Belita alla conquista del mondo ballando #leintervistesuldivano #intervistemilanesi

Belita alla conquista del mondo ballando #leintervistesuldivano #intervistemilanesi

Si chiama “Agora ou Nuca” ed è il nuovo LP di Belita, talento italo-brasiliano trasferitosi a Milano per la sua musica. Principalmente in bilico tra i reggaeton e la dance latina, è un disco in spagnolo (tranne un pezzo in portoghese) interamente scritto da questa talentuosa giovane artista. Questi suoni e questo genere non è esattamente nelle mie corde, invece Isabella, il suo nome di battesimo, mi entusiasma eccome. Un talento totale, cantante e danzante con grande qualità, dei video all’altezza delle grandi star mondiali del genere. Scrive e produce, con quelli di Massive Art Studio, le sue canzoni ma soprattutto è una ragazza che ha tanto da dire. Ha già grandi numeri nei social ed è molto facile pronosticare un grande riscontro.

P1011186.JPG

#leintervistesuldivano

Diciamocelo l’ho convinta a farsi intervistare sul divano, corrompendola con l’offerta del mio mistico Strudel Istriano, però il tempo è davvero volato. Percezione dell’intervista 3 o 4 minuti, tempo reale oltre 22 così come succede quando trovi chi ha voglia di chiacchierare liberamente raccontandosi. Sono così contento di questa artista che l’ho già invitata per il prossimo lunedì (25 novembre 2019) al Valore il mio programma a Radio Atlanta. Devo essere sincero mi piacerebbe molto lavorare con lei, considerando che il suo genere proprio non l’amo, fate voi quanto stimo Belita. Che bello vedere talento e qualità unite e un progetto artistico così a fuoco unito ad un sorriso contagioso. Dovrebbero vedere la sua intervista (e i suoi video) tante colleghe altezzose per imparare come si fa. Tanto che un’artista donna non mi entusiasma così, a 360°. Ma l’ho detto che canta anche molto bene? Vabbè mi ricompongo!

MUSICA_BELITA_SETEMBRO2019-177-Editar.jpg

Belita

Nata a Pordenone nel 1994 da padre italiano e madre brasiliana, Isabella Dall’Agnese (questo il suo vero nome) è un artista a tutto tondo: canta, balla ed è autrice dei suoi brani. Inizia fin da bambina a studiare canto, il quale studierà per cinque anni, e, solo dopo il primo anno, ottiene il suo primo riconoscimento vincendo una borsa di studio come “voce rivelazione” nel pordenonese. In concomitanza, studia anche ballo per undici anni a livello agonistico, passando da danza classica, a danza Jazz fino ad arrivare all’hip-pop. Trasferitasi a Milano comincia il suo percorso artistico registrando le sue prime cover di artisti tra le quali Alicia Keys e Adele, negli studi di registrazione Massive Arts di Milano, la quale lei stessa definisce come la sua seconda casa.

MUSICA_BELITA_SETEMBRO2019-146-Editar.jpg

Le ultime sue cose

Nel 2017 lavora alle sue prime canzoni inedite, ed è così che nasce “WAVES” di cui ne cura ogni singolo aspetto, decidendo anche la location del videoclip che viene girato nella stupenda Positano, città scelta dall’artista, perché rispecchia perfettamente il profondo significato della canzone. Il brano ottiene un notevole successo soprattutto sul web. A distanza di pochi mesi, si getta a capofitto nel mercato latino, registrando d’ora in poi brani in lingua spagnola, una delle quattro lingue che parla. Arriva, quindi, il suo secondo singolo dal titolo “AGORA OU NUNCA”, ed anche questa traccia si posiziona tra le canzoni più ascoltate facendo crescere la sua visibilità. Il video di questa canzone viene girato a Milano e raggiunge quasi mezzo milione di visualizzazioni su YouTube, diventando così il video più visto dell’artista. A fine 2018 lavora al suo nuovo album in uscita ad ottobre 2019. I primi tre singoli, i cui video sono stati interamente realizzati in Brasile.

