Da stasera X-Factor 2021

I giudici e il presentatore

Da stasera X-Factor 2021

Ecco l’edizione 2021 di X-Factor, il popolare talent che vede artisti sfidarsi per arrivare prima agli ambiti live e poi alla finalissima. In palio un contratto Sony e tanta popolarità, se si hanno i mezzi per sfruttarla può portare anche lontano. A giudicarli, ma soprattutto a fargli da mentori, 4 giudici: Emma, Hell Raton, Manuel Agnelli e Mika. Confermatissimi, mentre a condurre ci sarà Ludovico Tersigni che dovrà fare dimenticare Alessandro Cattelan. Forse il romanesco e il fare da borgata si addicono poco ad un programma nazionale, forse eravamo abituati bene ma la prima puntata non mi ha entusiasmato. Vedremo nel corso dell’edizione 2021 che sarà in diretta su TV8 e NowTV (anche in streaming) e per l’esordio anche su TV8 (che poi replicherà ma non più in diretta.

Tanto brava, speriamo non sia dispersa

Gli artisti

La prima puntata, almeno quello che abbiamo visto in anteprima, conferma la qualità media degli artisti che arrivano ai casting. Peccato non avere più il pubblico, maledetta “emergenza” prima o poi finirà così come è un peccato per noi non essere presenti alle conferenze stampa. In zoom si stempera molto l’umanità e difficilmente si colgono accenni e similari. Insomma per il nostro mestiere non è proprio il massimo, ma capisco che è gran comodo per chi organizza. Dicevo tanto talento, almeno al primo ascolto. Spesso succede che poi risentiti non ti fanno saltare più sulla sedia. Però a naso non so per chi parteggiare, se mai si parteggia per la musica

Da rivedere, presentare è un lavoro che non si improvvisa

Categorie ed arcobaleno

Da una lato spariscono le categorie, cosa più interessante per i giudici ma che potrebbe portare avanti dei doppioni. Nelle passate edizioni avendo, ad esempio, solo i gruppi due similari non li sceglievi. Ora potremmo avere 4 band identiche nella tipologia, una per ogni giudice. Sul lato “arcobaleno” trovo un po’ stucchevole questo continuare a rimarcare la sessualità o meno degli artisti. Capisco la necessità narrativa per gli autori, in fondo se no a cosa servirebbero, ma a dovere dire da che parte stai e cosa ti piace alla fine non mi interessa. Non mi chiedo se sei una donna e vuoi che usino solo il maschile per parlare con te. Mi interessa cosa e soprattutto come canti. Ma in televisione si deve sempre fare notare queste cose. Quando poi tornano a casa saranno grati sicuro, affrontando il mondo senza unicorni e glitters. 

Da qui l’avreste mai predetto un futuro così incredibile? arrivano secondi e il primo lo ricordate?

Lo spettacolo e la giuria

La parte spettacolo è sempre di primordine, una scenografia molto bella a partire dei casting e una qualità audio video sempre altissima. I giudici sono affiatati, anzi no hanno litigato, anzi no ora va tutto bene, anzi no… vabbè non si molto capito ma anche questo mi interessa poco. Mi interessa molto di più la qualità poi nel seguire e supportare gli artisti. In fondo il gioco di X-Factor è trovo un talento che era li e non ve ne siete accorti e lo rendo una grande star. Questa crescita nel programma è supportata da tanti professionisti (tra producer e coach) che affiancano giornalmente gli artisti. Certo spenti i riflettori andare da soli a suonare alla sagra della porchetta non è la stessa cosa, infatti personaggi che tra luci, fumi e watt spaccavano in tv… spento tutto non li abbiamo più sentito. Però non è colpa del talent, che scopre e mette in condizioni di fare davvero la star, ma del buco che c’è nel nostro mondo musicale, fatto di major che scelgono gente famosa sui social e non fanno (non sanno più) crescere Artisti. Benvenuti in Italia.

