Peligro diventa grande

Peligro diventa grande

Si chiama “Quanto ti costa” ed è il nuovo pezzo di Peligro, aka Andrea Mietta, artista dell’area milanese che ha scritto e prodotto con Hernan Brando (il suo tocco si sente) che oltre ad essere molto bravo, è un mio amico. Ma non serve la raccomandazione non stiamo cercando un nuovo addetto alla posta. Peligro in questo pezzo nuovo ha fatto non uno ma dieci passi in avanti. Molto maturato non solo nella scrittura ma anche nel cantare. Infatti non si parla di più rap ma di un cantante. La sua vocalità, anche il timbro, si è molto evoluta e vedere crescere un giovane così mi piace molto. Andrea era anche prima di questo step una persona piacevole umanamente e un buon artista. Ora diventa uno da tenere d’occhio, l’avrei comunque invitato a #leintervistesuldivano perché è una persona con la quale si chiacchiera volentieri, per quello che ho scritto sopra l’ho fatto ancora con più piacere.

Quanto ti costa_cover_b.jpg

Peligro (Biografia)

Peligro, all’anagrafe Andrea Mietta, è un rapper milanese classe ’92. Appassionato di musica fin da piccolo, comincia a dedicarvisi all’età di 14 anni. Nel 2011 scrive il suo primo album, “Scontento”, il cui coordinamento artistico è affidato al produttore argentino Hernan Brando (Hotel Buena Vida). Nel 2012 pubblica “Ep-Centro”, realizzato in collaborazione con due rapper della scena milanese (Rike e Seppiah). Nel 2013 esce il suo secondo album, “Musica dannata”, diretto nuovamente daHernan Brando. Il 2 marzo 2015, Peligro pubblica “Training Camp Pt.1”, prima parte dell’omonimo mixtape, la cui seconda parte, “Training Camp Pt.2” viene pubblicata il 14 aprile 2015. La pubblicazione della terza ed ultima parte dell’album, “Training Camp Pt.3”, avviene il 4 giugno. L’8 aprile 2016, Peligro pubblica il suo terzo disco ufficiale, “Tutto cambia”, distribuito da Artist First e nell’estate porta in giro per l’Italia il suo lavoro salendo su importanti palchi come quello del Deejay On Stage a Riccione, quello del MEI di Faenza e quello del Tour Music Fest di Roma. Il 16 dicembre 2016 esce l’EP “Assoluto” (Artist First), nuovamente prodotto da Hernan Brando. Nel 2018 Peligro pubblica l’album “Mietta sono io”, prodotto da Marco Zangirolami.

Info

www.peligro-music.it
www.facebook.com/peligro.official
www.instagram.com/officialpeligro

www.twitter.com/PeligroOfficial

www.youtube.com/user/Peligher

Ti è piaciuto questo post?

vuoi ringraziare offrendomi un caffè?

C’è Paypal

America e date italiane per Il Volo

America e date italiane per Il Volo

Parte già con un sold out, quella del 6 febbraio, il tour americano per i tre de Il Volo che poi arriverà anche in Italia. Dopo Giappone, Europa e Sud America aprono il nuovo decennio con gli Stati Uniti, ci saranno tante date tra le quali: Washington, Boston, Chicago, Los Angeles e altre per un totale di 20 date e 12 stati. L’ultima loro fatica discografica è stato “10 Years” (Sony Music) che è nel video, in alcuni stralci, della conferenza stampa

IL VOLO_credito Cestari

IL VOLO_credito Cestari

Il Volo

Piero, Gianluca e Ignazio hanno festeggiato 10 anni insieme, innumerevoli di concerti in tutto il mondo, oltre 2 milioni di dischi venduti, 220 milioni di streaming sulle piattaforme online, oltre 500 milioni di views e più di 1 milioni di iscritti sul canale ufficiale YouTube de Il Volo. Numeri notevoli, ma c’è sempre chi li attacca, cosa che capisco poco in ogni caso. Quando non mi piace qualcosa non lo ascolto. Giocano in un altro sport, confronto al bel canto, non sono lontanamente paragonabili a dei cantanti lirici (uno però al conservatorio sta studiando). Ma non è questo il punto, cantano quello che all’estero dell’Italia piace sentire e sono sicuramente ottimi ambasciatori del nostro paese. Se la musica fosse una cosa solo da assoluti virtuosi a Sanremo, per restare nel periodo, non ci sarebbero molti artisti. La musica è quello che ti fa sentire, che ti racconta non ginnastica o virtuosismo (lo può certo anche essere) e il voto artistico lo si da nel pattinaggio. E ne sono certo perché da bambino sono stato un pattinatore.

