Aprile dolce non dormire al @Bluenotemilano

18671386_810827695737528_7528375729910429267_o

Paola Folli da non perdere al Blue Note

Aprile dolce non dormire al @Bluenotemilano

Ecco la programmazione del Blue Note di Milano del mese di Aprile 2018, mentre già ci incuriosiscono con un Maggio super (John Scofield, Ivan Lins, Monday Orchestra, Tuck & Patti, The Manhattan Transfer, Cécile Mclorin Salvant, Kenny Garrett). Ma andiamo con ordine, intanto questo è quello che il prossimo mese offrirà agli appassionati della buona musica in questo locale di culto dell’Isola di Milano

Le date

03 Aprile – Jacky Terrasson Trio

04 Aprile – Lucy Woodward

05 Aprile – Notte Dei Pubblivori

06 Aprile – Notte Dei Pubblivori

07 Aprile – Notte Dei Pubblivori

08 Aprile – Claudia Cantisani

10 Aprile – Claudio Angeleri Monk Keys

11 Aprile – Iguazù Acoustic Trio & Paola Folli

12 Aprile – Klaus Savoldi Bellavitis

13 Aprile – Roy Hargrove

15 Aprile – Federica Fornabaio

17 Aprile – EJ Stricklandl Quintet

18 Aprile – Tino Tracanna TRE with Roberto Cecchetto

19 Aprile – iTALIAN dIRE sTRAITS

20 Aprile – Joyce Elaine Yuille & Jazz Inc

21 Aprile – Blue Vinyl Nite con CLAUDIO COCCOLUTO

22 Aprile – Aca Seca Trio

24 Aprile – Tower Of Power

25 Aprile – Tower Of Power

26 Aprile – Tom Harrell

27 Aprile – Nick The Nightfly Orchestra

28 Aprile – Nick The Nightfly Orchestra

29 Aprile – Rosario Giuliani Quartet

Info

www.bluenotemilano.com

www.facebook.com/bluenotemilano

www.twitter.com/Bluenotemilano

www.youtube.com/bluenotemilano

https://www.flickr.com/photos/bluenotemilano/sets/

Annunci

“Van Gogh Tra il grano e il cielo” nei cinema

“Van Gogh Tra il grano e il cielo” nei cinema

Per sole tre serate, il 9/10/11 aprile 2018, ed in anteprima per l‘Italia verrà proiettato “Van Gogh Tra il grano e il cielo” in documentario dedicato alle opere del grande pittore olandese. Successivamente sarà proiettato anche in altri 50 paesi al mondo, se ve lo perderete non potete fare altro che sperare che Sky Arte Hd lo metta presto in rotazione. Le tele, i luoghi e le storie che hanno caratterizzato la vita di questo artista straordinario.

Le riprese con Valeria Bruni Tedeschi

Le riprese con Valeria Bruni Tedeschi

Il film

I documentari di oggi, soprattutto queste operazioni che poi Nexo Digital porta nei cinema, sono veri propri film. Non c’è solo la divulgazione, necessaria a definirli documentari, ma ormai il livello è altissimo, siamo al grande cinema. Narratori, in questo caso la sempre affascinante Valeria Bruni Tedeschi, che raccontano in monologhi emotivamente coinvolgenti la storia degli artisti. Musiche e riprese incredibili, ma quando riusciremmo mai a vedere un dipinto di Van Gohg, in questo caso, enorme e ad una distanza da notare ogni singolo micro particolare della pennellata? Non vi nascondo che è stato a tratti, soprattutto nel finale, anche molto commovente. Capolavoro!

VanGogh_POSTER_100x140.jpg

Protagonisti

I protagonisti sono, oltre alle tele e alla tormentata storia del genio olandese, gli esperti. Dopo la non meno intensa storia di “Loving Vincent” si è tornati, grazie alla mostra italiana curata da Marco Goldin (aperta sino all’8 aprile nella Basilica Palladiana di Vicenza) con questo bel lavoro sull’artista olandese. L’eredita di Van Gogh deve tantissimo alla cura che ne ha avuto la sua più grande fan, definirla collezionista è riduttivo, che fu Helene Kröller-Müller (1869-1939). Arrivò ad acquistare 300 tra dipinti e disegni. Come ho qui sopra detto c’è anche Valeria Bruni Tedeschi, che ne racconta le vicende ripresa nella suggestiva chiesa di Auvers-sur-Oise (dove il pittore morì). Il film è diretto da Giovanni Piscaglia, scritto da Matteo Moneta con la colonna sonora di Remo Anzovino (bravo bravo bravo!).