Info 

Le Audizioni: 16 – 23 – 30 settembre Bootcamp: 7 e 14 ottobre Home Visit: 21 ottobre X Factor 2021 – Live: in diretta dal 28 ottobre

www.xfactor.sky.it

www.twuitter.com/xfactor_Italia

www.instagram.com/xfactoritalia

www.tiktok.com/@xfactor_italia

www.facebook.com/xfactoritalia

Hashtag ufficiale #XF2021

X FACTOR 2021: dal 16 settembre ogni giovedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108, digitale terrestre canale 455), sempre disponibile on demand, visibile su Sky Go, su smartphone, tablet e PC, anche in viaggio nei Paesi dell’Unione Europea, e in streaming su NOW.La prima puntata delle selezioni di X FACTOR 2021 sarà in simulcast su TV8 (al tasto 8 del telecomando); dalla seconda puntata andrà in onda in chiaro ogni mercoledì, in prima serata.

Michele Mud LP dell’anno 2020 di Eventi Milanesi

Fabio Ricci (io), Michele Mud, Davide Motta e Melody Bach

Michele Mud LP dell’anno 2020 di Eventi Milanesi

Michele Mud Negrini si è distinto in tanti concerti live che ho visto in quest’ultimo anno. Vera punta di diamante di Anthill Booking di Davide Motta tra suo concerti ed aperture ad artisti più noti (ancora per poco) non si è risparmiato un giorno. Eventi Milanesi ha deciso di premiarlo e per farlo ha istituito un premio qualitativo. Con Melody Bach che mi ha affiancato, come sempre, in questa decisione non abbiamo avuto dubbi. Questo è il primo, non resterà l’unico, premio che il blog assegnerà nel futuro. Sempre più convinto di quanto sia necessario sostenere la musica di qualità. Non quelle dei numeri, quasi sempre fasulli, ma quella che sa prenderti per mano e farti stare meglio. Abbiamo deciso di premiarlo alla Villa del Bene perché di #rockinvilla è uno dei pilastri.

La targa del primo premio per Migliore Album di Eventi Milanesi

La motivazione

In un momento buio della nostra storia, chiusi nelle case, un disco portava la luce. Un lavoro garbato ed elegante, melodico ed intrigante che parla dell’amore più bello. Del volersi bene davvero, di rispetto romantico e di amicizia profonda. Canzoni nelle quali ci si riconosce nel valore. Una produzione ricca di idee e di collaborazioni, a partire dall’essenzialità di una chitarra che si erge a fondamenta della sua musica. Eventi Milanesi ha deciso di premiare, ed è la prima volta che premia qualcuno, con la targa di migliore LP dell’anno 2020 “L’amore non ha ragione” e il suo autore: Michele Mud!

Michele Mud e me

Sostenete la Musica

In fondo ad ogni articolo metto sempre i link per scoprire e sostenere questi artisti. A volte sono scoperte e volte conferme. Anche mettere “mi piace” così come commentare aiutano nel rendere virale quello che postano. Così come non ci si deve stancare di seguire gli eventi dal vivo. Questo blog è nato soprattutto per sostenere le cose che si fanno a Milano e in zone facilmente raggiungibili dalla nostra città. Ma non si ferma, va oltre. Fatelo anche voi, non restate seduti sul divano (fa ridere che il mio format sia #leintervistesuldivano) a lamentarvi che non c’è mai nulla da fare. Uscire e abbeveratevi di arte in ogni forma, sarà cibo per il vostro cuore e il cervello. 

Melody Bach, Michele Mud, Fabio Ricci e Davide Motta

Info

https://www.facebook.com/michelemudmusic

https://www.instagram.com/michelemudmusic/

https://www.youtube.com/channel/UCvbB2wFyQIpoXlkt4wJS3fQ

Io e Michele post targa

Ti è piaciuto questo post?  

vuoi ringraziarmi offrendomi un caffè?

C’è Paypal

FattorMia e adotti il valore della natura

FattorMia e adotti il valore della natura

Oggi, 8 settembre 2020, è stato presentato presso lo splendido 21 Way Of Living di Milano (ne parleremo posto davvero grandioso), la startup “Fattormia”. Molto brevemente registrandovi potete adottare animali o piante, questo vi da diritto ad una parte del raccolto o a dei prodotti generati dall’adottato. Adotta un albero di mele e avrai ogni tot delle mele e così via. Con la duplice possibilità di avere prodotti naturali e virtuosi, cosa che nella grande distribuzione ci scordiamo, sostenendo chi lo fa. Ma di certo non ci si rimette, anzi. 

