Melody Bach concerto di Musica Sacra

la musica è una gioia infinita.jpg

Il 31 agosto alle ore 21 presso la chiesa di Santa Maria Assunta di Concesa in Trezzo d’Adda in provincia di Milano, si terrà il concerto di Musica Sacra della pianista e clavicembalista Melody Bach. Il concerto, ingresso gratuito, è stato organizzato con il patrocinio del comune di Trezzo per festeggiare i 65 anni dall’ordinazione sacerdotale e i 50 di permanenza presso la comunità Brusadella di Don Gaetano Gallazzi.

Melody Bach

La musicista di Vaprio d’Adda eseguirà un programma di musica sacra e non, da lei interpretato con il suo inconfondibile stile romantico.

Suonerà

Gioisci anima mia di J.S.Bach, Canone di J. Pachelbel , Ave Maria di F. Schubert, Adagio di Albinoni, Ave verum Corpus di F. Schubert, Ave Maria di C.Gounod, Aria sulla quarta corda di J. S. Bach, Ave verum di C.Gounod, Ave verum corpus K 618 di W.A.Mozart, Ave Maria di J.Arcadelt. Non è escluso un suo pezzo, tratto dal suo primo lavoro discografico “Fairy Pop”, nell’eventuale bis

info:

www.melodybach.it

Evento su facebook

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Annunci

Ilaria al Dixieland Cafè #milanostasera @ilariacretaro @beppenomadi @iNomadi

Questa sera cena con concerto di Ilaria al Dixieland Cafè di Milano). L’occasione è ghiotta perché il locale è davvero delizioso (cucina Tex/mex) ed Ilaria è molto brava. Qualche settimana fa l’abbiamo incontrata e vi ripropongo la sua intervista così ne potete sapere di più. Io ci sarà perché sono proprio curioso di sentirla dal vivo, qualcuno si unisce? Ilaria è prodotta da Beppe Carletti dei Nomadi.

Info:

Ingresso libero con consumazione

http://dixieland.it

Dixieland Cafè Piazzale Aquileia, 12 – 20144 Milano MI tel. 02 436915

Enrico Papi presenta Guess My Age @EnricoPapi2 @TV8it

Si chiama “Guess my age – indovina l’età” ed è il nuovo programma tv di Enrico Papi. Sono già 45 le puntate previste per questo show in onda a partire dal 28 agosto (dal lunedì al venerdì ore 20,30) per Tv8 (nell’orbita Sky ma in chiaro e visibile sul digitale terrestre).

Il ritorno di Enrico

Papi a dire il vero non se ne è mai realmente andato, malgrado ormai viva stabilmente a Miami con la famiglia, perché oltre ad essere apparso in varie trasmissioni (su tutte “Tale e quale show”) si è reinventato animatore social. Così è conosciuto tra i più giovani che all’epoca di “Sarabanda” non erano nemmeno nati.

La conferenza

Ieri ha presentato a Milano concedendosi alle nostre domande. Simpatico e disponibile ha risposto a tutto, anche non rispondendo a volte. Nel video qui sopra trovate l’intera conferenza stampa

Stasera a Milano Marie Davidson @Electroparkfest

Marie Davidson, talento francese dell’Elettro Pop, si esibirà stasera presso i Bagni Misteriosi. Per restare nella loro nomea Chic ricevono questa bella e brava canadese che presenterà le sue cose. Tra le quali questa “Adieu Au Dancefloor” che riprendiamo qui sopra nel video

Chi è Marie Davidson

Attiva come membro degli Essaie Pas (DFA Records) e DKMD. A suo nome, ha pubblicato ‘Perte d’identité’ nel 2014 seguito da ‘Un Autre Voyage’ e dal recente ‘Adieux Au Dancefloor’, uscito l’anno scorso per Cititrax

Cos’è l’Elettro Pop

Il genere è ben definito dal suo nome. Si tratta indubbiamente di Pop suonato e filtrato dalle atmosfere elettroniche con un continuo strizzare gli occhi agli anni 80. Stanno nascendo anche da noi diverse realtà (anche i nostri amici elettrobluebudda.wordpress.com per esempio) italiane anche se resta per ora un genere molto di nicchia.

Info:

www.bagnimisteriosi.com

Via Carlo Botta, 18, 20135 Milano

Telefono 02 8973 1800

15€ + 2€ prev

Luca Garrò presenta il suo libro su David Bowie

Con l’uscita di “David Bowie” di Luca Garrò ho realizzato questa intervista che lo presenta. Il libro dedicato all’artista prematuramente scomparso è un’attenta analisi non solo del fenomeno musicale ma anche del personaggio

L’autore

Luca Garrò si occupa di tutt’altro, per professione si occupa di minori in difficoltà, nella vita anche se la sua attività di autore è tutt’altro che marginale. Si è già occupato, ne parliamo diffusamente nell’intervista, di libri dedicati a pop/rock star e ne sta già preparando uno nuovo. Per la serie il mondo è piccolo con la casa editrice specializzata che è ubicata nel cortile di dove abito io. Ma concentriamoci su questo, di Luca poi c’è l’intervista pubblicata qui sopra che direi sia più interessante di descrizioni scritte.

Enzo Gentile

All’interno della rassegna “I Magnifici 7” curata dal giornalista milanese è stato presentato proprio questo libro. Il 3 luglio 2017 presso gli Arcimboldi ma prima abbiamo realizzato questa intervista.

Bowie

Più che l’uomo l’artista, più che l’artista il fenomeno musicale più che questo l’uomo… insomma un viaggio dentro uno degli artisti più famosi al mondo. Un personaggio mediatico e provocatore che ha invece vissuto la sua vita privata con grande discrezione. Attore, produttore, pittore e non solo musicista David non ha percorso questa vita invano lasciandoci molta qualità.

Info:

“David Bowie” di Luca Garrò edizione Hoepli 198 pagine 17.90

http://www.hoepli.it/libro/david-bowie/9788820379797.html

intervista di http://www.fabioricci.it

Grazie Vasco #modenapark

 

cfe2547636498efdc454e1580113b9ea_orig.jpgNel 1983 io e mia sorella Simona abbiamo consumato la cassetta di Bollicine. Credo ne avessimo due. Da li siamo partiti, prima lei, a scoprire le cose indietro e poi a seguirlo nella nosta adolescenza. Crescendo ho apprezzato i suoi testi, tutt’altro che banali tralasciando gli ultimi anni,( sono ancora quaaaa vabbèèè ehhhh seeeee). La critica al 68 dei “Stupendo” canzone che nessuno ha capito o la violenza rivoluzionaria di “Gli spari sopra” contro la politica se non ricordo male pre mani pulite. Così come la grande introspezione di “Jenny è pazza” dove racconta le sue difficoltà. Perché Vasco Rossi è fragile, non è il “figo” che molti pensano, ma è fortemente fragile. Quella sua fragilità che gli permette di rovistare nelle budella di chi ascolta le sue canzoni. Perché canzoni come “Vivere” hanno salvato vite, facendo capire quanto sia difficile ma possibile che domani si starà meglio.

Grazie Vasco per avermi accompagnato durante la mia adolescenza