Domenica al Tittoni i Clandestino, in apertura Lapolveriera

Domenica al Tittoni i Clandestino

di Fabio Ricci

Domenica al Tittoni i Clandestino, storica band rock italiana, noti per essere stati i musicisti dei primi lavori di Ligabue. Che Luciano non ha mai dimenticato, infatti non smette di averli intorno ai vari Campovolo. Ma sono davvero una live band, con tre LP, cito a memoria, con tante belle canzoni. Sicuramente non sono da perdere, con loro in apertura una band di Verona per la quale stravedo, sempre di Anthill Booking, Lapolveriera. Anche quest’anno il festival è stratosferico per nomi e qualità, ma sicuramente Domenica 26 giugno 2022 non potete mancare, se vi piace il rock e la gente che suona sul serio. Io prima fila!

Il nuovo LP “L’Essenza”

Una conferma, ascoltare il nuovo dei Clandestino è assolutamente come avere appena finito di passare il cd di “Cuore Stomaco e Cervello” anche se sono passati più di 20 anni. Ero tra Discoradio e Radio Zeta, ebbi il piacere di ospitarli e intervistarli diverse volte. Sono cambiate tante cose intorno a noi, nel mondo, tra i ragazzi è rimasta una voragine con la scomparsa di Luciano Ghezzi “Grazie per i giorni”. Colonna portante della band che completava la ritmica con Gigi Cavalli Cocchi, poi alla chitarra Max Cottafavi e tastiere di Gianfranco Fornaciari. Il nucleo centrale della band che ha aiutato le fortune di Ligabue ad inizio carriera. Ho avuto la fortuna di vederli suonare prima del grande successo, ormai qui siamo a 30 anni orsono, vecchio Fabio, in un locale a Monticelli d’Ongina in provincia di Piacenza. Ritrovo ne “L’Essenza” tutta la loro qualità che che mi aveva colpito dalla prima sera e nei lavori precedenti. Una rockgaranzia.

Gigi Cavalli Cocchi

Quello che, se non li hai incontrati non si sa, è che sono anche persone che vale la pensa di conoscere. Con Gigi ho avuto il piacere di lavorare con Lassociazione e vederli live più volte. Ma vabbè non serve che ricordi la qualità della persona, lo sappiamo. Oltre che gran batterista è anche un talentuoso della grafica e dell’illustrazione, nel senso che sa occuparsi a 360° di quello che non suona ma si vede.  Ci siamo capiti che lo stimo un sacco! ah nel video qui sopra la presentazione milanese del suo libro.

La band oggi

Gigi Cavalli Cocchi è stato batterista dei C.S.I. (Consorzio suonatori indipendenti, ex CCCP) per 6 anni, realizzando l’album del loro unico disco d’oro “Tabula Rasa Elettrificata” e altri 3 album, per poi affiancare Massimo Zamboni chitarrista della band nella sua carriera solista. Max Cottafavi, oltre a suonare ancora con Ligabue ha collaborato con Francesco Renga, mentre Gianfranco Fornaciari ha collaborato con Marlene Kuntz e The Gang. Nel gennaio dell’anno scorso è arrivata la tanto attesa reunion ed hanno composto il materiale per un nuovo album l’essenza realizzate nello “Zoostudio” di Ligabue e pubblicato il 27 maggio di quest’anno.  Clan Destino: Gianfranco Fornaciari: Voce e tastiere, Max Cottafavi: Chitarre, Gigi Cavalli Cocchi: Batteria e percussioni, Mirco Consolini: Basso (con il gruppo dal vivo, Eugenio Cattini: chitarra)

In apertura Lapolveriera qui a #leintervistesuldivano

Info

https://www.clandestinoband.it

concerti con Anthill Booking +39 328 6711697

https://www.facebook.com/events/424146939559807/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...