L’anima e gli animatori del progetto

La mia fattoria

C’è una parte anche ludica, possiamo costruire la nostra farm personale e passare alla raccolta direttamente sul posto. Certo se sono lontani c’è il caro corriere che ve li porta a casa. Ma incontrare i contadini, andando direttamente a ritirare i vostri prodotti, scoprendo magari che hanno la spa per il relax e magari oltre alle spettanze cavolo è proprio il mese dei fichi e uno aggiunge una spesa perfetta. Ci siamo capiti è ora di fare quello che, parlo a noi lombardi, si è dimenticato. Uscire dalle città, cibarsi di cose sane e saranno giornate da non dimenticare. 

Maria Sanvito

La conferenza

Molto carina, moderata dal simpatico preparatissimo Paolo Massobrio, giornalista enogastronomico e autore de Il Golosario. Con lui: Maria Sanvito, direttore generale FattorMia, Moreno Baggini, titolare degli Orti SocialiVoghera Solidale GROUP, Tiziana Villa, preside del Liceo Alberghiero Don Carlo Gnocchi di Carate Brianza (MB). Devo dire che si è cercato di fare passare in maniera molto autentica il valore dell’idea. A me piace moltissimo, così come si sono posti con nessuna puzza sotto il naso (cosa che pare colpire tutti gli startupper) e tanta concretezza. Nel video sopra la conferenza stampa integra.

Tiziana Villa, Paolo Massobrio e Maria Sanvito

Il progetto

Il progetto si fonda su 4 principi fondamentali: sostenibilità, tradizione, cultura e innovazione. Un canale diretto che parte dal passato e abbraccia il futuro. Il cliente potrà andare sul portale, http://www.fattormia.com, e scegliere le piante (ulivi, vigna, alberi da frutto, frutti di bosco, caffè, grano) e gli animali (mucca, pecora, capra, ape, gallina) più adatti alle proprie esigenze, optando tra le diverse aziende agricole presenti, vivere esperienze dirette nelle aziende agricole e portare in tavola i frutti del lavoro. Le adozioni hanno durata annuale. In questo modo chiunque potrà creare la propria fattoria, direttamente dal computer, controllando da remoto lo sviluppo e la crescita, rimanendo aggiornato e in contatto diretto con le aziende agricole, attraverso il racconto costante dei cicli naturali della produzione, partecipando in prima persona ai lavori nei campi e nelle stalle, fino al ritiro del prodotto direttamente dalle mani del produttore.


Info

www.fattormia.com

www.instagram.com/fattormia

www.facebook.com/FattorMia

Ti è piaciuto questo post?  

vuoi ringraziarmi offrendomi un caffè?

C’è Paypal

Omar Pedrini ospite a #pirokarock

Omar Pedrini ospite a #pirokarock

Questa sera, venerdì 13 agosto 2021, si terra #pirokarock, un festival musicale al Piroka di Toscolano Maderno (BS). Grande ospite della serata Omar Pedrini che si racconterà tra qualche canzone dai Timoria ad oggi, al microfono del nostro Fabio Ricci. Con loro sul palco il talento di: Christian Frosio, Vincenzo Greco, Carl Anrhony Lorenz, Mik Stefanuto e LaPolveriera.

Omar Pedrini a #rockinvilla sempre intervistato da Fabio Ricci

Info

Piroka

Via Bellini 1 – Toscolano Maderno

Cast Davide Motta per Anthill booking

Marco della Noce alla Villa del Bene #rockinvilla

Marco della Noce alla Villa del Bene

Nell’ambito del festival #rockinvilla, presso la Villa del Bene a Volargne – Dolcè (VR) oltre alla musica arriva una serata anche con un ospite davvero da ridere: Marco della Noce. Nella serata anche l’esibizione di artisti vari: Melody Bach (Milano), Chianluca (Verona), Gravity Zero (Verona), Nero Luce (Milano) e Vasco Barbieri (Roma). Fabio Ricci presenterà la serata, come al solito, che alternerà alle performance delle interviste. Il tutto con ingresso gratuito e se abitate lontani dalle pagine social della villa potrete seguire tutto in diretta streaming live. Sarà Sabato 31 Luglio 2021, con apertura della struttura dalle ore 18 (ingresso libero e diretta streaming)
 

MArco della Noce

Biografia

Debutta nel 1988 nello spettacolo con il gruppo comico de La Carovana assieme a Cesare Gallarini, aggiudicandosi il premio della critica al Festival nazionale del Cabaret. Grazie a questa vittoria vengono notati da Antonio Ricci, che li vorrà nel programma comico Drive in. Nello stesso anno compare nello spot pubblicitario della Citroën AX Diesel recitando i panni di aiuto cameraman.