Copia di ospite.png

Info

www.instagram.com/therealbelita/

www.facebook.com/therealbelita/

https://www.youtube.com/channel/UCfOFRYR5fR8XAPfkUzG4wjA

AnnaBit presenta il suo disco a Milano #leintervistesuldivano #intervistemilanesi

AnnaBit presenta il suo disco a Milano #leintervistesuldivano #intervistemilanesi

Domani sera, Martedì’ 16 Luglio 2019 dalle ore 21, ci sarà un concerto Electropop di Annabit. La serata si terrà al Rock’n’Roll di Milano in via Giuseppe Bruschetti 11 (tel 02 8348 8344) proprio dietro la mitica via Gluck di “celentaniana memoria”. L’ingresso sarà libero, il posto è molto carino si beve e si mangia senza grandi spese, ma direi che è molto noto tra chi ama la musica live. Oltre ad Anna ci saranno anche due band punkrock: Automobilisti Randagi e Visione Inversa.

d0215363-f52a-4ffc-b134-eceb46cd4057.jpg

AnnaBit

Ne con speranza ne con timore” è il titolo, ispirato da Isabella d’Este, dell’LP di Anna, disco che presenta ora a Milano nell’occasione. È una ragazza davvero interessante, si occupa, oltre che della musica, anche di video come videomaker. Il lavoro nasce dall’incontro con Laura Babetto che l’ha seguita nella creazione del suo mondo musicale. Un disco cybernetico, nato dalla collaborazione di queste due ragazze con Laura a Barcellona e Anna a Padova quindi tra mail, whatsapp e videochiamate. Nel video sopra la nostra chiacchierata sul divano, domani io sono a vederla, ci si vede la?

3.png

Info

annabit.com

https://www.youtube.com/channel/UCJQ9CSc79DZknmM52UfIv9Q

https://www.facebook.com/annabitmusic/

https://www.instagram.com/annabitmusic/

https://annabit.bandcamp.com/releases

https://itunes.apple.com/us/album/né-con-speranza-né-con-timore/1434845877

https://open.spotify.com/album/67R8RABbn4de0EU7ACUfRr

https://distrokid.com/hyperfollow/annabit/es9R

https://www.facebook.com/rocknrollclub/

Ed (Sheeran) Quarter a Milano #edquarter

Ed Sheeran Mondadori View 1.jpgEd (Sheeran)

Dall’11 al 14 Luglio ci sarà una “experience room” dedicata a Ed Sheeran al Megastore Mondadori di piazza del Duomo di Milano, apertura fino alle 24 dell’11 Luglio 2019 e fino al 14 per festeggiare il nuovo album in uscita, per Warner, dal titolo “No°6 Collaborations Project”. Quando pensiamo alla nostra missione, qui nei social, considerando soprattutto il fatto che ci siamo chiamati “Eventi Milanesi” non possiamo che dare questa notizia con molto entusiasmo. Sono cose di marketing? Certo ma quando sono fatte e bene in supporto di un’operazione commerciale si, ma che veicola un artista non può che piacerci. Ed è davvero trasversale, mia mamma l’adora così per dire, arriva a tutti. Oltre che alla voce, strepitosa, io penso anche per la faccia assolutamente simpatica e così “normale” che si porta in giro. Un giro lo merita

Ed Sheeran Mondadori View 2B.jpg

Sei un’artista emergente?

Warner Music darà la possibilità ai cantanti emergenti di esibirsi su un palco creato ad hoc nei brani di Ed Sheeran.Per accedere bisogna iscriversi mandando le proprie informazioni e un breve video entro mercoledì 10 luglio alla mail: warnermusicitalyofficial@gmail.com. Oltre a questo verrà allestito un karaoke per cantare coi i propri amici e si potranno ricevere dei gadget esclusivi.

Charlotte e Marco Ferradini “Le parole” #leintervistesuldivano #intervistemilanesi @MartaCharlotte ‏

“Le parole” di Charlotte e Marco Ferradini

Quando mi hanno confermato la presenza a #leintervistesuldivano di Marco Ferradini non pensavo sarebbe venuto con una splendida, davvero, sorpresa: sua figlia Charlotte Ferradini. In fondo era anche possibile la sua presenza, visto che nel nuovo “Le parole” canta con lui, però dai una volta tanto abbiamo messo su un divano padre/figlia di grande qualità. Spesso si parla di “figli d’arte” quando il genitore è già famoso, però in questo caso l’arte respirata fin dalla pancia della mamma è arrivata a questa ragazza totalmente. Charlotte fa il conservatorio e ha una sua carriera solista di grande spessore, però nell’intervista è stata una spalla per raccontare, oltre che raccontarsi, anche questo papà inconsueto. Uno che con la chitarra in mano ci ha sempre vissuto

22e2cb0e-0536-47b7-9813-b56954e2fb94

Marco Ferradini

Quando si ha un successo come Teorema, basta iniziare la strofa che chiunque la sa concludere, non è facile tenere botta in questo mondo che ti chiederebbe in loop solo questo pezzo. Marco ha saputo negli anni scrivere e realizzare tante ottime canzoni con una caratteristica, per me un vanto, precisa: non si è mai fatto prendere la mano dagli arrangiamenti. I suoi pezzi posso essere spogliati e restare chitarra e voce senza che ce ne si accorga, quasi. Non per sminuire i musicisti che l’hanno accompagnato, anzi è proprio per rimarcare la totale mancanza d’eccesso nella sua musica. Non ci si trova mai una nota di troppo. Molti ignorano che Marco, oltre alla sua carriera, ha suonato praticamente con tutti i big della musica italiana. Ne parlano tutti bene nell’ambiente, sarà un caso?

