“Operativi!” clownerie a Milano

ph©RognoniR-DSC_5887.jpg

“Operativi!” clownerie a Milano

(FCP) Sabato 22 febbraio 2020 alle 21 alla Piccola Scuola di Circo in via Messina, 48 a Milano (MM5 Lilla, Fermata Cenisio), gli Eccentrici Dadarò. Compagnia composta da: Andrea Ruberti, Dadde Visconti, Umberto Banti, in scena con Operativi!, per la regia di Mario Gumina . Uno spettacolo di clownerie per adulti e bambini, pluripremiato e applaudito nei festival e teatri italiani ed europei da oltre un lustro, che affronta il tema tragico della guerra in modo leggero.

Tre clown

Tre clown – un tedesco, un americano e un italiano – stereotipi nazionali reduci da tutte le guerre della storia, innalzano un monumento ai caduti di ogni guerra per ricordare quanta stupidità ci sia stata nella storia. Comicità classica, fraintendimenti, tradimenti, ma anche poesia, emozioni per tutti, tra risate, lacrime, pensieri e riflessioni da portarsi a casa.

 

“Prigioniero della seconda strada”

“Prigioniero della seconda strada”

Giovedì 13 e venerdì 14 febbraio 2020, dalle ore 21 al Teatro Bello di Milano, Barbara Sirotti e Francesco Basile portano in scena “Prigioniero della seconda strada” liberamente tratto dalla commedia di Neil Simon, con la partecipazione di Giulio Guerrieri. Prodotto da ProsAct, racconta di una coppia moderna, anche se è scritto 40 anni fa, che vive una inversione dei ruoli. Lei lavora lui a casa, un testo scritto come commedia, anche se esplora un effetto “normale” nella società di oggi, cosa molto d’avanguardia all’epoca. Sembrava una cosa impossibile, difficile in quella società dove la donna era sostanzialmente ancora prettamente una casalinga. Ho visto qualche minuto delle loro prove (documentato nell’intervista qui sopra) e Francesco e Barbara formano proprio una bella coppia, lui con l’ironia e lei bella e dolce come non si usa più. Si vede che si divertono anche durante le prove, chissà domani alla prima…

Prigioniero della seconda strada

In questo contesto Gaetano ed Emma Pascolla cercano insieme la via d’uscita al malessere di una vita ormai sempre più alienante. Soprattutto alla notizia del recente licenziamento di Gaetano, evento che sembra minare l’equilibrio psicologico, affettivo e finanziario della coppia. Gaetano inizia una discesa nella paranoia e nella depressione che si risolve in un attacco di nervi contro la società che divora l’individuo. Emma, sempre pronta a tenere salda la salute mentale di Gaetano e il loro amore, riprende quindi il suo lavoro di segretaria, sperando di risollevare le sorti. Proprio quando Gaetano sembra finalmente uscire dal suo esaurimento però Emma cade nello sconforto.

DSC09618

Barbara Sirotti

Si forma come attrice professionista alla Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, sotto la direzione di Gabriele Vacis e con la collaborazione di Marco Paolini, Ambra D’Amico, Maria Consagra, M.G. Gregori, Andrea Novikov e Giovanni Storti.Debutta con Quelli di Grock, coi quali collabora per diverse stagioni teatrali. In seguito recita al fianco di Ernesto Calindri e Liliana Feldman nella commedia I Burosauri, poi con Massimo Bagliani, Sergio Pisapia Fiore, Teatro degli Incamminati e sotto la direzione di Filippo Crivelli con lo spettacolo La Strada ispirato al capolavoro di Fellini. Recentemente è andata in scena al Teatro Libero di Milano con A. Wilson, opera selezionata per il concorso “Banco di prova” ed è stata la protagonista della commedia brillante 13 a tavola di Marc J. Sauvajon al Teatro Franco Parenti di Milano. Ha lavorato anche nel cinema con Maccio Capatonda per la serie Sky “The Generi”, nella sitcom Mediaset “Love Snack” e nella serie in esclusiva per Amazon “Scatola Nera” con Alessandro Betti. Appassionata ballerina di Tango Argentino, suona il pianoforte e studia canto Jazz presso i corsi del Conservatorio CPSM con la cantante di tango e jazz Annamaria Musajo

DSC09623

Francesco Basile

Ai forma come attore presso le scuole internazionali di teatro Philippe Gaulier Parigi  Fourth Monkey Londra. Diversi workshop con artisti del calibro di John Strasberg, Danio Manfredini e Michael Rodgers. Attore in innumerevoli opere teatrali nei palchi dei teatri di Milano, Londra, Edimburgo, Parigi, la serie web “Balla”, e i cortometraggi The Place e The Company. Ha condotto un corso di recitazione a Milano presso il Centro Studio Attori di Milano. Diplomato alla Bauer di Milano come VideoMaker, ha realizzato in qualità di regista il documentario “Se Llama Martesana” e il corto Pantaloni Rossi.