Negli anni novanta intraprende la collaborazione con la Gialappa’s Band, partecipando a Mai dire Gol, e successivamente con Serena Dandini ne L’ottavo nano. Partecipa nelle vesti di attore a tre film. L’apparizione a Zelig lo renderà uno dei comici più noti del panorama nazionale. Tra i suoi personaggi più noti vi è Oriano Ferrari, meccanico capotecnico ferrarista che si diverte a fare scherzi a Sochmacher (storpiatura del cognome del pilota tedesco della Ferrari).

Nel 2006 ha doppiato il personaggio di Luigi nel film di animazione Cars – Motori ruggenti, nel 2011 in Cars 2 e nel 2017 in Cars 3. Dal 7 novembre 2012, fa parte del gruppo di comici della trasmissione Made in Sud andata in onda, in edizione nazionale, su Rai 2, esibendosi nel personaggio di “Larsen”, il microfonista della trasmissione. Dal 23 settembre 2013 a febbraio 2014 fa parte del cast di Striscia la notizia nei panni di Capitan Ventosa in sostituzione di Luca Cassol.

Melody Bach

#rockinvilla

La manifestazione prosegue con: i Sonorha 7 agosto, e Carlo Marrale l’11 Settembre (Matia Bazar), Pierpaolo Capovilla (reading) il 18 Settembre. Senza dimenticare Rock Targato Italia che atterrerà sempre a Settembre (il 4) con il suo carico di talento. Il cast è a cura di Davide Motta per Anthill booking. Durante le serate si può bere e mangiare e c’è anche un momento aperitivo Sprits. Nella ghiacciaia i dolci di Crazy Backery, dedicati a tutti anche a chi ha intolleranze. Nel contempo c’è una mostra dedicata ai quadri di Sasha Torrisi, grande amico dello spazio veronese, bravo non solo a fare il mucisita.

Ingresso Gratuito, per prenotare il posto in sicurezza: 
https://della-noce.eventbrite.it 
oppure si può mandare una mail a info@villadelbene.com o chiamare lo 0458531196



Info

www.mtmusic.it/

www.sanremorock.it

www.villadelbene.com

www.anthillbooking.it

www.fabioricci.it

www.crazybakery.it

Onda su Onda” di Enzo Gentile a #leintervistesuldivano

“Onda su Onda” di Enzo Gentile a #leintervistesuldivano

di Fabio Ricci

Onda su Onda” è il racconto della musica che colora l’estate, libro di Enzo Gentile che è venuto a raccontarsi a #leintervistesuldivano. Sono molto contento di quest’intervista perché nei miei 34 anni di giornalismo non è che i colleghi settore musica siano sempre stimabili. C’è tanta presunzione e arroganza, mista a frustrazione che fa in modo che sia tutto uno schifo. Poi trovi seri professionisti che raccontano quello che vedono, che chiedono liberamente ma sempre in maniera Gentile. Di nome e di fatto. Il problema del libro che è i ricordi ti sommergono e così la nostalgia. Ma tutti bei ricordi nel mio caso, Bagni Arcobaleno a Deiva Marina.

Onda su Onda il libro

Con la prefazione di Claudio Bisio e la posfazione di Enrico Vanzina, il libro racconta oltre 500 hit estive italiane dagli anni 60 ad oggi. Li conosciamo come tormentoni, termine che sembra un po’ dispregiativo, ma molto erano anche di grande qualità. Nel libro (c’è da leggere sotto l’ombrellone) 370 pagine di canzoni e interviste con gli autori di quei successi. Ma anche il racconto di un’Italia che cambiava insieme al mutare della nostra musica. Non contento ha curato una playlist di Spotify che potete ascoltare, dal link qui sotto, per sentire anche quello che si legge suonare davvero.

