VH1 notte di video cult

VH1 notte di video cult

Da questa notte, lunedì 28 gennaio 2019 alle 20, VH1 diventa Cult con una rotazione di video storici e indimenticabili. Una cosa sia per nostalgici (io) che per buongustai (sempre io). Dai primi anni 80 fino al finese secolo e il tutto sarà visibile sul canale 67 del digitale terrestre e sul 25 di Tivusat.

Info

http://www.vh1.it

https://www.facebook.com/VH1Italia/

Annunci

Paolo Antonio “Questa assurda storia” #veritàpergiulioregeni

Paolo Antonio “Questa assurda storia” #veritàpergiulioregeni

Quando si incontra una grande canzone bisogna riconoscerla, riconoscere anche quando un autore è un grande autore. Paolo Antonio ha rilasciato il video, davvero ben girato bravi, di “Questa assurda storia” un pezzo scritto per Giulio Regeni, il ricercatore italiano barbaramente torturato ed ucciso in Egitto. Colpevole di nulla, se non di essere nel posto sbagliato al momento sbagliato. Paolo ha raccontato questa vicenda senza retorica, se non fosse per la scritta sul finale nemmeno si capirebbe di cosa parla questo pezzo. Ma questa è la grande qualità di un grande autore. L’abbiamo già incontrato, intervistato, ma anche presentato in questo blog non solo perché è un caro amico: ma perché è un grande artista di Valore. Invece di condividere tante sciocchezze, condividete questa canzone.

Il testo

Forse non avrei cambiato il mondo con un paio di domande, ma può scoppiare una rivoluzione da una discussione al bar. Forse non avrei cambiato il mondo ma il mio modo di guardarlo: quel che ci raccontano talvolta non risponde alla realtà. Poi si spense tutto in quella camera. Quanto può far male la curiosità. Ditelo una volta e mille ancora, così nessuno mai si scorderà il nome mio e questa assurda storia, perché il finale sia la verità. Forse non avrei cambiato il mondo con un paio di domande, ma il pensiero libero è il peggior nemico dell’autorità. Forse non avrò le mie risposte ma vi chiedo di cercarle, quando sui balconi la bandiera gialla poi scolorirà. Quanto può far male curiosità, ma quanto è necessaria per la libertà. Ditelo una volta e mille ancora, così nessuno mai si scorderà il nome mio e questa assurda storia, perché il finale sia la verità. Ditelo una volta e mille ancora, perché qualcuno s’è scordato già. Mi chiamo Giulio e questa assurda storia non è solo la mia, non è solo la mia; e non è solo per me la verità.

Chi ci ha lavorato

Testo, musica e produzione esecutiva di Paolo Antonio, roduzione artistica di Ohrwhurm (Gianmarco Grande, Camilla Capolla) e Paolo Antonio. Registrato all’Ohrwhurm Studio (Milano) e mixato da Antonio Nappo al Q Studio (Milano). Masterizzato da Pietro Caramelli (Energy Mastering, Milano). Il video di Niccolò Savinelli.

Info

https://www.facebook.com/paoloantoniomusic/

https://www.youtube.com/channel/UCUIFyrNm9wdJ66_bT1sRcxA

#veritàpergiulioregeni

 

Mauro Sabbione a Mola di Bari #eventostasera

Mauro Sabbione a Mola di Bari

Questa sera, giovedì 8 novembre 2018, Mauro Sabbione sarà con il suo “Tango a Berlino, Parigi, Londra” con il suo spettacolo rievocativo di quel periodo magico che ha vissuto nei Mattia Bazar. L’evento sarà nel contesto di “Time Zones sulla via delle musiche possibili” (Piano Zones #2) e Diaghilev centro produzione teatrale.

Il tempo sarà quello delle Vacanze Romane per intenderci, per il quale il nostro musicista si è trasformato in archeologo rovistando tra la polvere analogica e digitale per raccogliere immagini e suggestioni di quegli anni. Ottanta, anni in cui tutto poteva succedere e invece si è spento tutto. Mauro si è cucito un abito visuale che accompagna la sua riproposizione al piano forte di quelle canzoni che hanno fatto la storia del gruppo. Dove i riferimenti culturali, ricercati, a movimenti estetici e dove la ricerca sonora ne erano protagonisti. Oggi li risuona al piano (qui la sua esibizione a Piano City Milano).

Gli oggetti presenti nei video, progettati dallo Studio Alchimia e dall’archistar mondiale del Postmoderno, Alessandro Mendini, fanno parte della storia del design italiano e sono esposti nei più importanti musei del mondo. Nel video sopra un’intervista che abbiamo realizzato tempo fa (si parla anche del suo periodo Live con i Litfiba).

Ultima foto.JPG

Info

Giovedì 8 Novembre – ore 21:00 Ingresso: 8 €

Teatro “Niccolò Van Westerhout” – Via Van Westerhout, 17 – Mola di Bari (BA)

(in apertura di serata il concerto di improvvisazione pianistica di Alex Maguire, UK)

Gemitaiz e Madman per il nuovo di Vegas Jones

Gemitaiz e Madman per il nuovo di Vegas Jones

Il nuovo video di Vegas Jones, featuring Gemitaiz e Madman, tratto dal suo “Bellaria” (Universal Music) è “Brillo” singolo prodotto da Joe Vain. Dopo pochi giorni è già vicino al milione di visualizzazioni, mica male. Ma sono numeri ancora ridicoli, Vegas fa numeroni su youtube come pochi. Non si è ancora spento l’eco del progetto di questa estate della fortunata operazione con i OneRepublic in con il singolo “Start Again”. Il video è stato prodotto da Borotalco.tv con la regia di Enea Colombi. Ogni volta che vedo i numeri di Matteo, from Cinisello Balsamo, mi ricordo di quando, qualche tempo fa, mi contattò una cara amica dicendomi di aiutare suo nipote. Nipote che voleva fare il rapper. Dopo un giro su youtube avendo visto i numeri di Vegas… ho detto alla zia (Barbara Percudani) che era meglio che lui condividesse le cose mie e non viceversa!