Info

www.nexodigital.it (per l’elenco delle sale e le informazioni)

https://www.comune.vicenza.it/vicenza/eventi/evento.php/173764

“This War” di Elenoir parte con un premio

“This War” di Elenoir parte con un premio

Parte con un premio, Migliore VideoClip Musicale al Festival di Cortinametraggio, l’avventura di Elenoir con il suo singolo “This War”. In uscita come singolo in radio il 30 marzo 2018, ha già un bel numero (oltre 30.000) di visualizzazioni su Youtube. Il video è girato da Cristiano Pedrocco.

Elenoir

Nativa di Roma Elenoir, che è chitarrista e pianista, ha vestito questo suo singolo con suoni elettropop che amo molto. Una bella produzione, di Marco Mantovani, moderna e interessante. Interessante anche la voce non essendo riconducibile a qualcosa di già noto. Aspetto con interesse di ascoltare altro, magari di farci 4 chiacchiere al primo passaggio milanese.

Info

https://www.facebook.com/elenoirsound/
https://www.instagram.com/thisiselenoir/

Morandi chiude e riapre i Live

Morandi chiude e riapre i Live

Non fa tempo a chiedere la stagione live invernale, che Morandi sta già preparando il nuovo tour estivo. Il mitico Gianni domani sarà domani sera, 28 marzo 2018, al Forum di Assago a Milano per la chiusura, appunto, del tour invernale. Nel video sopra potete vedere l’incontro di qualche mese fa dove ha presentato il suo ultimo lavoro (“D’Amore d’Autore), pensato proprio per lanciare un nuovo tour. A domani Sold Out, tenetene conto.

Infinito Gianni

Come se mai gli servisse un disco, l’infinito Gianni Morandi. Un che ha saputo stare al palo, quando il mercato non lo cercava. Tempo che ha usato per, già adulto, affrontare il conservatorio e diplomarsi in contrabbasso. La sua seconda adolescenza l’ha fatto conoscere anche per le sue qualità umane, grazie in questi ultimi anni in un uso intelligente, da studiare, dei social. L’ho visto dal vivo, l’ho visto provare prima dei concerti e ho avuto la possibilità di incontrarlo tante volte in conferenze o interviste. Avercene, mai banale. Ma comunque canta e come canta anche ora.

Le date

Le prime date estive del Gianni Morandi Tour 2018 d’amore d’autore saranno: il 12 luglio a Marostica – VI (Piazza degli Scacchi), il 14 luglio a Codroipo – UD (Villa Manin) , il 15 luglio a Carpi – MO (Carpi Summer Fest), il 19 luglio a Soverato – CZ (Summer Arena) e il 22 luglio a Lucca (Summer Festival).

La band

Con lui sul palco: Alberto Paderni alla batteria, Mattia Bigi al basso, Lele Leonardi e Elia Garutti alla chitarra, Alessandro Magri alle tastiere, Simone D’Eusanio al violino, Francesco Montisano al sax, Lisa Manara, Augusta Trebeschi e Moris Pradella ai cori.

Info

www.ticketone.it per i biglietti

http://www.morandimania.it

https://www.facebook.com/giannimorandiofficial

Daniela Ferrari (in salotto) Boschi torna con un singolo

Daniela Ferrari (in salotto) Boschi torna con un singolo

Si chiama “Ferrari in salotto” il nuovo singolo di Daniela Ferrari Boschi. Esce questo estratto dall’LP che si chiama “La signora delle Favole” (E-Team/Self). Che conterrà nove canzoni creati con Alessandro Sagresti per gli arrangiamenti di Enzo Messina. Tra l’altro questa canzone è nata, come sigla, per un programma radiowebfonico dell’artista milanese che è anche un’ottima speaker.

Daniela e Milano

Diciamocelo, ma chi a Milano non ha visto cantare Daniela? Strepitoso talento che ama lo swing, ma che si trova a suo agio con qualsiasi altro genere. Pensare che lei si è sempre ritenuta come prima cosa una ballerina… Dicevo strepitosa, perché ascoltarla cantare lascia davvero incantati. Di una precisione e tecnica davvero fuori dal comune, canta sempre come se fosse la cosa più naturale del mondo, per lei evidentemente lo è. A suo agio su un palco con una big band o in un locale con le sue basi, ma sempre straordinaria. Noi le vogliamo molto bene!

