Elettro-Acqua 3D in cuffia oggi a Milano

Elettro-Acqua 3D in cuffia oggi a Milano

Questa sera, venerdì 15 Marzo 2019 presso il “Mare Culturale Urbano” di Milano in Via Giuseppe Gabetti al 15 con inizio alle ore 21, si terrà il concerto del duo Marco di Noia e Stefano Cucchi. Sarà un evento particolare visto che si potrà ascoltare solo la musica tramite cuffie. Essendo il loro Elettro-Acqua 3D un lavoro binerurale che usa a pieno i 360 gradi che questo sistema propone. Per avere lo stesso effetto si dovrebbe avere un impianto disposto per tutto il locale, ovviamente la soluzione cuffia è quella che rende fruibile al meglio questo sistema. Del dico e di loro abbiamo già parlato dedicandogli pezzo e intervista che trovate qui. Sopra ho ripreso il video del nostro incontro, Marco e Stefano, oltre ad essere due persone piacevolissime, hanno mischiate le loro culture per creare questo nuovo modo di pensare alla fruizione della musica. Tutta la vena classica e barocca, ma condita di elettronica reale (suonata), di Cucchi hanno accolto la profondità dei temi che di Noia, a dispetto del cognome, porta avanti. Proprio oggi che si parla di clima non si può certo non addentrarsi in questo concept che di Acqua, appunto, soprattutto parla. Li ho anche avuto ospiti nel mio programma a Radio Atlanta (Valore)

Stasera

Con loro sul palco di sarà anche Alberto Cutolo che li aiuterà ad aumentare il livello della loro musica, così come Andrea Messieri si occuperà dei suoni. Ad introdurre la sera l’amico, mio, Luca Varani collega giornalista vero e proprio vate del Prog italiano che ci racconterà anche il viaggio bi-neural verso la musica. Anche perché, secondo me, il duo milanese ha un disco che potrebbe essere un’evoluzione interessante di questo genere. Certo non fanno ouverture classiche ne hanno chitarre che non mancano in quelle zone (ehi porto la mia Stratocaster?), ma costruiscono musica e collegamenti tra una canzone e l’altra tipici del migliore Prog. Di solito evito di citare troppo gli sponsor ma Lem International, che ha portato il suo Silentsystem®, merita la menzione. Sono capaci tutti di supportare artisti ormai affermati, farlo con una realtà emergente è, oltre che lungimirante, per me molto meritorio. Saremo solo in 100 a potere beneficiare di questo espericoncerto, io in prima fila!

Che cosa cambia da un classico concerto?

L’audio della voce, dei sintetizzatori suonati e delle basi preregistrate saranno processati in tempo reale tramite computer e artisticamente elaborati dal vivo. Inoltre, l’uso di microfoni panoramici ambientali posti nella sala, il cui audio sarà rimandato agli spettatori sommato a effetti binaurali, arricchiranno il concerto di una originale realtà aumentata a livello sonoro. Indossando le cuffie wireless il pubblico potrà rimanere seduto oppure passeggiare all’interno della location, godendosi il concerto.

Info

www.elettroacqua3d.it

www.facebook.com/marcodinoia

www.youtube.com/user/Marcodinoia

www.instagram.com/marcodinoia

www.twitter.com/marcodinoia

Download gratuito di “ELETTRO ACQUA 3D” è disponibile ai seguenti link

https://itunes.apple.com/us/app/elettro-acqua-3d/id1411416322

https://play.google.com/store/apps/details?id=it.marcodinoia.elettroacqua3d

Annunci

Di Noia e Cucchi presentano: “Elettro Acqua 3d” #intervistemilanesi

Di Noia e Cucchi presentano: “Elettro Acqua 3d”

Si chiama “Elettro Acqua 3d” ed è il progetto, molto singolare, del duo milanese formato da Marco di Noia (voci) e Stefano Cucchi (musica). Si tratta di un lavoro inconsueto, prima cosa non esce nei classici formati, lo si può trovare solo negli store di Android (Play) e Apple (Itunes) come se fosse una applicazione. Che in effetti è anche se a carattere prettamente musicale. Cosa più che originale in Italia e rimasta casuale anche all’estero. Certo una scelta “dura” per come si è abituati a fruire della musica. Ne parliamo anche brevemente nell’intervista (qui sopra nel video) che abbiamo realizzato direttamente negli locali del loro ufficio stampa.

