Cristina Brasi professione criminologa #leintervistesuldivano #intervistemilanesi

Cristina Brasi professione criminologa #leintervistesuldivano #intervistemilanesi

Con l’occasione di presentare il suo sito ho incontrato la dottoressa Cristina Brasi, laureata presso l’Università degli Studi di Pavia in Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione, formata da svariati master connessi. Insomma Cristina oggi si occupa di Criminologia Forense, è una consulente che anche solo osservando dei filmati è in grado di dare pareri rilevanti il riconoscimento della menzogna in veste di analista comportamentale di una persona.  Ovviamente ho disinfettato e nascosto ogni cosa che avrebbe potuto farmi passare per un pericoloso psicopatico e l’ho fatta accomodare sul divano per fare quattro interessantissime chiacchiere con lei.

Consulenze nelle cause

Chiacchierando con la dottoressa Brasi si è spaziato dagli avvenimenti di cronaca più o meno recenti, andrà, Luglio 2019,  in cassazione la causa Ragusa, spaziando fino ai famosi Olindo e Rosa della strage di Erba. Crimini che appassionano molto l’opinione pubblica che segue, in numeri notevoli, anche tutte la trasmissioni connesse a queste tristi vicende. Non è che la curiosità morbosa della “gente” abbia per forza ragione nel seguire questi programmi televisivi, però così è.

La dottoressa Cristina Brasi

La dottoressa Cristina Brasi

Anche libri e non solo

Recentemente Cristina Brasi è stata anche nominata direttrice scientifica della nuova Collana di Criminologia della Casa Editrice Licosia, per la quale uscirà anche il suo libro a coronamento di un anno che ha visto il lancio del suo sito e della sua presenza digitale. Tra le varie cose c’è anche il Digital Profiling e di riconoscimento biometrico anche con l’ausilio di droni. Insomma come avete capito la tecnologia si è incontrata con la psicologia per avere sempre più certezze nei procedimenti penali. Tra l’altro, è anche consulente di delle agenzie di intelligence.  Ma anche in temi di salvaguardia della persona, nell’intervista qui sopra abbiamo trattato molti temi davvero interessanti.

Info

www.cristinabrasi.com

www.fba-lab.com

Annunci

Questa sera si ride all’Après-coup

Questa sera si ride all’Après-coup

Lucia Vasini

Lucia Vasini

Serata stand up, comicità e cabaret (che poi sono praticamente la stessa cosa) all’Après-coup di Milano questa sera venerdì 10 maggio 2019, secondo eventi presentato dalla strepitosa Francesca Puglisi. La serata è un laboratorio vero e proprio dove di volta in volta gli artisti presentano le loro cose, con una grande disponibilità anche al confronto. Il locale ha una sola entrata e no possono scappare! Scherzi a parte l’atmosfera deliziosa di questo posto, l’ottima cucina e il personale davvero carino rendono questo venerdì sera da non perdere. Lo dico perché ci sono, appunto, stato qualche settimana fa a vedere il primo di questi eventi. Nel video sopra la chiacchierata per le #intervistemilanesi con Francesca di qualche mese fa.

Laura Formenti

Laura Formenti

Chi ci sarà questa sera

Questa sera si esibiranno: Laura Formenti, Davide Calgaro, Davide Zilli e Lucia Vasini. Partiamo dalla ciliegina ovvero Lucia Vasini mito del teatro e del ridere milanese. Mi ero accorto della sua bravura ai tempi di “Kamikazen – Ultima notte a Milano”, film di culto di Gabriele Salvatores nel quale il cast è da commozione, del 1988 (Lucia era appena uscita dalle elementari per altro). Davvero divertente anche Laura Formenti di madre tedesca, con la sua comicità oltre che sulla nota biografica, anche sul rapportarsi con i maschietti, soprattutto nel sesso. Uomini vi avverto usciamo male.