Le parole

“Che pena fanno le parole – commenta Marco Ferradini a proposito del brano, dedicato appunto al peso e al significato che possono rivestire le parole – quando pretendono di dare le stesse emozioni che l’amore fa provare. Le vedi che arrancano in salita, si gonfiano in una inutile fatica e non raggiungono mai lo scopo. Anzi, più sono tronfie e più diventano ridicole, quando basta invece un semplice sospiro con la sua carica di incognite inespresse, uno sguardo o un movimento a svelare, a raccontare. In questo brano, insomma, provo a raccontare tutto quello che le parole non riescono a fare”. Il pezzo è scritto da Ferradini è prodotto da Cello Label e Auditoria Records con la produzione artistica di Antonio Chindamo, etichetta Cello Label.

Info

https://www.facebook.com/ferradinimarco/

https://www.instagram.com/charlotteferradini/

https://www.facebook.com/charlotteferradini

Ylenia Lucisano a Milano #intervistemilanesi

Ylenia Lucisano a Milano

Ylenia Lucisano presenta domani, mercoledì 12 giugno 2019 alle 18.30 presso il Mondadori Megastore di Piazza del Duomo a Milano, il suo nuovo album di inediti dal titolo “Punta da un chiodo in un campo di papaveri”. Nell’occasione ci sarà anche uno showcase dove l’artista canterà accompagnata da Pasquale “Paz” Defina alla chitarra e Roberto Romano ai fiati. L’incontro sarà moderato dal collega Fabrizio Basso. Il disco è distribuito da Universal Music Italia ed è stato prodotto e arrangiato da Taketo Gohara, “Non mi pento” (dove ha suonato anche Renato Caruso) è il singolo che l’ha anticipato e per il quale l’ho intervistata (nel video qui sopra). L’album è stato registrato presso lo studio “Noise Factory” di Milano da Niccolò Fornabaio ed è stato masterizzato da Giovanni Versari presso “La Maestà Studio”. La cover e l’artwork del disco sono a cura di Corrado Grilli con i disegni della celebre illustratrice e fumettista Loputyne, le fotografie di Daniele Barraco. Sono curioso anche io di ascoltarla dal vivo con queste canzoni nuove, lei è proprio una persona deliziosa.

Ylenia Lucisano foto di Corrado Grilli

Ylenia Lucisano foto di Corrado Grilli

Prossimi appuntamenti

21 giugno a Terni (Festa Europea della Musica – Spazi Caos presso il Fat Art Club)

22 giugno a Milano (Festival Contaminafro)

7 giugno a Roma (Festival Femminile Plurale ideato da Michele Monina e Tosca presso l’Officina Pasolini)

29 giugno a Sulzano – BS (Albori Music Festival).

Ylenia Lucisano foto di Daniele Barraco

Ylenia Lucisano foto di Daniele Barraco

Info

www.ylenialucisano.com

www.youtube.com/YleniaLucisanoVEVO

www.facebook.com/YleniaLucisanoOfficial

http://instagram.com/ylenialucisano

https://umi.lnk.to/papaveri

“Sparks” di Osvaldo Supino a #leintervistesuldivano #intervistemilanesi

“Sparks” di Osvaldo Supino

Persona prima di tutto piacevole, Osvaldo Supino, artista italiano che più si sta facendo notare all’estero è anche un artista molto eclettico. Lavorando, ma non solo quello, con grandi firme internazionali ma anche ricevendo tanti premi e attestati (3 nomination ai Bt Digital Music Awards, 2 premi Nickelclip, 1 premio Unicef, 1 premio Mei ed è l’unico italiano fin ad ora premiato ai LAIFFA Awards di Los Angeles) si è fatto notare nei paesi latini ma non solo. Tutto questo da assoluto indipendente, anche se forse sarebbe ora che qualche major lo sostenesse perché la stoffa è buona. Non che ce ne sia bisogno per la parte artistica, ma certo a livello promozione il peso si sente. Questo non conta per il mio divano dove chiunque è il benvenuto. Si è parlato del suo ultimo LPSparks” appunto, che è stato pubblicato a marzo di questo 2019, lavoro che esce in due versioni quella inglese e quella in spagnolo.