Enzo Gentile, non fosse milanista avrebbe solo pregi!

Onda tour

Enzo Gentile presenterà il suo nuovo libro l’8 LUGLIO a SASSARI all’interno del festival Abbabula (Piazza Nazario Sauro – inizio evento ore 21.00 – ingresso libero), il 18 LUGLIO a PRATOVECCHIO STIA (AR) nell’ambito di Naturalmente Pianoforte con l’accompagnamento musicale a cura di Cialdo Capelli (Lungarno delle Monache Vecchie – inizio evento ore 18.00 – ingresso libero), il 22 LUGLIO e il 2 AGOSTO a JESOLO in occasione della semifinale e della finale del Byc Sunset Music Contest (Piazzale Aurora – Inizio eventi ore 21.00 – ingresso libero).

Enzo Gentile nel prossimo museo della musica (casa sua)

Enzio Gentile (bio)

Enzo Gentile, milanese, giornalista professionista dal 1984, parla e scrive di musica e dintorni dalla metà degli anni Settanta, quando inizia la sua attività a Radio Popolare. Da allora ha pubblicato articoli su un centinaio di testate (la Repubblica, La Stampa, Il Mattino, Il Sole 24 Ore, La Lettura, Epoca, L’Europeo, Linus, Il Diario, ecc..) e una quindicina di libri: da “Note di pop italiano” (1977) a “Hendrix 68-The Italian Experience” (2018), lavorando per tutti i maggiori editori. Le più recenti pubblicazioni sono state “Amico Faber” (2018) e “The story of life – Gli ultimi giorni di Jimi Hendrix” (2020). Ha alle spalle un’intensa produzione radiotelevisiva (principalmente con la Rai: Fuori Giri il ciclo più significativo, su RadioDue), e la curatela di numerose mostre ad argomento musicale. Ha fatto da consulente per il cinema e varie istituzioni teatrali ed è stato direttore artistico di diversi festival: tra questi le diciannove edizioni di Suoni e Visioni e, negli ultimi anni, di Naturalmente pianoforte. Insegna all’Università Cattolica di Milano, dove tiene il corso di Storia della musica pop-rock.

Info

Paolo Benvegnù alla Villa del Bene per #rockinvilla 

Paolo Benvegnù alla Villa del Bene per #rockinvilla 

A #rockinvilla arriva Paolo Benvegnù, il concerto sarà Sabato 10 Luglio 2021 dalle ore 20. L’evento è gratuito, si potrà iniziare ad entrare almeno dalle 19. I grandi spazi della Villa del Bene (Volargne – Dolcè provincia di Verona) consentono un’ottima possibilità di vedere musica bere e mangiare con enormi spazi nel cortile e nel parco della struttura. Hamburger, Hot-dog, Patine, Birra e Bibite a prezzi popolari. 

Paolo Benvegnù

Secondo all’ultimo premio Tenco, è il cantautore più interessante della scena rock degli ultimi decenni. Dallo scioglimento degli Scisma ha inanellato dischi di qualità uno via l’altro. Di certo un grande autore e un gran poeta del rock contemporaneo. Sabato si esibirà in trio con il suo inestimabile repertorio di canzoni. Qui sopra la mia intervista di qualche tempo fa.

Nebula foto di Matteo Ricci

Ospiti della serata

Come al solito, con la consulenza artistica di Davide Motta (Anthill booking) ci saranno delle spalle di grande qualità: Nebula (Milano), Stefano DI Nucci (Campobasso), LaPolveriera (Verona), Dagma Sogna e Christian Frosio (Bergamo). Di Nucci e Dagma Sogna (Genova e Savona) sono al debutto nel format, che vede sempre Fabio Ricci (io) presentare e intervistare gli artisti. Tutto sarà anche trasmesso in diretta sui social tramite Facebook e i partner 

Christian Frosio

La Villa del Bene

Oltre che sede permanente di mostre di arte contemporanea, senza dimenticare gli splendidi affreschi, è luogo che ha portato e difeso la musica d’autore ed emergente negli ultimi due anni. Anche nei momenti peggiori erano gli unici a fare concerti streaming di qualità. I nomi passati (Paolo Vallesi e Omar Pedrini su tutti) ci hanno rischiarato un momento buio. Ora a portare luce arriveranno: Pino Scotto il 24 Luglio, Marco della Noce (cabaret) 31 luglio, i Sonorha 7 agosto, e Carlo Marrale l’11 Settembre (Matia Bazar), Pierpaolo Capovilla (reading) il 18 Settembre. Senza dimenticare Rock Targato Italia che atterrerà sempre a Settembre (il 4) con il suo carico di talento. 