 

Date italiane

30 agosto all’Arena di Verona

31 agosto all’Arena di Verona

4 settembre al Teatro Antico di Taormina

5 settembre al Teatro Antico di Taormina

26 novembre al Pala Alpi Tour di Torino

30 novembre al Mediolanum Forum di Assago, di Milano

4 dicembre al Palazzo dello Sport di Roma

Info

www.ilvolomusic.com

www.instagram.com/ilvolomusic/?hl=it

www.facebook.com/ilvolomusic/

www.ticketone.it (per i biglietti)

Ti è piaciuto questo post?

vuoi ringraziare offrendomi un caffè?

C’è Paypal

Marco di Noia canta Leonardo @marcodinoia

Marco di Noia canta Leonardo @marcodinoia

Si chiama “Leonardo da Vinci in Pop” ed è l’ultimo lavoro dell’eclettica cantautore milanese Marco di Noia. Dopo il suo “Elettro acqua 3d” scritto in coppia con Stefano Cucchi che abbiamo trattato la passata stagione (leggi qui), è tornato a parlare di Leonardo, che già appunto nel precedente faceva capolino tra i navigli. Milano e da Vinci sono legate in maniera molto stretta, certo nato toscano ma qui ha passato gran parte, tra il capoluogo e Vaprio d’Adda, della sua vita artistica e non solo. Milano e Leonardo si devono molto, Marco ha cantato questo nel suo LP. Sono 5 infatti le canzoni di questo lavoro.

Leonardo da Vinci in pop_cover.jpg

#leintervistesuldivano

Mancava Marco sul mio divano, avevo voglia di farlo conoscere ancora meglio perché ha mezzi vocali non usuali, da sopranista e oltre, al servizio del rock. Anche se il suo animo, anche per stile, è sempre molto barocco. Difficile sentirgli fare un nota lunga, perché mai visto che ci può arzigogoleggiare allegramente? Nata l’idea di approfondire Leonardo per chiudere questo anniversario dei 500 anni dalla morte del nostro artista/scienziato.

Marco di Noia_LDV_ph. Francesca Pietropolli 2_b.jpg

“Leonardo da Vinci in Pop”

Molti non sanno che tra le innumerevoli cose l’artista era soprattutto Artista. Dipingere era una delle sue attività, tutto sommato marginali. Era uomo di musica e teatro, scriveva e si occupava delle trovate scenografiche, fino a disegnare e inventare strumenti musicali. Così Marco ha preso, oltre agli strumenti moderni, altri ideati da Leonardo da Vinci come: l’organo di carta, la viola organista e la piva a vento continuo. Un bel lavoro anche di archeologia musicale direi grazie anche a dal liutaio Michele Sangineto che li ha riprodotti.

Marco di Noia_LDV_ph. Francesca Pietropolli_b.jpg

I musicisti

I testi di “Leonardo Da Vinci In Pop” sono scritti da Marco Di Noia, mentre le musiche sono composte e arrangiate da Stefano Cucchi e Alberto Cutolo, che hanno suonato, rispettivamente, il pianoforte e la chitarra elettrica nell’ep. Gli strumenti di Leonardo da Vinci sono stati realizzati dallo storico maestro liutaio Michele Sangineto e suonati dal figlio Adriano Sangineto. La produzione delle tracce, avvenuta presso i Massive Artst Studios di Milano, si è avvalsa anche della batteria e delle percussioni di Richard Arduini, dell’omnichord del polistrumentista Ace Of Lovers e della voce narrante di Michele Sangineto. I brani sono stati mixati e coarrangiati da Francesco Coletti.

Info

www.marcodinoia.it

www.facebook.com/marcodinoia

www.youtube.com/user/Marcodinoia

www.instagram.com/marcodinoia

www.twitter.com/marcodinoia

www.tiktok.com/@mdnmarcodinoia

La Smemo festeggia a #bookcity

13403749_10210146794894174_3755626711003280066_o.jpg

Ho rubato questa foto al profilo di Nico perché mi piace molto li racconta molto bene

La Smemo festeggia a #bookcity

Sabato 16 novembre alle ore 20, presso la Fondazione Feltrinelli in Viale Pasubio 5 a Milano, ci sarà una serata intitolata “L’agenda fatta di storie” dedicata ai 20 anni della piccola di casa Smemoranda la “12 mesi”. La presenteranno i condottieri Nico Colonna (che trovate sotto in una video-intervista fatta qualche tempo fa ma che racconta lui e questa avventura) e Gino&Michele, ospitando letture di Walter Leonardi, Marina Rocco e Ester Viola. L’evento sarà presentato da Marta Perego e ospiti musicali “I Siberia” che suoneranno brani ispirati alle storie contenute nell’agenda. L’ingresso sarà libero, gratis insomma.