Sparks – Luces

Registrato tra Milano e Miami, e prodotto tra Berlino, Liverpool e Los Angeles, Sparks è composto da 10 nuovi brani e si avvale delle prestigiose collaborazioni con importanti nomi della musica pop internazionale come Scott Robinson (gia produttore di Demi Lovato e Christina Aguilera) e Molly Moore (autrice per Lea Michele). Un album fortemente e volutamente pop, ma che tra le varie influenze musicali urban, edm, reggaeton, prova ancora una volta l’eclettica personalità di Osvaldo capace di reinventarsi con credibilità nelle varie storie, ma soprattutto una vulnerabilità senza filtri, tanto da rendere questo lavoro uno dei suoi più intimi e autobiografici realizzati fino ad ora.
L’album è stato anticipato dal nuovo singolo “How Do We Know” che, pubblicato solo lo scorso 28 gennaio, ha conquistato mezza Europa debuttando in terza posizione in Italia, alla 7 in Spagna, alla 8 in Svizzera e alla 10 in Germania e Austria.

Info

https://www.facebook.com/osvaldosupino/
https://www.instagram.com/osvaldosupino/
https://www.youtube.com/channel/UCBVFGINFDwsDBlZczKlgFJw

Kim il musical oggi al debutto

IMG_20190228_152045.jpg

Kim il musical oggi al debutto

Debutta oggi “Kim il musical”, lavoro di Thomas Centaro che l’ha scritto e ne cura la regia, questa sera Venerdì 8 Marzo 2019 al Teatro Pime di Milano (Via Mosè Bianchi, 94). Le musiche originali sono della sorella del regista Elena. Lo spettacolo sarà in scena anche domani 9 Marzo e nei prossimi 15 e 16 Marzo.

IMG_20190228_152207.jpg

Di cosa parla

Kim prende spunto dalle serie animate anni 90 tipo “ L’incantevole Creamy” e “Magica Emi” e racconta un po’ questo mondo musicale da teen idol a cavallo con la magia. Pare che si chiami Majokko questo stile, questo mondo. Pur amando la cultura nipponica ammetto ignoranza, colmeremo vedendo live, ma scherzi a parte alcune cose raccontate nella conferenza stampa mi hanno molto incuriosito. Non si tratta tanto di una storiella fine a se stessa ma racconta il dietro le quinte spesso crudele di una fantomatica “Fantastic music”. All’ombra dei riflettori la crudeltà di questo mondo, dove quando calano i like sei alla fine della carriera, dove l’estetica conta più del talento. Fino a scoprire che tutto non è come sembra. Ma non spoilerò troppo, anche perché si sono, giustamente, tenuti per loro alcuni risvolti e colpi di scena. La scelta di tenere i prezzi alla portata di tutti è una scelta di Thomas da premiare, così come si potrà comprare il cd con tutte le canzoni, in tiratura limitata, direttamente in teatro a 10 euro.

IMG_20190228_152209.jpg

Cast

 

Chiara Cremascoli (Kim)

Nikolas Lucchini (Kevin)

Beatrice Mariani (Melissa)

Sara Sironi (Isabel Martinez)

Daniel Friggi (Mito Young)

Thomas Centaro (Jack Larsen)

Elena Centaro (Giada Mori)

Alessandra Ruta (Barbara Grant).

Claudio Albertini, Gaia Cotronei, Valentina Ludovico, Silvia Pinto (cori)

IMG_20190228_153834.jpgCrew

Audio e luci: Andrea Centaro – Tecnico Video: Daniele Viola – Costumi di Kim: Andrea Tosetti – Foto: Michelangelo Cecilia – Artwork: Maria Antonietta Fanciullo – Grafiche e web: Andrea Centaro – Social e Press: Claudia Grohovaz – Media Partner: Poltronissima con Luca e Max – programma radiofonico in onda su Radio Stonata e Polito OndeQuadre.

Info

www.thomascentaro.com/kimilmusical

www.facebook.com/KimIlMusical

www.vivaticket.it/ita/event/kim-il-musical/123863

Apertura botteghino: h. 19:00 – Apertura sala: h. 20:00 – Inizio spettacolo: h. 20:45

Promo Cosplayers: € 16,00 (riduzione valida l’8 e il 9 marzo solo in cassa a teatro, presentandoti in costume che tu arrivi dal Cartoomics o in occasione del Carnevale sei il benvenuto)

Intero: € 18,00 + prevendita | Ridotto: € 16,00 + prevendita / Gruppi: € 16,00 + prevendita (online e nei punti vendita da 15 persone in su)

Promo Donne: € 16,00 (riduzione valida l’8 marzo online, nei punti vendita e in cassa a teatro)