VH1 notte di video cult

VH1 notte di video cult

Da questa notte, lunedì 28 gennaio 2019 alle 20, VH1 diventa Cult con una rotazione di video storici e indimenticabili. Una cosa sia per nostalgici (io) che per buongustai (sempre io). Dai primi anni 80 fino al finese secolo e il tutto sarà visibile sul canale 67 del digitale terrestre e sul 25 di Tivusat.

Info

http://www.vh1.it

https://www.facebook.com/VH1Italia/

Mauro Sabbione a Mola di Bari #eventostasera

Mauro Sabbione a Mola di Bari

Questa sera, giovedì 8 novembre 2018, Mauro Sabbione sarà con il suo “Tango a Berlino, Parigi, Londra” con il suo spettacolo rievocativo di quel periodo magico che ha vissuto nei Mattia Bazar. L’evento sarà nel contesto di “Time Zones sulla via delle musiche possibili” (Piano Zones #2) e Diaghilev centro produzione teatrale.

Il tempo sarà quello delle Vacanze Romane per intenderci, per il quale il nostro musicista si è trasformato in archeologo rovistando tra la polvere analogica e digitale per raccogliere immagini e suggestioni di quegli anni. Ottanta, anni in cui tutto poteva succedere e invece si è spento tutto. Mauro si è cucito un abito visuale che accompagna la sua riproposizione al piano forte di quelle canzoni che hanno fatto la storia del gruppo. Dove i riferimenti culturali, ricercati, a movimenti estetici e dove la ricerca sonora ne erano protagonisti. Oggi li risuona al piano (qui la sua esibizione a Piano City Milano).

Gli oggetti presenti nei video, progettati dallo Studio Alchimia e dall’archistar mondiale del Postmoderno, Alessandro Mendini, fanno parte della storia del design italiano e sono esposti nei più importanti musei del mondo. Nel video sopra un’intervista che abbiamo realizzato tempo fa (si parla anche del suo periodo Live con i Litfiba).

Ultima foto.JPG

Info

Giovedì 8 Novembre – ore 21:00 Ingresso: 8 €

Teatro “Niccolò Van Westerhout” – Via Van Westerhout, 17 – Mola di Bari (BA)

(in apertura di serata il concerto di improvvisazione pianistica di Alex Maguire, UK)

Francesco Caprini racconta 30 anni di Rock Targato Italia @Divinazione_Mi #intervistemilanesi

Francesco Caprini racconta 30 anni di Rock Targato Italia @Divinazione_Mi

Francesco Caprini è Divinazione e Divinazione è Francesco Caprini. Il suo entusiasmo, cosa rara dopo una vita passata nello spesso deprimente mondo della musica e dello spettacolo italiani, è coinvolgente. Trentanni di Rock Targato Italia ne sono la prova. Appena terminato, ne parlo sotto, è stata l’occasione per vedere un po’ di talento e il nostro in azione. Intanto diciamo cosa ha fatto in questi anni, mentre qui sopra c’è l’intervista. Parlare con Francesco è come una macchina del tempo, tornare agli anni d’oro della musica dove c’era, magari, molta improvvisazione ma quanta qualità e valore. Un vero piacere incontrare persone così, in un mondo popolato sempre più da cialtroni.

Divinazione o Divi in Azione?

Divinazione o Divi In Azione che è la stessa cosa è stata fondata proprio da Francesco nel 1994, negli anni si è occupato sia della Comunicazione che di collaborare a progetti più disparati. Artisti del calibro di: Elio e Le Storie Tese, Litfiba, Ligabue, Timoria, Francesco Salvi, Davide Van de Sfroos, Soon, Radiofiera, David Gilmour, Zibba, le Vibrazioni, Giorgio Adamo, Nanni Svampa, Duperdu, Giulio Casale, Nello Daniele, Tullio De Piscopo, Dellino e ultimamente con l’artista Trap Samu. Ha prodotto “la guida dei locali rock” (Carisch editore) un prezioso libro con indirizzi mail contatti informazione dei migliori locali rock italiani.