Schermata 2019-11-13 alle 10.26.29

Gaudio Onlus

Alla serata parteciperà anche Gaudio Onlus, associazione che ha la missione di realizzare progetti concreti in favore di persone autistiche e delle loro famiglie, in occasione della stampa di Blue Diary, l’agenda visiva pensata per ragazzi con bisogni comunicativi speciali sviluppata in sinergia con Smemoranda, Fabula Onlus e Fondazione Fracta Limina. Questo è l’ultima delle tante iniziative dei terribili ragazzacci milanesi che già con la Smemo si distinguono sempre, facendola ad emissioni zero e piantando alberi per bilanciare il consumo della carta. Davvero difficile chiedergli di più.

Smemo_12 Mesi[1].jpeg

La dodici mesi

L’Agenda Smemoranda 12 mesi 2020 propone i racconti di Guido Catalano, Gioele Dix, Claudia Durastanti, Chiara Gamberale, Helena Janeczek, Marco Malvaldi, Marco Missiroli, Michele Mozzati, Nadia Terranova, Gino Vignali, Ester Viola e un’inedita graphic story del fumettista e musicista Davide Toffolo. L’agenda sarà anche ascoltabile grazie al Storytel, che renderà disponibili nel suo catalogo i contenuti della stessa. Servizio che si potrà provare per un mese con l’acquisto della stessa Smemo.

Info

www.smemoranda.it

www.facebook.com/smemoranda

www.youtube.com/user/SmemoOfficial

www.instagram.com/SmemoOfficial

www.storytel.com/it/it/

www.autismogaudio.org

Arriva a Milano “Balliamo sul mondo”

Arriva a Milano “Balliamo sul mondo”

Arriva a MilanoBalliamo sul mondo”, il musical scritto con la colonna sonora (e la collaborazione ai testi) delle canzoni di Luciano Ligabue. Sarà in scena a Milano dal 26 settembre al 27 ottobre 2019 al Teatro Nazionale prodotto da Live On Stage e con la Regia di Chiara Noschese.

La conferenza stampa con Chiara Noschese

La conferenza stampa con Chiara Noschese

Lo spettacolo

Due atti, il primo al Capodanno del 1990, ovviamente al Bar Mario dove gli Ora Zero riuniscono amici e compagni di scuola, il secondo 10 anni dopo dove si ritroveranno incrociando ancora le loro vite tutti nello stesso posto. Si ride, molto assicurano, si piange e si cantano un sacco di canzoni (20) scelte tra le storiche di Luciano. Saranno 13 gli attori/cantanti praticamente sempre tutti in scena. Il lavoro di portare le canzoni del rocker emilano in storie non è molto difficile, soprattutto per i primi anni della sua produzione. Dove ogni canzone era un piccolo romanzo biografico di personaggi. A volte raccontando loro e a volte raccontando le loro azioni, ma sempre connotate molto bene.

IMG_20190923_112332.jpg

Cast e Canzoni

Ecco i protagonosti: Bob Messini – Mario, Beatrice Baldaccini – Stella, Mario Acampa – Fausto, Marianna Dalle Nogare – Nicoletta, Brian Boccuni – Antonio, Ilaria De Rosa – Carmen, Michele De Paola – Matteo, Mariacarmen Iafigliola – Valentina, Luigi Fiorenti – Michele, Brunella Platania – Bruna, Yuri Pascale Langer – Niccolò, Miriam Somma – Myriam, Matteo Sala – Gianni. Queste invece le canzoni: Ho Messo Via, Una Vita Da Mediano, Libera Nos A Malo, Non È Tempo Per Noi, Le Donne Lo Sanno, Piccola Stella Senza Cielo, Certe Donne Brillano, Certe Notti, Voglio Volere, Balliamo Sul Mondo, Tu Che Conosci Il Cielo, Il Giorno Di Dolore Che Uno Ha, Si Viene E Si Va, Polvere Di Stelle, L’amore Conta, Il Meglio Deve Ancora Venire, Niente Paura, Tu Sei Lei, Tra Palco E Realtà, Urlando Contro Il Cielo

Info

https://www.teatronazionale.it/tutti-gli-spettacoli/balliamo-sul-mondo-il-musical

https://www.facebook.com/teatronazionale

https://www.instagram.com/teatronazionale/

Biglietteria Teatro Nazionale CheBanca! – Via Giordano Rota 1 (ex Piazza Piemonte 12) – 20149 Milano, Aperta da martedì a domenica dalle 14.00 alle 19.00 – Infoline 02 00640888 (attiva da martedì a sabato dalle 15:00 alle 18:00) – Servizio SMS e WhatsApp 3441996621. Per gruppi (min. 10 pax): 02 00640835 – 02 00640859 b2b@teatronazionale.it – Orari spettacolo: Da mercoledì a venerdì ore 20.45 – Sabato doppio spettacolo alle ore 15.30 e alle ore 20.45 Domenica pomeriggio alle ore 15.30

Arriva la Smemoranda 2020 #maisenza cosa? @SmemoOfficial

DSC_6274

Arriva la Smemoranda 2020 #maisenza cosa?

