole intraprendere un cammino spirituale. Sabato 20 novembre ci sarà l’apertura dei lavori con Manuela Pompas, ideatrice del progetto e direttrice della testata http://www.karmanews.it. Seguiranno gli incontri con relatori che ci chiariranno come colloquiare con l’invisibile e come non temere la morte. La prima giornata si concluderà con la proiezione del film Nosso Lar che riporta il lavoro più importante del medium brasiliano Chico Xavier il quale, attraverso il contatto con lo spirito del dottor Andrè Luiz, descrive dettagliatamente come si svolge la vita a “Nosso Lar”. La visione del film ci permetterà di addentrarci nella seconda giornata del Convegno che aprirà con una meditazione guidata da Manuela Pompas con la musica di Rino Capitanata, poi nel corso della giornata seguiranno incontri con i relatori che ci avvicineranno ai nostri cari nell’altra dimensione. Scopriremo come l’aldilà si manifesta e anche come comunicare. Capiremo quanto sia importante divenire coscienti della nostra vera natura, eterna ed immortale, e che le esperienze dell’Oltre promuovono un nuovo corso esistenziale. 

Info 

Programma completo, ulteriori informazioni e link di iscrizione:

https://www.facebook.com/manuela.pompas

https://www.instagram.com/manuelapompas/

https://www.youtube.com/c/ManuelaPompas

Karmanews

https://www.facebook.com/Karmanews.it

Nazionale Cantanti oggi a Rozzano per Arca

In diretta su Telelombardia

Oggi, Domenica 14 Novembre 2021 alle ore 15, si terrà a Rozzano (Mi) la partita tra Nazionale Cantanti e la squadra della Fondazione Arca. Lo scopo è sostenere proprio Arca che in realtà scende letteralmente in campo per sostenere e aiutare famiglie bisognose sul territorio. Il titolo dell’evento sportivo è “Un goal per Rozzano”, abbastanza scontato ma certamente estremamente centrato. Nel video qui sopra la conferenza stampa dell’evento, presentata dal collega di Telelombardia Gianluca Rossi, che ha visto, per i cantanti, presenti Paolo Vallesi ed Enrico Ruggeri veri ambasciatori, prima di tutto, dello spirito degli artisti. La partita sarà trasmessa anche in diretta dall’emittente milanese, permettendo chi è lontano da Rozzano di poterla vedere anche da casa. Sarà possibile anche da remoto sostenere l’iniziativa donando con una sms al 45527, se il tempo non bellissimo dovesse scoraggiarvi non lasciamoli soli. 

Dove e chi

“Un goal per Rozzano” è la speciale Partita che si disputa domenica 14 novembre, alle ore 15:00, al Centro Sportivo di Rozzano (via Monte Amiata 34) e che vede scendere in campo la Nazionale Cantanti e la squadra di Fondazione Progetto Arca, formata da calciatori amatoriali scelti tra operatori, volontari, utenti, donatori e testimonial.

Il progetto Arca

“Sono certo che giocheremo tutti con grande passione, entusiasmo e impegno, per celebrare questa nuova amicizia con la Nazionale Cantanti – che ci vedrà poi di nuovo in campo con la grande Partita del Cuore a San Siro in programma per maggio 2022 – e anche in nome dell’importante progetto di sostegno alimentare che con questo evento possiamo concretizzare” commenta Alberto Sinigallia, Presidente di Progetto Arca. Il ricavato dell’evento supporta infatti i progetti di aiuto alimentare dedicati alle famiglie in difficoltà di Rozzano, dove Progetto Arca già sostiene 270 nuclei familiari in fragilità economica.

La partita e il sostegno

Per supportare, insieme alla NIC, questa attività di sostegno alimentare, è possibile assistere alla Partita di Rozzano con un contributo di 5 euro per ogni biglietto d’ingresso, acquistabile presso il Sociale Market di Progetto Arca a Rozzano (viale Lombardia 36) nei giorni di giovedì 11 e venerdì 12 novembre dalle ore 15:00 alle 18:00.vÈ possibile inoltre, dall’8 novembre all’8 dicembre, donare con un SMS al numero 45527, grazie alla campagna solidale avviata dall’Associazione La Partita del Cuore Umanità senza Confini Onlus in favore di Progetto Arca, per dare un aiuto concreto alle famiglie del territorio visconteo.