Lapolveriera foto di http://www.fabioricci.it

Info

Link per il biglietto: https://paolo-benvegnu.eventbrite.it

www.villadelbene.com

www.anthillbooking.it

www.fabioricci.it

www.eventimilanesi.com

Stefano di Nucci

Dagma Sogna

Ti è piaciuto questo post?  

vuoi ringraziarmi offrendomi un caffè?

C’è Paypal

Rovazzi + Ranmazzotti = “La mia felicità”

Rovazzi + Ranmazzotti = “La mia felicità”

di Fabio Ricci

Lunedì 5 Luglio 2021, presso un cinema a Milano, Fabio Rovazzi ha presentato a stampa e amici (tanti) il suo nuovo singolo e contemporaneamente il video dal titolo “La mia felicità”. Impresa titanica, c’è chi girerebbe un lungo, sicuramente impegnativa economicamente ma ben spesa. Il video è una miniera di citazioni, divertente senza essere banale. Che poi è la cifra del mio omonimo.

La mini conferenza stampa

La canzone

Il pezzo è prodotto da Simone Privitera e scritto dallo stesso Rovazzi con Colapesce e Di Martino. Il suono è quello, la dance alla Pino d’Angiò con passo che ti perfora. Il pezzo lo canti al secondo ascolto, ma forse anche alla metà del primo. Nell’estate del ripescare le vecchie glorie, andando da Eros Ramazzotti che proprio vecchia gloria non è, si è vinto facile.

Il video 

Il video de “La mia felicità” è una sorta di missione impossibile, dove Tom Rovazzi si scatena per salvare Dru (una sorta di Baby Yoda) rapito da un cattivone. Parodia del genere e citazione di una miriade di altri film, vede anche anche Gerry Scotti, Luca Ward e Lillo tra i protagonisti. 

Fabio Rovazzi

Posso dire che all’inizio l’avevo sottovalutato? Mi sembrava l’ennesimo della Fedez scuderia, al quale era andato benissimo un pezzo. “Andiamo a comandare” però aveva fatto breccia sui piccoli e loro sento meglio di noi. L’ho adorato ne “Il vegetale” e poi hanno iniziato ad uscire questi suoi video davvero divertenti ed ironici. La provenienza di Fabio dal mondo Videomaker conta parecchio, si percepisce la cura che c’è dietro ogni video. In un mondo in cui tutti vorrebbero fare numeri lui li fa, con molta ironia. I messaggi sono sempre di valore, basta andare un attimo oltre la cortina di fumo del genere. C’è dietro qualcosa di valore, tutt’altro che trash tutt’altro che banale. 

Ti è piaciuto questo post?  

vuoi ringraziarmi offrendomi un caffè?

C’è Paypal

Michele Mozzati a #leintervistesuldivano 

Michele Mozzati a #leintervistesuldivano 

di Fabio Ricci

Si parla del suo libro, “Quel blu di Genova” edito per “La nave di Teseo +”, ma con Michele Mozzati come non parlare dei comici? della TV? del teatro? dell’Inter? E le Formiche? E Kamikazen? E Zelig? Smemoranda? E Drive in? Morale quasi un’ora di intervista, Michele mi scrive: “ma la pubblichi tutta?” essendo uomo di Tv abituato al ritmo. Ma il format de #leintervistesuldivano e Youtube permettono anche di avere contenuti non incalzanti. Di fregarmene del ritmo, di avere spazi per riflettere e ascoltare parlare chi ha tanto da dire. Sarei andato avanti ad oltranza ma oltre era sequestro di autore. Ma ho detto abbastanza grazie a Michele per la sua disponibilità? (e per avere tanto da raccontare)