Info

Giovedì 13 e venerdì 14 febbraio 2020 – h.21,00 Teatro Bello – Via San Cristoforo, 1 (c/o Teatro Alfredo Chiesa è dotato di un ampio parcheggio interno)-info@teatrobello.it – Cell-sms-whatsapp: 347 23 38 514 – Prezzo: intero € 10,00

Link prevendite Eventbrite

Ti è piaciuto questo post?

vuoi ringraziare offrendomi un caffè?

C’è Paypal

Alle “Risate da Oscar” torna Leonardo Manera

Alle “Risate da Oscar” torna Leonardo Manera

Dopo la strepitosa sera che vi abbiamo raccontato di qualche mese fa, torna alle “Risate da Oscar” torna Leonardo Manera. Si riderà di nuovo all’appuntamento mensile di KarmArtistico al Teatro Oscar di Milano, per la precisione Sabato 25 gennaio 2020 alle ore 21. Nel video qui sopra l‘intervista che gli ho fatto nella scorsa occasione, con lui si ride con apparente leggerezza. Apparente perché racconta storie che comunque non fanno solo ridere, ma sicuramente molto riflettere. La sua vena melanconica mi fa pensare spesso al mestiere di clown, ma non si trucca il viso, per il blues che fa uscire nei suoi monologhi. L’ho adorato nello scorso spettacolo e ve lo consiglio ad occhi chiusi (meglio aperti visto che sto scrivendo!). Ad aprire lo show l’esibizione dei Bis Lunghi e del rapper Ranzy insieme ad alcuni protagonisti di Uomini & Donne.

Leonardo-Manera#4

Leonardo Manera

Nome di punta di Zelig e Colorado e di serate dal vivo in tutta Italia e conduttore della trasmissione “I Funamboli” in onda tutte le mattine su Radio24 insieme al giornalista Alessandro Milan, sarà il prossimo artista in cartellone, sabato 25 gennaio alle 21,00 al Teatro Oscar di Milano. Solo la mimica gommosa del suo volto, una sedia, qualche giacca e una parrucca per un viaggio di puro cabaret all’insegna della consueta leggera ironia priva di apparente polemica, pur toccando temi d’attualità, siano personali o politici, economici o sociali. Ognuno trattato attraverso lo sguardo dei numerosi personaggi che lo hanno fatto amare negli anni o attraverso spassosi monologhi, alcuni portati in scena sin dagli anni ’90 in diverse trasmissioni televisive, alternati ad altri inediti, “da laboratorio”, alla ricerca di quel riscontro dal vivo che solo il pubblico teatrale sa dare.

Info

Francesco Ruta 331 743 5613 – karmusicalive.f@gmail.com. Dal lunedì al venerdì dalle 10,00 alle 17,30 in sede via Venosa 2. Sabato solo telefonicamente o via mail. Prezzo € 10,00 (+ € 2,00 di prevendita) Ingresso in teatro per il pubblico dalle h.19,30 alle 20,50.  Durata spettacolo h.21,00 – 22,30 circa. Teatro Oscar Via Lattanzio, 58/A Milano

Prevendite on-line al link: https://prevenditekarmartistico.ecwid.com

 

 

 

 

Ti è piaciuto questo post?

vuoi ringraziare offrendomi un caffè?