Sara Doris Mediolanum

Madrina dell’evento è Sara Doris, Vicepresidente di Banca Mediolanum e Presidente Esecutivo della Fondazione Mediolanum Onlus, che affianca Progetto Arca già dal 2013 e, per l’anno in corso, è stata vicino con il sostegno a 1.000 famiglie fragili con speciali “kit prima infanzia”, contenenti cibi e prodotti specifici per la crescita dei più piccoli e kit scolastici per i bambini più grandi.

Il Sindaco

“Siamo felici di ospitare questo evento calcistico con finalità benefiche” commenta il sindaco di Rozzano Gianni Ferretti. “Si tratta di una bella iniziativa che ha il nobile obiettivo di creare azioni concrete a favore di molti cittadini in difficoltà economica. La stretta collaborazione tra la Nazionale Cantanti e Progetto Arca è molto preziosa perché solo facendo squadra si possono ottenere grandi risultati. Anche essere presenti alla partita come tifosi è importante: significa aiutare dando il proprio contributo per aiutare le famiglie più bisognose”.

Enrico Ruggeri e Titti Quaggia

“La Nazionale Italiana Cantanti” commenta Enrico Ruggeri, Presidente della NIC “prosegue il suo cammino a fianco degli amici di Progetto Arca: la tutela dei più deboli, dei dimenticati, degli esclusi ci vede questa volta insieme a Rozzano, per aiutare le persone in difficoltà in quel territorio. Venirci a trovare il 14 novembre sarà un modo per partecipare a un progetto di amorevole solidarietà. Ci divertiremo assieme, facendo del bene!”. “Ancora una volta la Partita del Cuore” dice Titti Quaggia, responsabile de La Partita del Cuore Umanità senza Confini Onlus “scende in campo per aiutare i più deboli e bisognosi. Anche una piccola donazione, dal giorno 8 novembre al giorno 8 dicembre, al 45527 contribuirà ad alleviare le sofferenze di molte persone!”.

Silent Bob e Sick Budda arriva “Piove ancora”

Silent Bob e Sick Budda arriva “Piove ancora”

Venerdì 5 Novembre 2021 è stato presentato, al Tunnel di Milano, il nuovo e secondo lavoro di Silent Bob e Sick Budda del titolo “Piove ancora”. Lavoro che vede all’interno le collaborazioni di Emis Killa, Drast e Speranza come si conviene ad un disco Rap. Li aspetto a #leintervistesuldivano, meritano attenzione. Sul fatto che questo lavoro sarà molto importante per la loro generazione non ho alcun dubbio, così come piace anche a me che per generazione sono esattamente genitore di un figlio di 22 anni.

“Piove ancora”

Decisamente Old School come intenzioni e basi che raccontano la rabbia e il disincanto di un giovane calato nella realtà. Nulla di effimero, niente frasette da rapper che “fa brutto” riempiendo le canzoni di luoghi comuni. Ma un pugno allo stomaco di un genitore, come me e pure separato, che ascolta parole di Silent Bob che tutto ha meno il silenzio del famoso personaggio che il regista Kevin Smith porta nei suoi film (Dogma su tutti per me). 

Dopo il “Piano B”

Il precedente “Piano B” ha funzionato parecchio, oltre 50 milioni di ascolti su Spotify, alzando di parecchio le aspettative per questo nuovo lavoro che esce per la Bullz Records, licenza esclusiva Believe Artist Services, ed è prodotto interamente da Sick Budd. Molto essenziale nei suoni e molto crudo, strano per un pianista che cresce a pane e jazz, ma davvero funzionale alle liriche del rapper di Garlasco (che dopo Ron sforna un altro artista, aria buona?). Nella conferenza, nel video sopra, i ragazzi si raccontano in questi due anni di incertezza per il nostro mondo, ovviamente non solo il nostro. Tanto tempo fermi a pensare male sicuramente non gli ha fatto, infatti il disco è davvero scevro di orpelli. Essenziale e diretto

