Marco di Noia canta Leonardo @marcodinoia

Marco di Noia canta Leonardo @marcodinoia

Si chiama “Leonardo da Vinci in Pop” ed è l’ultimo lavoro dell’eclettica cantautore milanese Marco di Noia. Dopo il suo “Elettro acqua 3d” scritto in coppia con Stefano Cucchi che abbiamo trattato la passata stagione (leggi qui), è tornato a parlare di Leonardo, che già appunto nel precedente faceva capolino tra i navigli. Milano e da Vinci sono legate in maniera molto stretta, certo nato toscano ma qui ha passato gran parte, tra il capoluogo e Vaprio d’Adda, della sua vita artistica e non solo. Milano e Leonardo si devono molto, Marco ha cantato questo nel suo LP. Sono 5 infatti le canzoni di questo lavoro.

Leonardo da Vinci in pop_cover.jpg

#leintervistesuldivano

Mancava Marco sul mio divano, avevo voglia di farlo conoscere ancora meglio perché ha mezzi vocali non usuali, da sopranista e oltre, al servizio del rock. Anche se il suo animo, anche per stile, è sempre molto barocco. Difficile sentirgli fare un nota lunga, perché mai visto che ci può arzigogoleggiare allegramente? Nata l’idea di approfondire Leonardo per chiudere questo anniversario dei 500 anni dalla morte del nostro artista/scienziato.

Marco di Noia_LDV_ph. Francesca Pietropolli 2_b.jpg

“Leonardo da Vinci in Pop”

Molti non sanno che tra le innumerevoli cose l’artista era soprattutto Artista. Dipingere era una delle sue attività, tutto sommato marginali. Era uomo di musica e teatro, scriveva e si occupava delle trovate scenografiche, fino a disegnare e inventare strumenti musicali. Così Marco ha preso, oltre agli strumenti moderni, altri ideati da Leonardo da Vinci come: l’organo di carta, la viola organista e la piva a vento continuo. Un bel lavoro anche di archeologia musicale direi grazie anche a dal liutaio Michele Sangineto che li ha riprodotti.

Marco di Noia_LDV_ph. Francesca Pietropolli_b.jpg

I musicisti

I testi di “Leonardo Da Vinci In Pop” sono scritti da Marco Di Noia, mentre le musiche sono composte e arrangiate da Stefano Cucchi e Alberto Cutolo, che hanno suonato, rispettivamente, il pianoforte e la chitarra elettrica nell’ep. Gli strumenti di Leonardo da Vinci sono stati realizzati dallo storico maestro liutaio Michele Sangineto e suonati dal figlio Adriano Sangineto. La produzione delle tracce, avvenuta presso i Massive Artst Studios di Milano, si è avvalsa anche della batteria e delle percussioni di Richard Arduini, dell’omnichord del polistrumentista Ace Of Lovers e della voce narrante di Michele Sangineto. I brani sono stati mixati e coarrangiati da Francesco Coletti.

Info

www.marcodinoia.it

www.facebook.com/marcodinoia

www.youtube.com/user/Marcodinoia

www.instagram.com/marcodinoia

www.twitter.com/marcodinoia

www.tiktok.com/@mdnmarcodinoia

Ed (Sheeran) Quarter a Milano #edquarter

Ed Sheeran Mondadori View 1.jpgEd (Sheeran)

Dall’11 al 14 Luglio ci sarà una “experience room” dedicata a Ed Sheeran al Megastore Mondadori di piazza del Duomo di Milano, apertura fino alle 24 dell’11 Luglio 2019 e fino al 14 per festeggiare il nuovo album in uscita, per Warner, dal titolo “No°6 Collaborations Project”. Quando pensiamo alla nostra missione, qui nei social, considerando soprattutto il fatto che ci siamo chiamati “Eventi Milanesi” non possiamo che dare questa notizia con molto entusiasmo. Sono cose di marketing? Certo ma quando sono fatte e bene in supporto di un’operazione commerciale si, ma che veicola un artista non può che piacerci. Ed è davvero trasversale, mia mamma l’adora così per dire, arriva a tutti. Oltre che alla voce, strepitosa, io penso anche per la faccia assolutamente simpatica e così “normale” che si porta in giro. Un giro lo merita

Ed Sheeran Mondadori View 2B.jpg

Sei un’artista emergente?

Warner Music darà la possibilità ai cantanti emergenti di esibirsi su un palco creato ad hoc nei brani di Ed Sheeran.Per accedere bisogna iscriversi mandando le proprie informazioni e un breve video entro mercoledì 10 luglio alla mail: warnermusicitalyofficial@gmail.com. Oltre a questo verrà allestito un karaoke per cantare coi i propri amici e si potranno ricevere dei gadget esclusivi.

Nuovo Ferro a Novembre @tizianoferro

TZN_XX.jpg

Nuovo Ferro a Novembre @tizianoferro

Lo so, dopo tre anni da “Il mestiere della vita”, annunciare con praticamente un anno di anticipo una uscita discografica fa sorridere ma così è! Quindi il 22 novembre 2019 uscirà il nuova album di Tiziano Ferro, prodotto con Timbaland per Virgin Records (Universal Music Italia). Ovviamente anticipato da almeno un singolo. Non so voi ma sono curioso di ascoltare come hanno lavorato i due. La voce a Tiziano non manca… ah del titolo non so ancora nulla.