Info

Après-coup Via Privata della Braida, 5 02 3824 3105

www.apres-coup.it

Fuwah a Milano #intervistemilanesi #leintervistesuldivano #milanostasera

Fuwah a Milano #intervistemilanesi #leintervistesuldivano #milanostasera

Maddalena Ghezzi e Luca Pissavini, voce e basso dei Fuwah, sono passati ad accomodarsi sul mio divano per raccontare del loro progetto cosmopolita. Stasera suoneranno a Milano presso il Residence Sociale ALDO DICE 26 X 1 in via via privata Valformazza 10 dalle ore 20, così ne approfitto per pubblicare questa intervista. Simpatici sicuramente ma soprattutto interessanti hanno portato avanti questo progetto non facile visto che Maddalena vive stabilmente a Londra. Anche di questo parliamo nel video, così come del progetto che ha unito 8 donne diverse con lingue diverse in 8 canzoni che compongono questo loro lavoro che stasera presentano live. La band è composta da Maddalena Ghezzi (voce), Luca Pissavini (basso), Filippo Cozzi (sassofono) e Gabrizio Carriero (batteria). Per quanto riguarda stasera (sabato 20 aprile 2019): cena sociale a 5 € dalle ore 20. L’inverno è ormai alle spalle ma continua la raccolta di sacchi a pelo e coperte per il prossimo anno. Se porti un sacco a pelo ceni gratis, con una coperta hai una consumazione gratuita, il concerto inizierà alle 21.30.

La band

Fuwah è nata dalla collaborazione tra la cantante Maddalena Ghezzi e il bassista e contrabbassista Luca Pissavini. Insieme hanno pubblicato FUWAH e FUWAH Songs per BUNCH Records. Negli anni la band si è allargata ed e ora include il sassofonista Filippo Cozzi e il batterista Fabrizio Carriero. Il nostro primo lavoro inedito insieme è Eŭropo: sen limoj un album in 8 lingue con testi scritti da 8 donne sul tema Europa registrato al Guscio Recording Studio di Milano nel 2018. L’album cerca di catturare un’immagine dell’Europa del 2018 dal punto di vista di 8 donne. Questo è un viaggio umano senza confini che ha come obiettivo di portare l’ascoltatore attraverso emozioni positive e negative per raggiungere speranza, comprensione e connessione.

Info

https://www.facebook.com/events/2045703118798945/ (evento)

https://www.facebook.com/FUWAHBand/
fuwah.band@gmail.com

 

Sogniloqui di Stefano Taccone a Milano #intervistemilanesi #leintervistesuldivano

Sogniloqui di Stefano Taccone a Milano #intervistemilanesi #leintervistesuldivano

Verrà presentato a Milano, Martedì 16 aprile 2019 dalle ore 18.30 presso la Libreria Cultora in via Lamarmora 24, il libro Sogniloqui scritto da Stefano Taccone. Con lui la poetessa Rocio Bolaños e dal filosofo Francesco Morello, ci saranno anche lettura dell’attrice Rossella Raimondi. Con l’occasione l’ho invitato sul mio divano per una chiacchierata molto cospicua ma davvero altrettanto interessante che trovate nel video qui sopra. Domani invece lo potete incontrare live proprio presso Clutora. Un vero piacere scambiare un po’ di opinioni con una persona che ha molto da dire e raccontare.

Di cosa si tratta?

Sogniloqui (iod edizioni) raccoglie 12 racconti brevi di stefano taccone. Il suo progetto nasce da una esigenza intimistica di raccontare storie di vita quotidiana, fatta di sogni e realtà. L’autore è ben conosciuto, come critico, al vasto pubblico dell’arte contemporanea. I suoi saggi, scritti in questi anni, fanno uso di una scrittura che ha sempre al centro la sua attività intellettuale di riflessione critica. Cosa cambia con Sogniloqui? È un uso nuovo delle parole al centro della sua scrittura narrativa. L’astrattezza intellettuale cede il passo ad uno stile letterario finalizzato a sentimenti e sensazioni, che hanno origine nel mondo onirico, dove tutto inizia e tutto ritorna. Rimane intatta, nell’autore, la sua grande voglia di interrogarsi. Di farsi carico di piccole riflessioni di ciò che la vita affronta ogni giorno nei suoi profondi, e irreversibili, cambiamenti di stile e di costume. «Che cos’è ormai una telefonata se non l’antico surrogato di una conversazione a quattro occhi».

Chi è l’autore

Stefano Taccone (Napoli, 1981) insegna Storia dell’arte nei licei. È dottorato in Metodi e metodologie della ricerca archeologica e storico-artistica presso l’Università di Salerno. Dal 2013 al 2015 ha insegnato storia dell’arte contemporanea presso la RUFA – Rome University of Fine Arts. Ha pubblicato le monografie Hans Haacke. Il contesto politico come materiale (2010); La contestazione dell’arte (2013); La radicalità dell’avanguardia (2017). Ha curato il volume Contro l’infelicità. L’Internazionale Situazionista e la sua attualità (2014). Collabora stabilmente con le riviste “Segno” ed “OperaViva Magazine”. Sogniloqui è la sua prima raccolta di racconti.