Vegas Jones_DSC01513_foto credit Andrea Giacomini_lancio video Brillo_m.jpg

Info

www.facebook.com/vegasjonespage

www.instagram.com/vegasjones

https://www.youtube.com/channel/UCmpQ1yY17bff57oP8rmkQDw

Sara Paganelli foto di Mafalda

Sara Paganelli ridere con la testa #intervistemilanesi

Sara Paganelli ridere con la testa

Nella mia ricerca, del talento a Milano, mi sto dedicando ad incontrare donne che fanno teatro e che sano fare ridere. Che si muovono dalle piccole esibizioni in case, trend molto interessante, ai teatri più o meno celebrati. Dai social nel quale fanno websit, fino agli spettacoli in ogni situazione. Donne come Rossella Raimondi o Francesca Puglisi o Isabella Cremonesi. Così sono arrivato ad incontrare un altro talento: Sara Paganelli

Chi è Sara

Sara ha fatto tante cose, si è formata al Teatro della Contraddizione, noto per la ricerca ma non si è fatta mancare numerosi stage. Ma non si accontenta e continua il suo percorso e la sua ricerca tra contaminazioni e collaborazioni. L’ho conosciuta per uno spettacolo che ha fatto insieme a Rossella che hanno rappresentato in una casa teatro, era “Le pari opportunità ai tempi di Aristofane”. Bella e brava si è presentata con questa intervista direttamente sul divano. Dovrei farne un format ormai tipo “le interviste sul divano”. L’intervista è quella del video qui sopra. Ma torniamo a Sara Paganelli, che ha anche girato molti spot per: Sky Sport, Adidas, Vodaphone. Ma anche sketch comici per bambini per Nick jr. e DeaKids e anche corti. Tra l’altro ne ha girato uno suo che ha appena preso una menzione speciale al London Worldwide Comedy Short Film Festival Autumn 2018, dal titolo “Swimming”

Sara Paganelli foto di Mafalda

Sara Paganelli foto di Mafalda

Info

www.sarapaganelli.com

https://www.instagram.com/ladypaganous/

https://www.facebook.com/sarapaganelli2010/

intervista di www.fabioricci.it

“Live in Fabbrica (del vapore) – Lo Swing incrocia il Pop”

Live in Fabbrica-TrAmando Milano

“Live in Fabbrica (del vapore) – Lo Swing incrocia il Pop”

Il 15 giugno 2018, dalle 21.30 fino a notte fonda, ci sarà l’evento “Live in Fabbrica – Lo Swing incrocia il Pop”. “Famiglia Margini”, “Musica in Gioco” e “Mostrami” si sono unite per questo evento aperto a tutti. L’esposizione di posterArt e il vj set della giovane artista Gabriela Starciuc regalano un’atmosfera cosmica al concerto live swing del quintetto Jazz Lag Project. Poi si balla con la migliore musica degli anni 70/80 in un Dj Set.

Gli artisti

La formazione del quintetto JAZZ LAG per l’inaugurazione di Live in Fabbrica è guidata dalla voce di Eleonora Travini, Batteria Giuseppe Gagliardi, Chitarra Matteo De Rosa, Contrabbasso Fabio Longo, Sax Enzo Lamendola. Gabriela Starciuc, nome d’arte è GBRLSTRCX e presenta un lavoro fotografico che diventa un collage digitale con il tema ricorrente dell’universo.

Programma

●  PosterArt & Vjset d’autore di GBRLSTRCX,

●  Live Swing concert del gruppo “The JAZZ LAG Project” dalle 22.00

●  il DJ set di Jenny Lab Best of ‘70 – ‘80, dalle 23.30

Info

Fabbrica Del Vapore via G. Procaccini 4 – Milano (Ingresso libero)

www.famigliamargini.com

www.musicaingioco.com

www.mostra-mi.it

“This War” di Elenoir parte con un premio

“This War” di Elenoir parte con un premio

Parte con un premio, Migliore VideoClip Musicale al Festival di Cortinametraggio, l’avventura di Elenoir con il suo singolo “This War”. In uscita come singolo in radio il 30 marzo 2018, ha già un bel numero (oltre 30.000) di visualizzazioni su Youtube. Il video è girato da Cristiano Pedrocco.

Elenoir

Nativa di Roma Elenoir, che è chitarrista e pianista, ha vestito questo suo singolo con suoni elettropop che amo molto. Una bella produzione, di Marco Mantovani, moderna e interessante. Interessante anche la voce non essendo riconducibile a qualcosa di già noto. Aspetto con interesse di ascoltare altro, magari di farci 4 chiacchiere al primo passaggio milanese.

Info

https://www.facebook.com/elenoirsound/
https://www.instagram.com/thisiselenoir/