Rock Targato Italia 2018

Le finali, tenutesi il 24, 25 e 26 settembre 2018 al Legend Club di Milano hanno visto trionfare i Nylon di Pavia e Lo stato delle Cose di Milano. Ma direi che è stato un generale trionfo di ottima musica. Ho in mente tante altre realtà interessanti di queste serate. Si parla tanto di talento e di talent che lo mortificano, per poi dimenticarsi di queste serate spettacolari. Per fortuna un buon pubblico ha sostenuto le tre serate. Sempre troppo poco per quanto artisti e organizzatori meritino. Altri premi, quello del pubblico per The Fool da Varese e gli Organico Ridotto hanno vinto la targa dedicata alla memoria del giornalista Stefano Ronzani. Che non è stato dimenticato. Nella compilation, che sarà pubblicata, saranno anche inclusi: i marchigiani Blank, i milanesi Under The Snow, i veneziani Rolling Carpets e i torinesi Andrea Marzolla e VXA Rockband. Appena chiusa questa e già ci si può iscrivere alla prossima.

Info

www.rocktargatoitalia.eu

www.divinazionemilano.it

https://www.facebook.com/groups/RockTargatoItalia/

https://www.instagram.com/rocktargatoitalia/

#leintervistesuldivano di www.fabioricci.it

Mike Sponza live a Parabiago @Sponzamusic

Mike Sponza live a Parabiago

Giovedì 6 settembre 2018 Mike Sponza sarà live in concerto a Parabiago in provincia di Milano. Nella cornice del Sound Tracks Jazz & Blues Festival, con inizio alle ore 21, presenterà i brani del suo recente album di inediti intitolato “Made in the Sixties” (distrubuzione Self)

L’intervista

L’ho incontrato qualche settimana fa per parlare del suo disco, l’intervista è nel video qui sopra, nella sede del suo ufficio stampa di Milano (Parole & Dintorni). Musicista davvero eclettico, se siete in zona è da andare a vedere.

info

www.facebook.com/MIKESPONZABAND

www.instagram.com/mikesponza/

www.youtube.com/channel/MikeSponza

Il manifesto dell'evento

@danieleafferni all’ArtStudio 38

Daniele Afferni all’ArtStudio 38

All’ArtStudio 38 di via Canonica, appunto, al 38 di Milano ospiterà da Sabato 14 aprile 2018 una personale dedicata ad un grande artista milanese: Daniele Afferni dal titolo Icons. La mostra d’arte sarà aperta fino al 6 maggio 2018, sarà aperta 24 ore su 24 con ingresso gratuito.

Chi è Daniele Afferni

Daniele Afferni è un artista e pubblicitario, nel senso di comic artist, painter ed illustratore, di Milano. Attivo da tanti anni si occupa, di giorno, di pubblicità. Mentre la notte e i fine settimana veste i panni del vendicatore grafico disegnando o dipingendo su qualsiasi cosa gli capiti a tiro. Che sia olio su tela, pastelli, carboncino o ipad… per lui sono la stessa cosa.

Icons

Icons è nata dall’idea di Avalanche, che è un Collettivo di racconta storie italiani. Che contiene: scrittori, fumettisti, teatranti e videomaker. Che ha pensato di creare questa occasione per uno dei suoi attivi collaboratori, con l’organizzazione di Davide Chiesa. La mostra prende in pieno il lavoro che Daniele ha fatto in questi anni sui super eroi, la sua passione, sia nelle versioni dell’icona più classica che in quelle più “mostruose” delle sue interpretazioni.

 

Le donne di Daniele Afferni

L’intervista

Intervistare un amico non è mai facile, perché conoscendolo certe volte le domande possono essere difficili. Una bella intervista, dal mio punto di vista, è conoscere qualcuno che stai incontrando e del quale non sai nulla. Parla sia del Daniele Afferni pittore/fumettista, che dell’esperto di pubblicità (arriva da una grande esperienza con la prestigiosa Armando Testa, degli anni d’oro). Nel video qui sopra la trovate tutta, sono di parte ma mi sembra anche molto interessante.