Info

https://www.facebook.com/events/879351052413316/

https://www.facebook.com/sogniloqui/

www.rossellaraimondi.it

Sgarbi sfida Leonardo al Teatro Manzoni

Sgarbi sfida Leonardo

Inizia stasera, 19 marzo 2019 e sarà in scena fino al 24 dello stesso mese al Teatro Manzoni di Milano, “Leonardo” lo spettacolo che Vittorio Sgarbi dedica al grande Leonardo da Vinci. Prodotto e musicato da Valentino Corvino, con il critico nella conferenza che potete vedere qui sopra, vede Sgarbi divertirsi e divertire raccontando il grande artista/inventore del rinascimento. Leonardo era un personaggio particolare e Vittorio lo sbeffeggia nei suoi difetti, resta però impareggiabile quando racconta l’arte e le idee che sgorgano di continuo dal genio toscano. Si ride e si impara, per chi non lo sapesse il nostro dal vivo, fuori da tv e telecamere, è davvero un’altra persona. Le sua qualità divulgative le conosciamo, che esce in queste occasioni è la grande simpatia. Le scenografie video sono di Tommaso Arosio e la messa in scena ed allestimenti di Doppiosenso.

Info

www.teatromanzoni.it

Via Manzoni 42 Milano – Tel. 02 7636901

Dal 19 al 24 marzo 2019 feriali ore 20.45 – domenica ore 15,30

 

Cover Story al Caffè Letterario Colobrì #milanostasera

49896975_10151147903809969_2627249370617085952_o.jpg

Cover Story al Caffè Letterario Colobrì

Questa sera, sabato 12 gennaio 2019 alle ore 18, ci sarà la presentazione del libro di Roberto Angelino intitolato “Cover Story”. Con l’introduzione di Luciano Tallarini e pubblicato da Vololibero Edizioni tratta segreti e aneddoti su 150 copertine della storia della musica italiana.

COVER STORY Copertina_S.jpg

Info

Caffè Letterario Colibrì Via Laghetto 9/11 Milano

www.vololiberoedizioni.it

//rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?lt1=_blank&bc1=000000&IS2=1&bg1=FFFFFF&fc1=000000&lc1=0000FF&t=fabioricci-21&language=it_IT&o=29&p=8&l=as4&m=amazon&f=ifr&ref=as_ss_li_til&asins=8832085011&linkId=97c25786e8b7820f1f524ef19d8d7758

All’Isola un’oasi di talento con ArtRiver @ArtRiver2

All’Isola un’oasi di talento con ArtRiver

Nelle segrete della Fonderia Napoleonica Eugenia di Milano si nasconde, in realtà per nulla, ArtRiver. Una vera associazione di stampo artistico, che si occupa di formare e ti incrociare arte e stili diversi. Si va dai corsi all’affitto dello spazio per presentazioni, sfilate, concerti e non solo. Nato da un gruppo di donne capitanate da Emina Gegic, nell’intervista qui sopra ci racconta con Valeria Zanoni il loro mondo. Valentina si occupa anche dell’ufficio stampa mentre Ade Laide cura gli immancabili social. Insomma un’altra bella risorsa del quartiere Isola che riesce sempre ad inventarsi qualcosa di interessante. Così una sera ho messo in fila quattro passi da casa e sono andato a conoscere meglio queste talentuose ragazze.

Laboratori e corsi

Superare il “classicismo delle associazioni culturali tradizionali” è lo scopo e la missione di ArtRiver. L’importante è comunicare, creare aggregazione, magari anche vedendo un film introvabile e discutendone insieme. Tutto per incentivare la diffusione della cultura teatrale, letteraria e appunto cinematografica. Tra le varie cose che si propongono ci sono i corsi di: Drammaturgia, Recitazione, Scrittura Narrativa, Jazz Storytelling, Eros & Arte, Book Therapy e Sceneggiatura cinematografica. C’è anche “Spritz Mon Amour”, l’aperitivo letterario di Art River che unisce le persone creando momenti di dialogo tra cultura e bollicine.

Info

ArtRiver Via Genova Thaon di Revel, 21 a Milano, presso la Fonderia Napoleonica

Telefono 3331234567 mail info@artriver.it – Prenotazione Corsi & Eventi reserve@artriver.it

twitter @ArtRiver2

www.artriver.it

www.artelaide.wordpress.com