Info

https://www.facebook.com/danielaferrariboschi/

http://danielaferrariboschi.it

 

@LorenzoLuporini racconta Gaber nelle scuole @Giorgio_Gaber

Lorenzo Luporini racconta Gaber nelle scuole

Questa è la Gaber week, direi che Milano dovrebbe chiamarla così e basta, così approfitto per un’altra segnalazione. Dopo avervi raccontato del nuovi disco firmato da Ivano Fossati, sono andato a fare una bella chiacchierata con Lorenzo Luporini nell’ufficio della Fondazione (condiviso con la Goigest gestita dalla madre). Lorenzo porta l’eredità del Signor G direttamente nelle scuole, inviato dalla Fondazione Giorgio Gaber. L’ho conosciuto nel contesto della conferenza della scorsa settimana e mi è venuta voglia di parlarci un po’

Schivo ma di qualità

Lorenzo non è una persona che si mette in mostra. Trovo una cosa meravigliosa che abbia della qualità e che la esporti incontrando i giovani nelle scuole superiori, appena più giovani di lui. Mi documento e vado sempre un po’ a curiosare, oggi siamo in epoca social se non lo fai sei un pigro, le cose che ci sono in rete. Soprattutto quello che si mette di se. Ho scoperto anche un cantautore talentuoso che sta crescendo. Con idee e voglia di incontrare le persone.

Una famiglia importante

Quando si ha famiglie molto ingombranti non è certo facile avere il proprio spazio. Lorenzo ha un nonno che è una vera leggenda della musica italiana, una nonna attrice (e anche attiva politicamente) di una bellezza leggendaria. Senza dimenticare Dalia, sua mamma, che è un notissimo ufficio stampa ormai da parecchi anni. Ma credo che in questa fiducia nel mandarlo avanti, armato solo della “sua” chitarra (adesso, prima usava quella del nonno), abbia aiutato molto a dimostrare che la qualità qui c’è. Se non l’avete capito è il nipote di Gaber, la qualità scorre nel sangue e aspetto di sentire altre sue canzoni.

Info

www.giorgiogaber.it

info@giorgiogaber.it per informazioni (le scuole che volessero ospitare questa iniziativa)

Parte stasera @THEVOICE_ITALY su @rai2 e Radio2

Parte stasera “The Voice of Italy” su Rai2 e Radio2

Parte questa sera, giovedì 22 marzo 2018 dalle ore 21.20, la nuova edizione Italiana del Talent che all’estero va molto meglio di X-Factor, ovvero “The Voice of Italy”. Sarà in onda sia su Rai 2 che su Radio 2. Qui da noi, per molti motivi ha sempre un po’ stentato. Ora si rilancia con la presentazione di Costantino della Gherardesca e un parco giudici completamente stravolto. Unica certezza il pilastro J-Ax al quale sono stati affiancati: Al Bano, Francesco Renga e Cristina Scabbia. I giudici si sono presentati ad una conferenza stampa al Blue Note di Milano (qui nel video) settimana scorsa.

Costa la differenza

Costantino farà certamente la differenza, la sua ironia serafica più britannica di un plotone di britannici, presentando come lui può fare questo talent. Così diverso dagli altri è un totem di Rai2 per le sue ultime conduzioni. Senza considerare la sua forza social, ci sarà da ridere.

Cura dimagrande

Il talent è stato ridotto a 8 puntate, non sono tantissime, anzi. Le prime 4 dedicate alle “Blind Auditions” che sono la cosa più interessante del format. Gli aspiranti si esibiscono con i giudici di spalle, che solo se convinti dalla voce si girano e si mettono in trattativa per averli nella loro squadra (se altri si sono girati). Quest’anno però se nessuno ha scelto non avranno la possibilità, i giudici, di vedere chi hanno scartato. Anche perché le frasi di circostanza erano in effetti un po’ inutili.

Si parte in tanti

Ben 100 sono gli aspiranti concorrenti, accompagnati da un’orchestra live. Sostanzialmente 24 per serata. Solo 12 per team, per un totale di 24, saranno scelti. Poi ci saranno gli scontri sul palco. Ci sarà anche la possibilità di scippare, ad un collega giudice, un talento. Il tutto per rendere più giocoso il sistema. Poi un sacco di spareggi ed altro ancora che sinceramente non ho ben capito, ma tanto poi ce lo rispiegano. Il principale problema, a mio parere, era un po’ l’effetto karaoke delle precedenti edizioni. Però garantiscono che si è lavorato anche su questo. Ma in Costa we trust!

Info

#TVOI

https://www.facebook.com/Thevoiceufficiale/

https://twitter.com/thevoice_italy

@THEVOICE_ITALY