“Pure Mc Cartney” nei negozi a Giugno


Chi come me, è cresciuto con the Beatles ogni uscita legata a lor è sempre una festa, ora è il turno di una mega raccolta dell’opera post fab four di Sir Paul McCartney dal titolo “Pure McCarntey”. Quattro cd con 67 pezzi tutti pezzi noti e alcuni parecchio noti, ma Paul è Paul per noi credenti. Immenso talento e grande ironia e acume come quando scrisse “Silly love songs” in risposta al sarcastico commento di Lennon che l’accusava di scrivere solo “stupide canzoni d’amore”. Sarà disponibile dal 10 giungo e personalmente non vedo l’ora!

Annunci

B-Nario a Milano torna il nuovo di Massimo Zoara @BNario @massimozoara


Torna Massimo Zoara con i suoi B-Nario dopo una pausa di qualche anno. Lunedì 21 marzo suonerà ai Magazzini Generali di Milano (via Pietrasanta, 16 – ingresso 25 euro) presentando il suo nuovo doppio disco “Le cose che cambiano – Le cose che restano” (QG/Believe). Dal vivo ci sarà la nuova band: Alessandro Porri al basso, Marco Trinchero pianoforte e tastiere, Giovanni Risitano e Matteo Ratti alle chitarre, Enrico Ferraresi alla batteria. In scaletta oltre al nuovo singolo “Lettera di un serial killer” e gli inediti de “Le cose che cambiano” non mancheranno i grandi successi dei B-nario contenuti nel best of “Le cose che restano”. Per chi non lo sapesse, negli anni tra un disco e l’altro, Massimo si occupa di produrre musica nel suo studio milanese per altro molto bello e proprio nel suo regno sono stato ad intervistarlo (nel video qui sopra)

Info:

www.facebook.com/BnarioOfficial

twitter.com/BNario

Arriva Top Gear Italia su Sky Uno @Jbastianich @guidomeda @davidevalsecchi@topgear_italia


Ogni Martedì, a partire dal 22 marzo, sarà trasmessa la versione italiana del fortunatissimo programma britannico “Top Gear”. Da noi sarà condotto da Guido Meda, Joe Bastianich e Davide Valsecchi che si alterneranno anche al volante per divertenti ed emozionanti sfide. La presentazione alla stampa è stata fatta presso il circuito dell’Alfa di Lainate, dove era anche possibile fare un giro della pista su una fantastica Ferrari guidata da Stig (il fantomatico pilota che non parla e non toglie mai il casco). Il coniglio che scrive questo pezzo ha preferito guardare gli altri sfrecciare per la pista, ben felice di tenere i suoi piedi per terra. Tornando al programma abbiamo visto una corposa sintesi e come al solito la qualità dei montaggi Sky è sempre super, quello che salta subito all’occhio è che i tre moschettieri si sono proprio divertiti, il che rende molto divertente anche il programma. Ma non fatevi ingannare dal tema motori, direi super motori, perché è davvero adatto anche alle signore meno interessate alla velocità, qui c’è il video della conferenza stampa così vi fate un’idea

info:

skyuno.it

sito ufficiale: topgear.sky.it

profilo TW @topgear_italia #TopGearIT

Account Instagram iinstragram@topgearitalia

Pagina FB: facebook.com/SkyUno/

Sky Uno HD e in simulcast su SKY Sport 1 HD

Christian Meyer domani all’Accademia del Suono

cmeyer2-2-798x399

Domani giovedì 17 marzo, all‘Accademia del Suono di Milano, ci sarà un seminario tenuto da Christian Meyer (noto come batterista del gruppo “Elio e le storie tese”) che affronterà vari aspetti della tecnica, della coordinazione dell’interpretazione di stili diversi.

L’obiettivo dell’intero percorso è creare un’esperienza didattica che permetta al docente di concentrarsi su ogni singolo iscritto indipendentemente dal livello di preparazione: si focalizzeranno le lacune di ogni singolo studente, per correggerle e verificarle durante l’incontro successivo. Gli studenti che si distinguono per dedizione e talento nel corso dei due cicli di lezioni avranno la possibilità di approfondire la loro preparazione frequentando delle lezioni individuali con Christian Meyer.