C’è Paypal

“Non è Francesca” ma è @La_Puglisi

“Non è Francesca” ma è @La_Puglisi

Questa sera, Sabato 11 Gennaio 2020, ci sarà la Prima Nazionale del nuovo spettacolo di Francesca Puglisi dal titolo “Non è Francesca – Storie di ordinaria contraddizione”. Si terrà, inizio ore 21, al Teatro SocialeDelia Cajelli” di Busto Arsizio, il costo del biglietto è 16.50 euro. Dobbiamo ringraziare il sud per gli artisti di qualità che ci regala di tanto in tanto. A Milano, negli ultimi anni, si è distinta Francesca (che ho incontrato qualche mese fa e lo vede nell’intervista qui sopra) super per il suo talento ma anche per la voglia costante di muoversi e incoraggiare altri artisti. La trovate attiva e vera caposquadra che siano serate e laboratori di cabaret, che in Youtube (“Il terrone fuori sede” o “Il milanese imbruttito”) sia con i suoi spettacoli. Comunque curiosate qualche video dal suo sito che si ride!

Francesca Puglisi biografia

Francesca Puglisi, attrice napoletana formatasi alla scuola del Piccolo Teatro di Milano sotto l’occhio di Luca Ronconi, sabato 11 gennaio debutta con il suo spettacolo comico: “Non è Francesca – Storie di ordinaria contraddizione”. Dopo il successo di “Ccà nisciuno è fisso”, il suo primo esilarante monologo in cui si è dichiarata totalmente precaria, Francesca ora è pronta a confessare a tutti che questa sua precarietà è fatta di continue, dolorose e comiche contraddizioni. Scritto dalla Puglisi in collaborazione drammaturgica con Laura Pozone (che firma con lei anche la regia) e Riccardo Piferi (autore storico di Paolo Rossi e di Lella Costa) il testo si avvale anche della supervisione di Lucia Vasini.

Francesca Puglisi - Il Tempo delle Donne

Francesca Puglisi – Il Tempo delle Donne

Non è Francesca – Storie di ordinaria contraddizione

Lo spettacolo racconta di una donna oggi, alle prese con questo impegno che è tenere la vita ad un livello umano malgrado la tecnologia comoda e alienante che ci circonda. Manie e nevrosi raccontate come a lei riesce benissimo: ridendone. La scelta di una semplicità di scena, con il disegno luci di Alessandro Bigatti con una spalla digitale, cosa che è entrata nel nostro modo di vivere senza che ce ne si sia davvero resi conto. Nel frattempo la vita tra lavoro e amore continua… a dare materiale per riderci sopra, ma anche per farsi qualche domanda. Di e con Francesca Puglisi ha avuto la collaborazione drammaturgica di Laura Pozone e Riccardo Piferi. La supervisione di Lucia Vasini con regia del dinamico duo Puglisi/Pozone. Il disegno luci è di Alessandro Bigatti mentre locandina e foto Elisabetta Fusari, mentre l’organizzazione generale è di Buster.

Info

www.francescapuglisi.net

www.instagram.com/la_puglisi/

www./twitter.com/La_Puglisi

Teatro Sociale “Delia Cajelli” di Busto Arsizio Via Dante Alighieri 20, Busto Arsizio – Biglietteria |T. 0331 679000 – Ingresso: 16,50 euro Biglietti disponibili su www.ticketone.it o in biglietteria, e al numero telefono: 0331 679000

***

Ti è piaciuto questo post?

vuoi ringraziare offrendomi un caffè?

C’è Paypal

Teatro Sociale “Delia Cajelli” di Busto Arsizio Via Dante Alighieri 20, Busto Arsizio

Biglietteria |T. 0331 679000

Ingresso: 16,50 euro Biglietti disponibili su www.ticketone.it o in biglietteria, e al numero telefono: 0331 679000

Christmas Show alle Risate da Oscar

Christmas Show alle Risate da Oscar

Arriva la serata di Natale, per la precisione Sabato 21 dicembre 2019 con inizio alle ore 21, anche per le “Risate da Oscar”. Presso il Teatro Oscar di Milano sempre con l’organizzazione di KarmArtistico in questo evento proporrà: Franco Rossi, Viviana Porro e Urbano Moffa e altri ospiti vari. Nemmeno il tempo di presentare questo che già si pensa anche alla data di gennaio dove ci sarà il grande ritorno di Leonardo Manera. Sono contento di vedere Franco Rossi a Milano, l’orgoglio di Lodi espatria fino alla grande città, scherzo perché è un amico da tanti anni e davvero sono molto contento di vederlo qui. In bocca al lupo per la serata.

Christmas Show

Per il Christmas Show quest’anno a dicembre in scena Franco Rossi col suo “Cantante di liscio”, Viviana Porro con il personaggio della Signora Ferrero, mamma piemontese di un figlio gay e gli spassosi monologhi di vita di Urbano Moffa. Ad aprire la serata l’esibizione dei Bis Lunghi e del rapper Ranzy insieme a protagonisti di Uomini & Donne.