Il lavoro

Beh è un disco in effetti totalmente Barocco, per come è stato scritto e pensato. Molto originale, molto interessante, con molti contaminazioni. Come se Bach si fosse scontrato con un camion pieno di sintetizzatori, che poi è ingiusto anche perché ci sono strumenti di tutti i tipi anche analogici. Diciamo che il termine Barocco è presente con tutta la sua opulenza, ma devo dire sempre con il giusto garbo. Sicuramente non è un lavoro da primo ascolto, anzi si apprezza davvero ascoltandolo più volte. Interessante anche il lavoro con i brani, non propriamente delle intro, che legano tutti i pezzi. Bravi ragazzi ottimo lavoro, vi aspetto live quanto prima.

Info

iOS: https://itunes.apple.com/us/app/elettro-acqua-3d/id1411416322

Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=it.marcodinoia.elettroacqua3d

Melody Bach concerto di Musica Sacra

la musica è una gioia infinita.jpg

Il 31 agosto alle ore 21 presso la chiesa di Santa Maria Assunta di Concesa in Trezzo d’Adda in provincia di Milano, si terrà il concerto di Musica Sacra della pianista e clavicembalista Melody Bach. Il concerto, ingresso gratuito, è stato organizzato con il patrocinio del comune di Trezzo per festeggiare i 65 anni dall’ordinazione sacerdotale e i 50 di permanenza presso la comunità Brusadella di Don Gaetano Gallazzi.

Melody Bach

La musicista di Vaprio d’Adda eseguirà un programma di musica sacra e non, da lei interpretato con il suo inconfondibile stile romantico.

Suonerà

Gioisci anima mia di J.S.Bach, Canone di J. Pachelbel , Ave Maria di F. Schubert, Adagio di Albinoni, Ave verum Corpus di F. Schubert, Ave Maria di C.Gounod, Aria sulla quarta corda di J. S. Bach, Ave verum di C.Gounod, Ave verum corpus K 618 di W.A.Mozart, Ave Maria di J.Arcadelt. Non è escluso un suo pezzo, tratto dal suo primo lavoro discografico “Fairy Pop”, nell’eventuale bis

info:

www.melodybach.it

Evento su facebook

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Rea & Bahrami due grandi musicisti per Bach

Si chiama “Bach is in the air” il disco a quattro mani che Danilo Rea ha fatto con Ramin Bahrami. Si tratta dell’epilogo naturale di una serie di concerti, che riprende presto, che i due musicisti hanno fatto nei mesi precedenti. Il disco esce l’1 giugno 2017 per la Decca, lavoro presentato oggi a Milano presso la Universal. Nel video sopra c’è una parte del piccolo showcase di presentazione mentre in quello sotto trovate la conferenza stampa. Sono due pianisti davvero straordinari e il disco ne riflette tutte le qualità. La delicatezza di Bahrami si incrocia con l’improvvisazione di Rea in modo davvero notevole. Dove entrambi suonano al servizio della Musica e non fanno della ginnastica per dita. Grandiosi dal vivo.