info:

www.accademiadelsuono.it

via Arsiero, 8 a Milano

Melody Bach suona per le sorelle Brambilla


Oggi, 13 marzo 2016, a Vaprio d’Adda, presso la sala consigliare dello stesso comune in piazza Cavour 26 ingresso libero ore 15, la musicista e compositrice Melody Bach (nel video sopra) accompagnerà al pianoforte la talentuosa soprano Sara Taldo nell’ambito de “Le sorelle Brambilla di Cassano”. Conferenza con Angelo Cernuschi, autore di due volumi storici sulle sorelle musiciste, nello spazio musicale verranno appunto presentate due arie di Marietta Brambilla oltre che di Verdi e Donizzetti. Organizzazione dell’associazione Leonardo di Vaprio d’Adda

Info:

http://www.leonardovaprio.it

Stasera Jena all’Arlecchino di Vedano Olona #milanostasera @JENA_MUSIC_INFO


Si esibirà questa sera Jena, nel suo “BRUKLIN Tour”, all’Arlecchino di Vedano Olona in provincia di Varese. Con lui sul palco: Alessandro D’Angelo al basso, Gabriele Ferrè alla chitarra e Lorenzo Risetti alla batteria. Qui di seguito 5 domande per conoscerlo meglio.

1 quando hai scoperto la musica?

Presto, praticamente già da ragazzino mi interessavano le melodie, mi piaceva il suono in generale e quello che ci sentivo dentro; mi incuriosiva molto anche la forma degli strumenti. La prima chitarra l’ho suonata a 13 anni, ma mi sono sempre rifiutato di prendere lezioni …forse avrei dovuto, non è un vanto, ma certamente oggi riconosco in quel rifiuto la mia indole ribelle.

2 e il punk?

Il punk l’ho scoperto intorno ai vent’anni, il primo gruppo che mi è capitato di sentire e che mi ha veramente colpito sono stati Sex Pistols: i loro pezzi “God save the queen” e “Anarchy in the UK” mi avevano catturato per l’aspetto dell’energia, della carica e della rabbia che avevano; ma il gruppo non suonava più ormai da un po’, quindi si può dire nel periodo post punk.

3 oggi ha ancora senso essere “punk”?

Io credo che definirsi “punk” o in qualche altro modo non abbia mai un grosso senso. Secondo me è giusto che ognuno sia un po’ se stesso. Riguardo al punk può essere condiviso che alcune caratteristiche principali, come la musica molto cruda, spontanea, con pochi vezzi e la grinta che ci si mette a suonare, racchiudano gli stereotipi di quel tipo di musica, allora puoi dire che fai musica punk. Però al giorno d’oggi il senso è cambiato, credo che il significato che il punk aveva negli anni 70 si sia via via perso.

4 ci sono molti giovani artisti che si sentono Punk che consigli ti senti di dargli?

Quando si inizia a suonare può essere giusto identificarsi in un genere, definirsi “punk” allora può essere importante per dare sicurezza, soprattutto nella scrittura. Poi però si deve trovare la propria identità, è fondamentale per creare qualcosa di originale e autentico, bisogna essere liberi nella musica per avere soddisfazione e le motivazioni giuste per pensare ad una carriera lunga. Se fai punk – come nel rap – ti devi continuamente evolvere e rinnovare sul lungo periodo.

5 che cosa proponi dal vivo?

Sul palco del live propongo le mie canzoni, i brani di BRUKLIN e i pezzi che ho scritto io nell’arco di più di vent’anni di “onorata carriera”, con una band formata da basso – chitarra – batteria, io alla voce; propongo nient’altro che le mie canzoni e la mia voglia comunque di essere sul palco perché ancora mi dà una grossa adrenalina.

Info:

JENA LIVE SABATO 12 MARZO dalle 22.00

@ Arlecchino – Via Don Giovanni Minzoni 2, Vedano Olona (VA)

Ingresso € 10.00 consumazione inclusa – senza tessere

“La freschezza del Marcio” @mondo_marcio si racconta

 

Mondo Marcio è totalmente diverso dalla stereotipo dal rapper, colto ed educato non proviene da un ghetto o dalla provincia rabbiosa. Al contrario la sua estrazione sociale non deve ingannare perché l’artista milanese graffia e sa graffiare come pochi. Quest’ultimo lavoro (“La freschezza del Marcio) è un passo avanti essendo tutto suonato, con una band propria, con una sua fisionomia precisa. Un sacco di collaborazioni, anche li segno di stima e rispetto cosa non così comune, che vanno dai vecchi volponi ai giovani debuttanti della sua etichetta. Sono stato ad incontrarlo nella classica “round table”, ma alla prossima occasione mi prenoto per una singola perché mi ha molto stuzzicato la curiosità.