Franco-Rossi#2.jpg

Franco Rossi

«Nasco come originale monologhista ma porterò in scena il personaggio di Colorado che mi ha dato la popolarità, il “colorato” cantante di liscio. Ispirato alle balere che frequentavano i Miei o le figure che si ritrovano oggi in alcune trasmissioni televisive, ho ricevuto per questa caricatura complimenti – anziché insulti – persino da famosi interpreti di liscio! In quel mondo c’è tanta autoironia. Mi piace la possibilità che dà questa rassegna di potersi esibire in un teatro. Il cabaret si fa anche nei locali ma il teatro ti permette di avere un’attenzione maggiore e di poter esprimere un umorismo ancora più sottile e ricercato. Si lavora meglio. E Risate da Oscar, in questo senso, offre l’opportunità di dare il massimo in scena».

Viviana-Porro#1.jpg

Viviana Porro

«Bruce Ketta mi ha chiesto di portare a “Risate da Oscar” la Signora Ferrero, mamma piemontese col figlio gay e poi alcuni divertenti personaggi estratti dal mio spettacolo “Aspetto”. È bello incontrare in questa rassegna grandi nomi e vecchi amici come Urbano Moffa. Ma soprattutto c’è un’atmosfera diversa quando ci si può esibire in teatro. Si può parlare ed esorcizzare di tutto con l’ironia sul palco, tanto più sotto Natale».

Urbano-Moffa.jpg

Urbano Moffa

«Solitamente porto in scena personaggi ma in questo caso presenterò un estratto del mio spettacolo “Perché un fagiano vola e foggiano no?” Si tratta di alcuni monologhi che hanno per tema la mia infanzia e vicissitudini del mio paese come la processione della Madonna dell’Addolorata oppure i modi in cui viene vissuta la tradizione del Natale. Il cabaret si fa dal vivo per definizione. Bisogna invogliare il pubblico a tornare nei teatri per godere quest’arte. Favorevolissimo ad un palco aperto, in questa occasione con più comici, per potersi esprimere nei tempi giusti. Ho già avuto l’onore di aprire la rassegna nella prima data e questa è la seconda volta che partecipo, è un piacere immenso tornarci».

Info

Prossima Data: 25 Gennaio 2020 con Leonardo Manera

Biglietti: Posto libero € 10,00 / Prima Fila € 15,00 Limitati

Biglietteria, informazioni e prevendite esclusivamente presso Francesco Ruta

331 743 5613- karmusicalive.f@gmail.com

KarmArtistico Italia (StudioManagementTv),

via Venosa 2 (100 mt dal Teatro Oscar),

Dal lunedì al venerdì dalle 10,00 alle 17,30. Sabato solo telefonicamente o via mail.

Chi desidera verificare la disponibilità degli ultimi ed eventuali posti liberi presso la biglietteria del Teatro Oscar potrà farlo esclusivamente la sera del 21 dicembre dalle h.19,00 alle 20,30.

Prevendite on-line al link: https://prevenditekarmartistico.ecwid.com

Prezzo € 10,00 (+ € 2,00 di prevendita)

Ingresso in teatro per il pubblico dalle h.19,30 alle 20,50.

Durata spettacolo h.21,00 – 22,30 circa.

Vincenzo Albano e Carmine Del Grosso a “Risate da Oscar”

Vincenzo Albano e Carmine Del Grosso a “Risate da Oscar”

Sabato 30 novembre 2019 ore 21, al teatro Oscar di Milano organizzato da KarmArtistico di Francesco Ruta, si esibiranno per “Risate da OscarVincenzo Albano e Carmine Del Grosso. Comici noti per le loro apparizioni a Zelig e Colorado.