TRACKLIST

1 Aria, BWV 988 (dalle Variazioni Goldberg)

2 Jesus bleibet meine Freude, BWV 147

3 Preludio in si minore, BWV 855a (Bach – Siloti)

4 Preludio in do maggiore, BWV 846 (dal Clavicembalo ben temperato, Libro I)

5 Aria sulla IV corda (dalla Suite no. 3 in re maggiore, BWV 1068)

6 Minuetto in sol maggiore, BWV 114 (dal Piccolo libro di Anna Magdalena Bach)

7 Preludio in do minore, BWV 847 (dal Clavicembalo ben temperato, Libro I)

8 Sarabanda (dalla Suite inglese no. 3 in sol minore, BWV 808)

9 Sinfonia no. 11 in sol minore, BWV 797

10 Siciliano (dalla Sonata per flauto in mi bemolle maggiore, BWV 1031)

11 Sarabanda (dalla Partita no. 1 in si minore, BWV 1002)

Black Violin e “Stereotypes” all’Arci Bellezza #milanostasera @BlackViolin


Si intitola “Stereotypes” ed è il disco dei Black Violin che questa sera, 6 giugno 2016, presenteranno live all’Arci Bellezza (nell’omonima via) di Milano alle ore 21.30. Will Baptiste (viola) e Kev Marcus compongono questo due di musicisti colti che hanno impastato i loro studi di Classica e Barocco con la musica black e in particolare hip hop nera americana. Il risultato è un disco vario e virtuoso, al primo ascolto mi è molto piaciuto e sicuramente dopo averli incontrati (qui sopra l’intervista) continuerò ad interessarmi a loro. Indubbiamente di buona famiglia, con un inglese più vicino al regno unito che ai ghetti neri, sono due ragazzi molto piacevoli e quello che dicono è davvero interessante, nel finale anche due piccole chicche per noi giornalisti e per voi che vedrete il video giusto a dimostrare che sono musicisti veri.

Tracklisting: Stereotypes – Invisible (feat. Pharoahe Monch) – Another Chance – Addiction – Shaker – Losing Control Runnin’ – Magic- Walk On By – Day 2 – Send Me A Sign (feat Melanie Fiona & Black Thought) Stay Clear (feat. Robert Glasper & Kandace Springs)

info:

https://www.facebook.com/Arci-Bellezza-118591944861650

http://blackviolin.net/

https://twitter.com/BlackViolin

https://www.facebook.com/BlackViolinMusic

back violin arci bellezza

Melody Bach suona per le sorelle Brambilla


Oggi, 13 marzo 2016, a Vaprio d’Adda, presso la sala consigliare dello stesso comune in piazza Cavour 26 ingresso libero ore 15, la musicista e compositrice Melody Bach (nel video sopra) accompagnerà al pianoforte la talentuosa soprano Sara Taldo nell’ambito de “Le sorelle Brambilla di Cassano”. Conferenza con Angelo Cernuschi, autore di due volumi storici sulle sorelle musiciste, nello spazio musicale verranno appunto presentate due arie di Marietta Brambilla oltre che di Verdi e Donizzetti. Organizzazione dell’associazione Leonardo di Vaprio d’Adda

Info:

http://www.leonardovaprio.it

Ginevra Costantini Negri suona a pranzo @PianoCityMilano

ginevra costantini negri

Concerto da non perdere, uno dei due che vi segnaliamo oggi 23 maggio 2015, alle 12 in via dell’Aprica 6 a Milano. Nell’ambito di Piano City Milano suonerà Ginevra Costantini Negri (quattordici anni) uno dei talenti migliori del panorama pianistico nazionale. Vincitrice di molti premi si è già esibita in numerosi contesti di prestigio (solo l’esibizione davanti al mitico Lang Lang…) ma oggi suonerà nel giardino di casa sua, davanti alle persone che le vogliono bene e agli amici con il suo pianoforte personale. Nel programma, molto vario, si va da Scarlatti a Beethoven, da Chopin a Verdi. Sento suonare questo giovane talento da tanti anni, visto che abita proprio sotto la casa di mia mamma, conosco la sua passione e dedizione alla musica da quando era piccina e se siete in zona vi consiglio di venirla a sentire. Entro qualche anno sarà a portare il suo talento per il mondo e potete sempre dire che al suo primo concerto solista di questa deliziosa pianista voi c’eravate. Noi ci saremo!