Il Libro – “Quel blu di Genova”

Anno 1853, la rivolta di Milano. Ernesto Giudici, di famiglia bene e con quarant’anni sulle spalle, tutto aria cialtronesca e vocazione mazziniana, s’imbatte in Cesco Esposito, giovane panettiere napoletano, estimatore dei classici ma non di Ferdinando II, venuto fin lassù a vagheggiare di pizza e sogno repubblicano. Ai due in fuga dagli occupanti austriaci, tra osterie genovesi e notti nere sull’Atlantico, presto si unisce Cielo, all’anagrafe Maria Celeste Sommariva, dai capelli neri come cozze e la pelle diafana come un Cristo Velato. Sarà lei, che porta i pantaloni e va per mare come gli uomini, a trarli in salvo prima e farli innamorare poi. Ed è con loro, e una stiva piena di denim, che si imbarcherà per “La Merica” e laggiù affiderà a Levi Strauss la materia grezza di un’imminente leggenda: i blue-jeans. Restituita ai giorni nostri dalle pagine di un vecchio diario, sfogliato per noi dall’ultimo dei Giudici Esposito Sommariva, questa è la storia di un amore senza norme, di eroismi goffi e futuro oltremare, di trent’anni di “cuore e stomaco” e tumulti. E poi di tanta, tanta libertà.

Chi è Michele Mozzati

Michele Mozzati (Milano 1950) è scrittore, autore teatrale e televisivo. Noto per il suo sodalizio con Gino Vignali nel duo Gino & Michele, è inoltre codirettore dell’agenda Smemoranda. Tra i suoi libri Luce con muri. Storie da Edward Hopper (2016) e Silenzi e stanze. Altre storie da Edward Hopper (2018).

Info

“Quel blu di Genova” di Michele Mozzati

La vita non la si può programmare quasi mai. A volte le cose succedono. 

E in fondo il destino è un insieme di probabilità, di casualità, e di piccole e grandi scelte.

La nave di Teseo+, pagine 208, euro 16.00 

Ti è piaciuto questo post?  

vuoi ringraziarmi offrendomi un caffè?

C’è Paypal

Per Lucio (Hip Hip Hurrà) nei cinema

Per Lucio (Hip Hip Hurrà)

di Fabio Ricci

Per Lucio”, il docufilm che Pietro Marcello ha dedicato a Lucia Dalla, è partito con l’anteprima mondiale alla 71ª edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino. Arriverà nei cinema italiani il 5,6 e 7 Luglio 2021 grazie a Nexo Digital. Dal quale sito potete trovare l’elenco di queste sale. 

Il film

È un delicato poetico racconto dell’amico manager Tobia Righi, da metà affiancato dall’amico d’infanzia il filosofo Stefano Bonaga, degli inizi. Oltre a raccontare Lucio, quello intimo che poi non era così diverso da quello pubblico, ci sono bei momenti dedicati a Roberto Roversi l’autore dei testi del primo Dalla. Sullo sfondo la storia di quell’Italia che si appassionava a Nuvolari o sfilava in piazza contrastata dalla polizia. Il film chiude la sua narrazione con il 2 Agosto 1980, data tristemente nota per la strage alla stazione di Bologna, giorno che mi è rimasto maggiormente impresso perché è anche la data del mio compleanno. Mentre inizia dal cimitero di Bologna, sono stato 3 anni fa a visitare dove riposa il nostro amato Bolognese. 

Una miniera di storia italiana

Grazie ai repertori pubblici e privati, storici e amatoriali, di Istituto Luce Cinecittà, Fondazione Cineteca di Bologna, Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia, Archivio Audiovisivo del movimento operaio e democratico e Fondazione CSC – Archivio Nazionale Cinema d’Impresa (Ivrea). Tutte le volte che penso all’immenso patrimonio della nostra storia che, a differenza della Rai che se l’è perso tutto, queste associazioni perlopiù private custodiscono… eh un po’ di rabbia sale. Per fortuna che non hanno tutti maltrattato così la nostra storia.

Info

www.nexodigital.it

Ti è piaciuto questo post?  

vuoi ringraziarmi offrendomi un caffè?

C’è Paypal