Vincenzo-Albano

Vincenzo Albano

«Il mio show non ha un titolo, non mi piace essere monotematico. Rideremo sui casi dei social e sulla mia vita di padre quarantenne in questa società dai ruoli “fluidi” di oggi. E ci sarà naturalmente spazio per il mio personaggio di Colorado, Enzo Ratti, manager di spettacolo cialtrone e più interessato a “scovare” che a proporre. E poi monologhi, personaggi e canzoni: perché quando si ha un palco è un peccato non sfruttarlo ballando cantando, recitando e naturalmente interagendo. Il bello di questa rassegna diretta da Matteo Iuliani, in arte Bruce Ketta e organizzata da KarmArtistico, è saper riportare il cabaret nel posto giusto, cioè in un teatro, senza ricalcare il cliché da serate corali dagli stili televisivi. Ad ogni comico è dedicato il suo spazio, come in questa serata, un modo per far conoscere e affezionarsi a nuovi artisti. Non disdegno le apparizioni televisive ma per i comici in questo momento c’è più necessità di esprimersi dal vivo e Risate da Oscar è una bellissima occasione»

Carmine-Del-Grosso

Carmine-Del-Grosso

Carmine Del Grosso

«Porterò in scena il meglio del mio show, Solo uno spettacolo tra amici, titolo che ben descrive il mio modo di rapportarmi al pubblico. Uno spettacolo tra amici – anche se non ci conosciamo spero lo diventeremo: mi divertirò a raccontare aneddoti di vita (quasi tutti autobiografici) o episodi di scanzonata quotidianità così come vengono riportati nello spirito di una allegra comitiva, in una serata in cui si riderà tutti alla pari, senza barriere, me compreso sul palco. Probabilmente testerò anche qualche scketch del nuovo spettacolo che sto terminando di scrivere e che sarà in tour dal 2020. La trasversalità dell’offerta è la forza di questa rassegna. Forse perché anche io ho una visione ampia della comicità rispetto alla classificazione tra cabaret e stand up comedy. Il valore aggiunto di questa rassegna è la fusione di queste due “correnti”, grazie alla grande offerta di comici nel corso delle prossime date».

Info

Biglietteria, informazioni e prevendite esclusivamente presso

Francesco Ruta – 331 743 5613 karmusicalive.f@gmail.com

KarmArtistico Italia – via Venosa 2

Dal lunedì al venerdì dalle 10,00 alle 17,30. Sabato solo telefonicamente o via mail.

https://prevenditekarmartistico.ecwid.com

Prezzo € 10,00 (+ € 2,00 di prevendita) Ingresso in teatro per il pubblico dalle h.19,30 alle 20,50. Durata spettacolo h.21,00 – 22,30 circa.

La città delle Dame al Vigentino

La città delle Dame al Vigentino

Sabato 23 novembre 2019, alle ore 21 al teatro del Vigentino di Milano, ci sarà “La Città delle Dame” di Christine de Pizan (1362-1431). In realtà la formula del Vigentino è quella collaudata dei loro “Ah però” dove si improvvisa assolutamente facendosi ispirare dal pubblico. Sotto c’è uno dei video che ho realizzato andando a vedere uno dei loro divertentissimi spettacoli. Questo lavoro è nato da un’idea di Linda Corsini e Isabella Cremonesi. Sul palco con loro ci saranno anche Carmen Cappiello, Margherita Gravagna e Martina Milzoni al contrabbasso.

Unknown.jpeg

Lo spettacolo

Quattro attrici portano in scena quattro storie improvvisate secondo la sensibilità femminile di un personaggio della storia del teatro, enfatizzandone fantasia, comicità, fragilità, valori e segreti. Per la prima volta a improvvisare sono le protagoniste nate dalla penna degli autori classici: dalla tragedia greca al teatro dell’assurdo, passando per Sofocle, Shakespeare, Goldoni, Pirandello e De Filippo. Ogni storia improvvisata sarà preceduta da una presentazione dell’autore attraverso un monologo originale, così da entrare in sintonia con un determinato mondo; dopodiché ogni personaggio darà vita a situazioni imprevedibili, svelando tutte le sfumature drammatiche ma soprattutto comiche dell’universo femminile al pubblico. E come in ogni spettacolo di improvvisazione che si rispetti sarà anzi il pubblico a suggerire titoli e spunti grazie ai quali le attrici creeranno le loro storie inedite. Uno spettacolo che precede e vuole omaggiare la giornata contro la violenza di genere, lunedì 25 novembre.

La-città-delle-dame_foto-di-scena_b.jpg

Info

Teatro del Vigentino Via Matera, 5/7 – Milano

prenotazioni@teatrodelvigentino.it

www.teatrodelvigentino.it

TEL. 02 55 23 02 98 PREZZI: intero € 12,00 – ridotto € 10,00 (studenti sotto i 25 e over 65 anni)