Il claim di quest’anno sarà #maisenza, il sottotitolo è la Smemoranda, ma la celebre agenda diretta e creata, dalla fine degli anni 70, dal trio Nico Colonna (del quale ripropongo l’intervista di qualche tempo fa sempre attualissima) con Gino e Michele. La loro idea iniziale un po’ naif della serie ce la facciamo noi come ci piace, per gli amici e dintorni è diventata un’azienda che fattura milioni, che piantuma alberi in provincia di Pavia per equilibrare quelli che servono per le agente. Un successo senza paragoni per il settore e non solo, sempre attivi e vicini alle realtà del volontariato più disparate. Infatti questa presentazione è stata fatta nella casa di Milano di Emergency con Gino Strada alla presenza, con scorta, di Roberto Saviano. C’era anche il talentuoso Davide Calgaro, che ci ha fatto ridere, ma anche Luca Melis, che però non ha cantato.

Social e live

In questi ultimi la tribù è stata anche accompagnata con una campagna social notevole. Soprattutto per contenuti, Così come la Smemo è vicino ai festival che hanno valori simili ai loro. Quest’anno con Gino Strada, Paola Turci e Daniela Silvestri saranno a Barolo per “Collisioni” il 6 luglio sul palco della Piazza Verde del Festival insieme a Radioimmaginaria. La web station dei teen che il movimento appoggia. Ci saranno anche in qualità di sponsor e media partner ad eventi musicali, sportivi e culturali rivolti ai giovani: il Sottodiciotto Film Festival, le Olimpiadi scolastiche di matematica e inglese “Kangourou”, il Pi Greco Day, Stem in the city, Fuoricinema, l’incontro nazionale dei volontari di Emergency, il Flowers Festival, Indiegeno Fest. La Smemo continua a sostenere i diritti civili attraverso le media partnership con l’associazione Diversity in occasione dei Diversity Media Awards.

logo-XX

Info

www.smemoranda.it

www.facebook.com/smemoranda

www.twitter.com/SmemoOfficial.com

www.youtube.com/user/SmemoOfficial

http://instagram.com/smemoofficial

WhatsApp: 348-3989626

 

Ylenia Lucisano a Milano #intervistemilanesi

Ylenia Lucisano a Milano

Ylenia Lucisano presenta domani, mercoledì 12 giugno 2019 alle 18.30 presso il Mondadori Megastore di Piazza del Duomo a Milano, il suo nuovo album di inediti dal titolo “Punta da un chiodo in un campo di papaveri”. Nell’occasione ci sarà anche uno showcase dove l’artista canterà accompagnata da Pasquale “Paz” Defina alla chitarra e Roberto Romano ai fiati. L’incontro sarà moderato dal collega Fabrizio Basso. Il disco è distribuito da Universal Music Italia ed è stato prodotto e arrangiato da Taketo Gohara, “Non mi pento” (dove ha suonato anche Renato Caruso) è il singolo che l’ha anticipato e per il quale l’ho intervistata (nel video qui sopra). L’album è stato registrato presso lo studio “Noise Factory” di Milano da Niccolò Fornabaio ed è stato masterizzato da Giovanni Versari presso “La Maestà Studio”. La cover e l’artwork del disco sono a cura di Corrado Grilli con i disegni della celebre illustratrice e fumettista Loputyne, le fotografie di Daniele Barraco. Sono curioso anche io di ascoltarla dal vivo con queste canzoni nuove, lei è proprio una persona deliziosa.

Ylenia Lucisano foto di Corrado Grilli

Ylenia Lucisano foto di Corrado Grilli

Prossimi appuntamenti

21 giugno a Terni (Festa Europea della Musica – Spazi Caos presso il Fat Art Club)

22 giugno a Milano (Festival Contaminafro)

7 giugno a Roma (Festival Femminile Plurale ideato da Michele Monina e Tosca presso l’Officina Pasolini)

29 giugno a Sulzano – BS (Albori Music Festival).

Ylenia Lucisano foto di Daniele Barraco

Ylenia Lucisano foto di Daniele Barraco

Info

www.ylenialucisano.com

www.youtube.com/YleniaLucisanoVEVO

www.facebook.com/YleniaLucisanoOfficial

http://instagram.com/ylenialucisano

https://umi.lnk.to/papaveri