Info

www.tizianoferro.com

www.instagram.com/tizianoferroofficial/

www.facebook.com/tizianoferro/

www.youtube.com/user/tizianoferrochannel

www.twitter.com/TizianoFerro

Gionnyscandal “Ti amo ti odio”

cover TI AMO TI ODIO.jpeg

Gionnyscandal “Ti amo ti odio”

Si chiama “Ti amo di odio” ed è il nuovo singolo di Gionnyscandal, sarà su tutte le piattaforme da Venerdì 4 gennaio 2019 mentre dall’8 uscirà il video con protagonisti Marta Losito e Valerio Mazzei. Il singolo, genere Emo Trap che io sinceramente fin ora non avevo mai sentito nominare ma pare una novità anche per il mercato nazionale, è pubblicato da Virgin Records (Universal Music Italy). Il brano è scritto dallo stesso artista (al secolo Gionata Ruggeri) e prodotto da Sam Lover.

La canzone

“Ti Amo Ti Odio”- dichiara GionnyScandal –  l’ho scritta durante la mia ultima relazione in quanto continuavo ogni giorno ad amare e ad odiare la stessa persona ed è una delle cose che succedono ad ognuno di noi con la persona con cui si è insieme. La chitarra è suonata da me, mentre tutto il resto della produzione è a cura del mio produttore. Le sonorità sono un po’ Emo e un po’ Trap, e dato il mio background Emo- core in una band ho deciso di unire per la prima volta il genere Emo con la Trap”

Info

www.facebook.com/GionnyScandalUFFICIALE

www.instagram.com/gionnyscandalreal

www.vevo.com/artist/gionnyscandal

Shakalab feat Davide Shorty

Shakalab feat Davide Shorty

Si chiama “A prima vista” è segna il ritorno degli Shakalab che per l’occasione si sono fatti accompagnare dal talentuoso Davide Shorty (ugola in fuga a Londra noto per la partecipazione ad X-Factor). Il pezzo è disponibile sulle piattaforme e ovviamente su Youtube. Il brano, scritto dagli Shakalab e prodotto da Nicolas Gheesa Madonia ed è un pezzo ad alta sicilianità, a base Reggae e Rap. Il video è molto carino e racconta anche di Bullismo, diretto da Matteo Montagna. In arrivo “Non facciamo musica” che con 13 brani inediti sarà il definitivo ritorno degli Shakalab.

Info

https://shakalab.com/

https://www.facebook.com/shakalabofficial/

https://www.instagram.com/shakalab_official/

La Verità di Vasco Rossi @vascorossi

La Verità di Vasco Rossi

Torna con un nuovo singolo Vasco Rossi, sarà in radio da oggi 16 novembre 2018 e in vinile il 23. Preludio ad un nuovo album? Molto probabile, quasi certo, non essendo il nostro uno da singoli one shot, tutt’altro. Andrà ad accompagnare i concerti, super esauriti, della prossima estate con infinite repliche a Milano allo stadio San Siro/Meazza. Nel video sopra il pezzo nuovo, in quello sotto lo stesso Vasco racconta direttamente questa canzone scritta con Roberto Casini, suo primo batterista, ed arrangiata da Celso Valli.

Il testo de “La verità”

“La verità fa male, la verità si sposa!

Sposi la verità oppure sposi la menzogna!

Sai da che parte stai?

La verità disturba sempre un po’ qualcosa..quando arriva..silenziosa..

..E non è vestita mai di rosa..Non è una signora!

Sei sicuro di volerla conoscere?

Di poterla sostenere o sopportare!! E se poi la verità fosse un errore?

La verità è del primo che lo sa? Di chi la dice..da duce?

La verità è la televisione? O Instagram o Facebook?

La verità è nei talk show, dove si cercano i colpevoli,

si ascoltano psicologi.

E ognuno sa chi è stato O chi sarà?

Queste sono le domande..tante..

che la canzone fa

Naturalmente non dà risposte,

unica cosa certa,

si finisce sempre per sposare

“una“ verità!

Di Noia e Cucchi presentano: “Elettro Acqua 3d” #intervistemilanesi

Di Noia e Cucchi presentano: “Elettro Acqua 3d”

Si chiama “Elettro Acqua 3d” ed è il progetto, molto singolare, del duo milanese formato da Marco di Noia (voci) e Stefano Cucchi (musica). Si tratta di un lavoro inconsueto, prima cosa non esce nei classici formati, lo si può trovare solo negli store di Android (Play) e Apple (Itunes) come se fosse una applicazione. Che in effetti è anche se a carattere prettamente musicale. Cosa più che originale in Italia e rimasta casuale anche all’estero. Certo una scelta “dura” per come si è abituati a fruire della musica. Ne parliamo anche brevemente nell’intervista (qui sopra nel video) che abbiamo realizzato direttamente negli locali del loro ufficio stampa.

Il lavoro

Beh è un disco in effetti totalmente Barocco, per come è stato scritto e pensato. Molto originale, molto interessante, con molti contaminazioni. Come se Bach si fosse scontrato con un camion pieno di sintetizzatori, che poi è ingiusto anche perché ci sono strumenti di tutti i tipi anche analogici. Diciamo che il termine Barocco è presente con tutta la sua opulenza, ma devo dire sempre con il giusto garbo. Sicuramente non è un lavoro da primo ascolto, anzi si apprezza davvero ascoltandolo più volte. Interessante anche il lavoro con i brani, non propriamente delle intro, che legano tutti i pezzi. Bravi ragazzi ottimo lavoro, vi aspetto live quanto prima.

Info

iOS: https://itunes.apple.com/us/app/elettro-acqua-3d/id1411416322

Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=it.marcodinoia.elettroacqua3d