“Una mamma contro G.W. Bush” nei cinema, un film straordinario

“Una mamma contro G.W. Bush” nei cinema, un film straordinario

di Fabio Ricci

Sono appena tornato dall’anteprima milanese per la stampa di “Una mamma contro G.W. Bush”, il film di Andreas Dresen. Film che racconta una storia vera, quasi un documentario per concezione, di questa storia incredibile di una grand donna. Una grande mamma, che non si arrende all’arresto, immotivato, del figlio trasferito, ma anche torturato, a Guantanamo. Lager che gli americani fecero a Cuba dove mettere chiunque fosse, anche vagamente, indiziato di essere un terrorista talebano.

La storia di una famiglia tedesca

In realtà la famiglia di Murat, appena diciannovenne al momento dell’arresto, è turco-tedesca. La storia di una famiglia come tante, il papà lavora la mamma fa la mamma come missione unica. “L’amore? Ma che sciocchezza noi ci sposiamo per i figli” dice all’avvocato (uno strepitoso Alexander Scheer) la stessa Rabiye. Il film, in orgiginale “Rabiye Kurnaz vs George W. Bush”, per altro ho avuto la fortuna di vederlo in orginale. Nella versione italiana tante cose simpatiche nell’intreccio di lingue si perderanno, ma in Italia siamo abituati così.

Meltem Kaptan e non solo

La protagonista è una fantastica Meltem Kaptan, tanto brava da pensare che spesso sia un documentario con immagini reali e non un film. Il modo in cui interpreta questa piccola mamma coraggiosa, espressione di una minoranza non considerata nella sua nuova patria, che arriva a sfidare il Presidente degli Stati Uniti alla Corte Suprema. Riavere suo figlio è l’unica opzione di questa donna, che tra lacrime e risate, irresistibile l’uso dei proverbi, per anni non ha mollato un attimo. Fino al felice epilogo. #nospoiler ma la vicenda è abbastanza nota e non così importante come sia finita. Il linguaggio di Andreas Dresen riesce ad essere molto poetico, senza eccedere mai sembrando retorico. Molto ben girato e con un garbo non comune. Esce nei cinema Giovedì 24 Novembre 2022

Ehi Guantanamo è ancora aperto e ci sono detenuti mai giudicati, molti nemmeno con accuse di nessun tipo. Ne parliamo più forte?

Info

https://wantedcinema.eu/una-mamma-contro-g-w-bush/

interviste al cast

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...