Chi sono 

Silent Bob al secolo Edoardo Fontana, è un giovane artista classe 1999 che arriva dalla provincia pavese capace di unire retaggi di un suono moderno con l’attitude del classico Rap in stile anni ‘90. In lui coesistono in perfetto equilibrio molteplici sfumature ed influenze musicali: dalle melodie della Trap, all’eleganza del Jazz, senza dimenticare il dolore del Blues e la rabbia autentica del Rap. Dopo il più classico dei percorsi alla scoperta dell’Hip-Hop tra jam e battle di freestyle, nel 2017 partecipa ad un contest e si guadagna un posto nel roster di Bullz Records, etichetta indipendente milanese. Fondamentale nel disegnare la sua identità sonora e musicale è l’incontro con Sick Budd, beatmaker, producer socio della label, che lo porta ad una costante evoluzione della scrittura, via via più semplice e concentrata sul significato, e ad una sempre più caratterizzante valorizzazione del timbro.

“Nero Sensibile” inaugura i martedì letterari al Piccolo Mare

“Nero Sensibile” inaugura i martedì letterari al Piccolo Mare

Inizia una rassegna di aperitivi letterari al Piccolo Mare di Milano. Il ristorante apre per la prima volta a questa formula di aperitivo e presentazione di un libro. Si inizia Martedì 9 Novembre 2021 con “Nero Sensibile” di Emina Gegic. Presentato e moderato da Fabio Ricci sarà anche in diretta live sulla pagina Facebook del bistrot e ovviamente su Eventi Milanesi con la sinergia anche di Botteghe Milanesi.

Emina Gegic

A novembre quattro libri

Il calendario, come già detto aprirà la drammaturga di Sarajevo, vedrà poi Martedì16 Novembre Silvia Annicchiarico presentare il suo “Ma la notte… SI!” scritto a quattro mani con la giornalista Gabriella Mancini, il 23 il chitarrista Renato Caruso con il suo libro “#Diesis o Hashtag?” e ci farà sentire qualcosa del suo nuomo LP dal titolo “Grazie Turing” per chiudere il mese con Lorenzo Zucchi e “Bandiere per tutti”.

Gabriella Mancini e Silvia Annicchiarico

Quattro storie

Raccontare quattro libri così diversi è raccontare quattro storie umane così diverse. In “Nero sensibile” Emina racconta l’adolescenza sotto l’assedio di Sarajevo, non diversa per molti aspetti da quella di una qualsiasi coetanea. “Ma la notte… SI!” è l’autobiografia, sotto l’abile scorta di Gabriella, di Silvia tra amori e amicizie tra Milano e Roma. Vero e proprio portafortuna di molti artisti la cantante, ora anche speaker a RTL 102.5, è stata in tutto quello che ha animato la cultura degli ultimi decenni. Dallo Zelig a Quelli della Notte. Renato, con l’inseparabile chitarra ma l’anima da matematico, racconta questo suo dualismo con la musica e i numeri. Il mese si chiude con i racconti di e del mondo di Lorenzo, l’uomo che gira il mondo con il suo sguardo così personale.

Renato Caruso

La formula dell’aperitivo

Tutti gli eventi saranno dalle 19 alle 20, in diretta Facebook, ma soprattutto in presenza al Piccolo Mare. La formula dell’aperitivo è semplice ci sono tre proposte base, ma non è esclusa qualche altra sorpresa, completa di bicchiere di bollicine della casa. Una con un fritto misto di pesce, la seconda con un tagliere di salumi e la terza con verdure in pastella. I prezzi saranno rispettivamente 12, 10 e 8 euro. Meglio prenotare così c’è la certezza del posto direttamente dal sito del ristorante o chiamando lo 02 608 0864

Lorenzo Zucchi

Info

www.piccolomare.it

www.fabioricci.it

www.botteghemilanesi.it

evento FaceBook