“Us + Them” al cinema con Roger Waters

“Us + Them” al cinema con Roger Waters

Roger WatersUs + Them” sarà distribuito nei cinema italiani da Nexo Digital solo il 7, 8 e 9 ottobre 2019. Assolutamente da non perdere il film concerto che è stato presentato in anteprima alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Si tratta del “solito” spettacolo straordinario dell’ex bassista dei Pink Floyd. Ha scelto una band pazzesca che non rimpiangere uno dei suoni che hanno reso la band inglese immortale. È l’ideale ringraziamento dopo i 156 concerti in giro per il mondo, il tutto in 2500 cinema per oltre 60 diversi paesi. Un evento vero, termine spesso abusato, in questo caso lo si può dire tranquillamente.

Roger Water

Il messaggio dell’artista è chiaro, ripercorrendo le sue canzoni che parlano di società e alienazione, di gente e di politica (i Pig si sa bene chi siano), attacca forte. Picchia duro e non solo contro Trump (ci sono politici di tutte le parti i nostri compresi nei video), con quello che sa fare. Emozionare con canzoni e concerti dove la parte concettuale video è sempre necessaria per veicolare il pugno dritto nello stomaco. Non quei colpi in testa dove puoi anche rialzarti ma di quelli al corpo che ti lasciano sulle gambe si, ma piegate. Il lavoro sul suono è davvero pazzesco, non manca una nota che ho amato, ma nello stesso tempo resta fresco e suonato come se fosse la prima volta. Anche la scelta di non cantare le canzoni che faceva David Gilmour la trovo davvero intelligente e rispettosa. Dopo l’anteprima della stampa io quasi ci torno!

072017__72A5688

Intenso. Iconico. Potente

Ho chiesto una recensione ad un’esperta d’arte e di musica, che stimo molto e questo è quello che ha sentito con la sua di pancia.

(F.C.P) Roger Waters Us+Them è il film concerto diretto da Waters e Sean Evans – già autore con lui di Roger Waters the Wall – presentato a Venezia. Uno spettacolo emotivo di colori e denunce, la performance davanti al pubblico di Amsterdam, splendidamente giovane, commosso, carico ed empatico. Il protagonista, creatore, co-regista, intelligentemente istrionico, carica e si carica senza mezzi termini, con i noti riferimenti alla politica corrente e trascina il pubblico rapito da cotanta convinzione in un viaggio attraverso i successi dei Pink Floyd e i brani più recenti di Waters solista, che racconta che Us+Them è un invito all’azione”: l’esperienza sensoriale dal vivo, efficacemente tagliata e realizzata in un equilibrio crescente di emozioni e (auto)riferimenti, si fonda sull’effetto emotivo dell’amore, dell’apertura, della resistenza. La base è politica, ritorna la denuncia di Animals, si sublima con The Wall, ripropone forti le riflessioni sui diritti umani e sulla guerra, sui rifugiati Palestinesi, mentre lo sfondo video muove lacrime e si spera coscienze. Ribadisce, Waters, troneggiante e trionfante, i propri temi di fondo, le proprie caratteristiche – non senza autocompiacimento – di voce politica: e porta lo spettatore, come il pubblico del tour, a sposare con il cuore le cause proprie per il mondo che vorrebbe.

070618_DSC00534.jpg

Info

www.facebook.com/rogerwaters/

www.instagram.com/rogerwaters/

www.twitter.com/rogerwaters

Turturro sfida Eco, “Il nome della rosa” su Rai 1

Turturro contro Eco, “Il nome della rosa” su Rai 1

Inizia stasera la serie evento, in 4 puntate, di Rai 1 (da stasera Lunedì 4 Marzo 2019 per 4 puntate dalle ore 21,25) che riporta sulla schermo l’immenso “Il nome della rosa” di Umberto Eco, che in Rai ci ha lavorato, successo mondiale edito da Bompiani. A vestire i panni del francescano Guglielmo da Baskerville che furono, nel 1986 nel film di Jean-Jacques Annaud , di Sea Connery sarà lo strepitoso John Turturro diamante di un cast internazionale davvero strepitoso. Non da meno Rupert Everett che invece sarà il cattivo inquisitore, ma che dire di Fabrizio Bentivoglio? Ogni personaggio è stato scelto davvero con grande cura dal regista che è Giacomo Battiato. Strepitoso Turturro che si mette al livello di un vero mito come Connery, facendo una figura da pari. Ovviamente la storia è la stessa del film precedente, ma qui abbiamo otto ore di narrazione, come del libro. Girato davvero magistralmente, qualche piccola perplessità nei passaggi narrativi che riprendono le vicende del passato, ha una fotografia e riprese davvero spettacolari. La prima, avendola già vista, non vi deluterà, io aspetto con ansia la seconda. Però vi confesso che mi rivedo volentieri anche la puntata uno.

diaoDJkA.jpeg

Cast

John Turturro, Rupert Everett, Damian Hardung, Fabrizio Bentivoglio, Greta Scarano, Richard Sammel, Stefano Fresi, Roberto Herlitzka,
con la partecipazione straordinaria di Alessio Boni,
con Sebastian Koch, James Cosmo e Michael Emerson nel ruolo dell’Abate.

//rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?lt1=_blank&bc1=000000&IS2=1&bg1=FFFFFF&fc1=000000&lc1=0000FF&t=fabioricci-21&language=it_IT&o=29&p=8&l=as4&m=amazon&f=ifr&ref=as_ss_li_til&asins=8845296830&linkId=3a46c4c3833a4d4e4a12f6d3f4a7787b

“Diabolik sono io” al cinema

“Diabolik sono io” al cinema

L’11, 12, 13 marzo 2019 arriva nei cinema il docu-film dedicato a Diabolik, il ladro creato nel 1962 dalle sorelle Angela e Luciana Giussani. Un’indagine sul primo disegnatore del personaggio dei fumetti scomparso, inspiegabilmente, dopo avere consegnato la prime tavole dell’albo numero uno. Mistero, sul mistero! Scritto da Mario Gomboli e Giancarlo Soldi con rari materiali d’archivio e la partecipazione di: Gianni Bono, Andrea Carlo Cappi, Massimo Cantini Parrini, Alfredo Castelli, Tito Faraci, Carlo Lucarelli, Milo Manara, i Manetti bros. prodotto da Anthos Produzioni con Rai Cinema in collaborazione con la casa editrice Astorina. Mi sono sempre chiesto come mai un personaggio di questo livello, stessa domanda che mi faccio per Tex, non sia stato protagonista di film internazionali. Grandi storie, personaggi stra definiti eppure… che mistero!

Tutto su Diabolik qui 

Cast e chi ci ha lavorato

Luciano Scarpa-Claudia Stecher

Stefania Casini-Riccardo Mei-Manuela Parodi

Marco Vivio-Francesca Fiorentini-Paolo Buglioni

Soggetto e Sceneggiatura: Mario Gomboli e Giancarlo Soldi

Fotografia: Giuseppe Baresi – Montaggio: Silvia Di Domenico

Musica: Teho Teardo – Scenografia e Costumi: Valentina di Palma

Regia: Giancarlo Soldi – Prodotto da Maite Bulgari

Info

elenco sale www.nexodigital.it

DiabolikSonoIo_POSTER_fin[3].jpg

 Il ritorno di Liam Gallagher @liamgallagher

Ieri l’anteprima al concerto per Manchester voluto da Ariana Grande, oggi il debutto del suo singolo grazie al video pubblicato su youtube. Le braccia rigorosamente dietro la schiena e il sound inconfondibile solo il marchio di questo “Wall of Glass” che anticipa “As you were” il lavoro di prossima uscita di Liam Gallagher. Il video è diretto da François Rousselet (“Ride ‘Em On Down” dei Rolling Stones, “Lazaretto” di Jack White), Il breve tour inglese, mentre in Italia, Liam Gallagher sarà la star assoluta dell’Home Festival 2017, a Treviso il prossimo 1 settembre. Sul palco ci sono: Mike Moore (chitarra), Jay Mehler (chitarra), Drew McConnell (basso), Dan McDougall (batteria) e Christian Madden (tastiere).

Info:

liamgallagher.com

https://twitter.com/liamgallagher

https://www.instagram.com/liamgallagher/

https://www.facebook.com/LiamGallagherOfficial/

In arrivo “Queen forever” con Freddie inedito

FM_MJ92 copy.tif

Uscirà l’11 Novembre esce “Queen forever” nuovo lavoro dei Queen contenente degli inediti, per la precusione tre, di Freddie Mercury tra i quali il tanto chiacchierato duetto con Michael Jakson. Vi lasciamo direttamente alle note che hanno accompagnato il comunicato stampa.

***Queen_cover album QUEEN FOREVER_m 

Uno degli inediti è l’attesissimo duetto tra i QUEEN e MICHAEL JACKSON “THERE MUST BE MORE TO LIFE THAN THIS”, l’inedito “LET ME IN YOUR HEART AGAIN” che arriva dalle recording sessions di “The Works” (del 1984), e una nuova versione del primo lavoro solista di Freddie Mercury “LOVE KILLS”, una collaborazione con Giorgio Moroder.

Il resto della tracklist è composto da hit dei Queen, brani classici e nuovi take di canzoni ben conosciute, affiancate a registrazioni che Brian May descrive come “cose a cui abbiamo lavorato insieme e che sono rappresentative della nostra crescita forse più delle grandi hit”; una collezione messa insieme dallo stesso May e Roger Taylor che rappresenta il meglio del meglio delle canzoni d’amore dei Queen.

QUEEN FOREVER” questa la tracklist completa

CD Standard:

Let Me In Your Heart Again

Love Kills – The Ballad

There Must Be More To Life Than This (William Orbit Mix)

It’s A Hard Life

You’re My Best Friend

Love Of My Life

Drowse

Long Away

Lily Of The Valley

Don’t Try So Hard

Bijou

These Are The Days Of Our Lives

Las Palabras De Amor

Who Wants To Live Forever

A Winter’s Tale

Play The Game

Save Me

Somebody To Love

Too Much Love Will Kill You

Crazy Little Thing Called Love

2CD Deluxe

CD1

Let Me In Your Heart Again

Love Kills – The Ballad

There Must Be More To Life Than This (William Orbit Mix)

Play The Game

Dear Friends

You’re My Best Friend

Love Of My Life

Drowse

You Take My Breath Away

Spread Your Wings

Long Away

Lily Of The Valley

Don’t Try So Hard

Bijou

These Are The Days Of Our Lives

Nevermore

Las Palabras De Amor

Who Wants To Live Forever

CD2

I Was Born To Love You

Somebody To Love

Crazy Little Thing Called Love

Friends Will Be Friends

Jealousy

One Year of Love

A Winters Tale

39

Mother Love

It’s A Hard Life

Save Me

Made in Heaven

Too Much Love Will Kill You

Sail Away Sweet Sister

The Miracle

Is This The World We Created

In The Lap Of The Gods…Revisited

Forever

info:

http://www.queenonline.com/