ArtStudio 38 di Milano

ArtStudio 38 di Milano i quadri non sono quelli di Daniele ma della mostra attuale

Info

https://www.facebook.com/Daniele.Afferni.Immaginario

FB personale https://www.facebook.com/daniele.afferni

@danieleafferni per Instagram, Twitter, Linkedin

www.artstudio38.com Via Luigi Canonica 38 Milano tel 02.331.475 

https://www.artstation.com/danieleafferniartis

intervista www.fabioricci.it

 

Mauro Sabbione e il suo “Tango” #matiabazar

Mauro Sabbione ha legato la sua storia a quella dei Matia Bazar per soli tre anni, ma che tre anni intensi. Basterebbe solo citare “Vacanze Romane” e “Tango” per fare capire qual è il punto in cui il suo percorso si è intrecciato a quello della band della sua città. Genova, culla di una grande stagione musicale, dove tutti passavano da casa sua, grazie al fratello maggiore già noto musicista.

Starei a sentire le sue storie per settimane, ma questo fine settimana sono andato ad ascoltarlo suonare a Urgnano, un paese della provincia di Bergamo, dove è arrivato direttamente dal Canada dove vive ora. Perché domani chissà! Lo spettacolo “Tango nel Fango di Rebelais” è la sua rilettura, musicalmente strepitosa, del disco rappresentativo di quello che erano gli anni ottanta. Stagione dove il nulla incrociava la ricerca estetica e l’intreccio culturale, momento in cui da un lato c’era il totale disimpegno e dall’altro artisti percorrevano percorsi intrecciando design architettura musica e immagine. Negli stessi anni contemporaneamente, gli opposti nella stessa stagione.

Di certo la storia che racconta Mauro è vista dal suo punto di vista, di un innamorato di un momento storico. Si è costruito uno spettacolo che si reggerebbe solo sulla sua immensa bravura sui tasti, invece si accompagna con un video, sincronizzato al suo spettacolo che oltre alla sua simpatia, è una ricerca videografica sulla band e sulla storia che gli girava intorno, compresi decine di aneddoti curiosi o divertenti. Più che un musicista a volte è anche un archeologo, credo non sappia nemmeno lui quanti archivi video o fotografici abbia setacciato alla ricerca di materiale che completi la ricerca per raccontare davvero il suo punto di vista di quella storia.

Della serata vi regalo il video dell’immortale pezzo che ha fermato un’epoca, raccontandone un’altra e penso che lo riconoscerete alla prima nota. Presto torna live in Italia con Leo Bassi se non vi bastasse il Sabbione!

Info:

http://www.sabbione.com

autore: http://www.fabioricci.it

Parte la prevendita in Italia del film degli @SpandauBallet

Oggi, 2 ottobre 2014, parte la prevendita del film sugli Spandau Ballet, che poi è anche un film che parla dei nostri ricordi di adolescenti degli anni ottanta perché insieme con i Duran Duran furono la colonna sonora di quel periodo. A differenza delle boy band in quel tempo ancora si suonava e insieme al film ci saranno 3 inediti, prodotti da Trevor Horn, in un nuovo “best of” in uscita per Warner Music Italia. Il film sarà nelle sale il 21 e 22 ottobre, sul sito della Nexo trovate tutti i cinema. Il Film, dal titolo “Soul Boys of the Western World” di George Hencken, racconta la storia di un gruppo di ragazzi figli della classe operaia di Londra e capaci di andare molto lontano. Tony Hadley, Steve Norman, John Keeble e i fratelli Martin e Gary Kemp

Info:

#SpandauBallet

https://www.facebook.com/spandauballet

https://twitter.com/spandauballet

https://www.youtube.com/spandauballet

http://www.spandauballet.com/home

www.nexodigital.it

SPANDAU BALLET – Il Film – Soul Boys of the Western World è distribuito in Italia da Nexo Digital e Feltrinelli Real Cinema in collaborazione con Warner Music Italia e il Festival Internazionale del Film di Roma assieme ai media partner Radio DEEJAY, Radio Capital, MYmovies.it.